Sacile Partecipata e Sostenibile

Contatti

Sorridente Per comunicare con noi puoi telefonare al n. 0434-733716

Per commentare gli articoli partecipa al gruppo Sacile Partecipata e Sostenibile in facebook

Avvisi

vogliamo una BICIPOLITANA da Sacile a Casarsa!!!

Segnalazioni

Banner

Chi è online

 10 visitatori online

Notizie flash

zona30-imgSpS propone le "Zone 30" a Sacile: l'unico modo per far emergere un diverso modello sostenibile per la viabilità cittadina:

CITTA' PER L'UOMO E NON PER LE AUTO, CITTA' PER I BAMBINI !!!

Benvenuto in Sacile Partecipata e Sostenibile!
Presidio per la Sanità Pubblica il 30 novembre PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Novembre 2022 15:00

Mercoledì mattina, 30 novembre, davanti a diverse strutture sanitarie pubbliche del nostro territorio, il Comitato Salute Pubblica Bene Comune (nato nel 2013!) organizza dei presidi con volantinaggio. L'iniziativa segue la petizione con quasi 18.000 firme dei cittadini del FVG e l'assemblea pubblica regionale del 24 giugno.

Ecco il testo del volantino così come già sottoposto all'attenzione dei consiglieri regionali della Commissione Sanità in un incontro on line il 21 novembre

LA SANITA’ PUBBLICA REGIONALE IN CONTINUO PEGGIORAMENTO:

carenza di personale e servizi chiusi, liste d'attesa che si allungano, incentivazione al privato impegnando ingenti risorse pubbliche; nel prossimo bilancio regionale la sanità potrebbe ridurre, dal 60 al 50%, la sua incidenza sulla spesa della Regione.

AGLI AMMINISTRATORI REGIONALI CHIEDIAMO IMPEGNI PRECISI NEL PROSSIMO BILANCIO:

- Un aumento dei finanziamenti per Personale della Sanità pubblica:  concorsi e assunzioni, pagamento delle tante ore di straordinario ancora non pagate, indennità per servizi gravosi, aumento dei corsi professionali di competenza regionale o delle borsedi studio per quelli universitari.
- Assunzione di medici di medicina generale nelle zone montane o per le guardie mediche;  incentivi a tutto il personale  (alloggio, trasporto, indennità per chi opera in servizi o zone disagiate)

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Novembre 2022 18:28
 
Lungo la Paisa non si gioca a polentina PDF Stampa E-mail
Giovedì 24 Novembre 2022 17:35

Crollata una bella fetta di argine lungo la pista ciclabile sulla Paisa di San Giovanni del Tempio. Le forti precipitazioni di martedì si sono evidentemente infiltrate in una delle crepe già segnalate tempo addietro inutilmente dai cittadini ai nostri amministratori. Stavolta però nella crepa non si sono inseriti i soliti sacchi della spazzatura trascinati dalla corrente, ma peggio, a pochi metri dal ponticello in legno è crollata una notevole porzione di terra direttamente dentro il letto del rio Paisa.

Si tratta della seconda crepa.

 

 

 

 

 

 


La prima crepa, proseguendo verso est, era stata fotografata e segnalata in primavera. Poco dopo si trova ancora l’albero crollato di traverso, a sua volta oggetto di tempestiva segnalazione, rimasta ugualmente inascoltata. Eppure fino a prima della pioggia di martedì il livello dell’acqua è stato per mesi così basso da poterci anche entrare con dei semplici stivali di gomma.

Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Novembre 2022 17:57
 
Quando una scuola è un gioiello anche ... fuori PDF Stampa E-mail
Mercoledì 23 Novembre 2022 17:54

Per sapere quando una scuola è un gioello si rimanda all'articolo già pubblicato da tempo in questo sito sulla scuola elementare ristrutturata in classe CasaClima A-ORO di Arnoldstein. A fine primavera 2022 è stato inaugurato anche il nuovo allestimento dedicato alle abilità motorie all'interno del generoso spazio verde (non certo un cortiletto in ghiaino grigio e polveroso) tutto intorno alla scuola e condiviso