Sacile Partecipata e Sostenibile

Contatti

Sorridente Per comunicare con noi puoi telefonare al n. 0434-733716

Per commentare gli articoli partecipa al gruppo Sacile Partecipata e Sostenibile in facebook

Avvisi

Tra poco si accende il riscaldamento, preparatevi a trattenere il respiro!

Segnalazioni

Banner

Chi è online

 57 visitatori online

Notizie flash

Stop al Consumo di TerritorioSpS aderisce a "Stop al Consumo di Territorio", per un territorio non cementificato.

 

Benvenuto in Sacile Partecipata e Sostenibile!
Dove metto la VETRORESINA??? PDF Stampa E-mail
Martedì 10 Settembre 2019 16:53

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.
Perchè?
Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti “speciali”, ma nessuno dei tuoi assessori all'ambiente si è preoccupato nè di informarti nè di trovare soluzioni.
Succede così per la VETRORESINA:
La storia di questo materiale di fatto riguarda principalmente il grande cambiamento avvenuto dopo gli anni '50 che ha rivoluzionato la produzione nautica con il pasaggio dalla costruzione di scafi in legno a scafi in vetroresina, materiale decantato per resistenza, elasticità, leggerezza e convenienza. Perciò per oltre mezzo secolo i cantieri hanno immesso nel mercato migliaia di tonnellate di vetroresina, un composto formato da fibra di vetro e resina.
Ci si è però accorti infine di un problemino simile all'amianto, per cui la vetroresina è diventata un rifiuto speciale da sottoporre obbligatoriamente a un costoso processo di smaltimento.
E non è un problemino da poco. Si stima che in Europa  siano oltre 6 milioni le imbarcazioni di vetroresina e lo smaltimento costa come minimo 16.000 euro per una imbarcazione di 15 metri.
Soluzione???
Beh, cari lettori, immaginate.....
Abbandonare, soprattutto imbarcazioni piccole, in qualche canneto di laguna, lungo i fiumi, o in qualche campo di rovi.

Io però non possiedo alcuna elegante imbarcazione in vetroresina, possiedo purtroppo un semplice  pezzo usato anni fa dai miei genitori per riparare dalle piogge forti le finestre della cantina. Ma il problema è lo stesso: si tratta di un rifiuto speciale dagli alti costo di smaltimento e che non tutte le aziende di raccolta possono acettare.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Settembre 2019 10:30
 
ovvio che l'erba cresce ... o no??? PDF Stampa E-mail
Lunedì 19 Agosto 2019 11:27

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.
Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile D.Zanette sono di nuovo invase dall'erba alta con grande gioia di zecche e altri animaletti vari e decisamente non domestici.
Peccato invece per gli anziani che qui trovano a due passi dal centro un luogo davvero tranquillo e piacevole:  la pista è frequentata quindi non ci sente soli, si trova ombra e c'è pure un piacevole rumore d'acqua.
Peccato davvero, proprio ora che il ponticello è stato finalmente sostituito ed è percorribile in tutta sicurezza.

In verità dopo la segnalazione sulla stampa LSM è subito intervenuta per lo sfalcio, ma ... natura è natura.

Siccome però di solito le segnalazioni su questo sito sono sempre accompagnate da proposte costruttive, anche questa volta sarà così.
A meno che non si debba fare una gara europea, a meno che non si debbano scomodare grandi menti ingegneristiche, a meno che non si debba rivolgersi a Renzo Piano, ci si chiede come mai nessuno ha pensato che panchine e cestini dei rifiuti NON si vanno a piazzare IN MEZZO all'erba?!



Perchè non posizionare le panchine e i cestini lungo la pista su piccoli spazi lastricati con piastre da pochi Euro???

Ovviamente facendo anche attenzione all'ombreggiatura ... o chiedo troppo?!
Anche in tal caso allora avrei un suggerimento: si fermi il primo nonno che passa in bicicletta e lui saprà sicuramente indicare quali sarebbero i posticini migliori per metterci 4 panchine!

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Agosto 2019 13:24
 
Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ... PDF Stampa E-mail
Sabato 17 Agosto 2019 19:53

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non è in quella parte politica che oggi appare come il corteggiatore più accreditato per governare con la Lega.
Ma non voglio nemmeno pensare che, ancora una volta, è perchè un destino avverso sta colpendo sempre solo noi.

Fatto sta che Pordenone ieri ha avuto la buona notizia che il Comune si trova al primo posto della grauatoria degli interventi per l'edlizia scolastica 2018-2020 e che la nuova scuola media "Lozer" verrà finanziata con 3,4 milioni di Euro.
Fatto sta che Pordenone ha ottenuto 95,5 punti e Sacile 75.

 

 

 

 

 

 

 

 



Sacile, come vedete dalla tabella, si trova al 140° posto e per ora va di nuovo in bianco con gli ormai 4.4 milioni

Ultimo aggiornamento Domenica 18 Agosto 2019 09:04
 
La sede della PM di Sacile SLITTA e LIEVITA... PDF Stampa E-mail
Lunedì 12 Agosto 2019 08:27

Quando i cittadini chiedono pochi spiccioli per questo o per quello si sentono rispondere al 90% delle volte che non ci son soldi.
Ora, questa risposta oggi nel nostro Paese è purtroppo vera. Dal momento però che si tratta di denaro pubblico, di denaro nostro, succede che qualcuno prenda atto di tal risposta, ma non consideri che così si possa chiudere qualsiasi discorso.
Infatti la domanda successiva potrebbe essere ... ma quei pochi spiccioli pubblici che ci sono, allora dove vanno a finire?
Senza entrare nel discorso dei grandi risparmi, come ad es. se avessimo attuato i provvedimenti che andavano presi da almeno 20 anni sul fronte del risparmio energetico e che oggi darebbero frutti molto evidenti per le casse comunali, occupiamoci semplicemente di dove vanno a finire ingenti somme che poi nemmeno si traducono in investimento.
Prendiamo quindi nuovamente l'esempio di ANNI e ANNI di SPESE DI AFFITTO più SPESE CONDOMINIALI (che la Lega nella precedente Amministrazione non ci aveva voluto comunicare): Il mancato spostamento della sede della Polizia Municipale di Sacile ha ormai comportato una spesa stimabile ben oltre al MEZZO MILIONE di Euro visto che paghiamo affitto E spese condominiali dal lontano 2006!!!

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Agosto 2019 19:41
 
Tra promesse da marinaio e consigli della nonna PDF Stampa E-mail
Sabato 10 Agosto 2019 10:37

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.

Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose dell'autostrada è risaputo. Certamente vi transitano migliaia di veicoli al giorno, guidati in genere da automobilisti responsabili, ma anche da alcune decine di guidatori potenziali assassini. Solo questione di tempo. Su queste strade è sicuramente più difficile intervenire, anche se spesso si continua a notare un irresponsabile fatalismo da parte di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo sulle competenze dei vari tratti di strada. Anche l'amministrazione sacilese è piuttosto attendista in fatto di grande viabilità se non addirittura poco attenta come dimostra il gravissimo ritardo nella messa in sicurezza dell'incrocio al confine est di San Giovanni del Tempio.

Tuttavia NULLA di estremamente complesso può invece giustificare gli incidenti che succedono in zone residenziali, come quello appena successo al ragazzo in bicicletta urtato da un'auto in via delle Valli, che poi è solamente uno della purtroppo lunga catena di incidenti in stradine apparentemente tranquille del nostro Comune. Esito mortale di bambini compreso.

Questo sito da anni ha fornito le tabelle dell'incidentalità del nostro Comune assemblando i dati della PM di Sacile, della Radiomobile CC di Sacile e della Polstrada. Non è facile ogni anno ottenere questi dati, è un lavoraccio poi spulciare strada per strada, e negli ultimi due anni infatti non si trova publicazione delle tabelle perchè non sono arrivati i dati della Polstrada. L'ultima tabella di SPS è del 2016.
Inutile dire che dovrebbe essere l'amministrazione comunale a fornire questo dato assemblato ogni anno, unitamente ad una tabella dove i numeri appaiono disaggregati per ogni singola via del nostro territorio.

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Agosto 2019 11:07
 
Acqua del Sindaco pericolosa?! PDF Stampa E-mail
Venerdì 09 Agosto 2019 12:17

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa.
Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè l'illusione che potesse addirittura costituire un punto a favore per cittadini e cicloturisti è durata poco.
Dopo la segnalazione di SPS la precedente amministrazione nel 2013 aveva dovuto correre ai ripari. Così, dopo aver finalmente provveduto alle analisi, era emerso che purtroppo l'acqua non era certo potabile e hanno apposto le tabelle con la scritta che l'acqua non era "adatta all'uso umano" (fa un pò ridere, perchè "uso umano" è anche lavarsi, ma non importa).


Il problema è che non si può capirlo da tabelle, come questa in via delle Valli, che sono praticamente tabula rasa.
Così molti cittadini vanno ancora a riempirsi le bottiglie e i ragazzini accaldati bevono a piene mani.

 

Il Sindaco tuteli la salute dei cittadini.

Ultimo aggiornamento Venerdì 09 Agosto 2019 12:44
 
A scuola con pericolo PDF Stampa E-mail
Mercoledì 07 Agosto 2019 10:50

Tra TRE settimane tutto il personale scolastico del Marchesini e del Pujati, sede Linguistico, sarà in piena attività e tra CINQUE settimane gli studenti si affolleranno di nuovo nelle rispettive due sedi.
Ma per l'intero anno scolastico scorso non si è provveduto, nonostante avessi più volte segnalato, al rifacimento degli attraversamenti che portano uno al cancello in via Matteotti e il secondo che unisce l'entrata della stazioncina Sacile-Aviano alla fermata delle corriere.

 

 

 

 

 

Ad oggi la situazione è ancor più grave: le strisce son SPARITE.

 

 



Intanto l'amministrazione di Sacile continua ad affidare a LSM nuove mansioni. Decisione lecita di chi amministra. Chi amministra però non può poi lavarsi le mani. Ha compito di vigilare e indirizzare.

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Agosto 2019 11:07
 
dedicato ai "grandi"... PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Luglio 2014 09:38

Dedicato ai "grandi" ... che poi tanto "grandi" non sono, visto che durante la bella stagione i bimbi trasportati sul seggiolino delle bici dai "grandi" son purtroppo quasi tutti SENZA CASCHETTO.
Ulteriore esempio della superficialità, anzi, sventatezza, e della totale mancanza di cultura della sicurezza (leggi: prevenzione) di coloro che anagraficamente sono considerati adulti. E che a maggior ragione dovrebbero essere responsabili e accorti quando si tratta di mettere in campo quanto possibile per tutelare salute e vita dei piccoli.

L'appello di SPS è dunque: METTIMI IL CASCHETTO!!!

Così mi abituerai anche a fare più attenzione a me quando crescerò!!!

 

 

Ricordati:  CASCOANKIO!



Chi ha testa ... la protegge Sorridente

 

Caro "grande", dedicami anche 10 minuti per spiegarmi le insidie dell'ANGOLO CIECO, te ne sarò grato anche per quando dalla bici passerò allo scooter!

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Aprile 2017 09:32
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 91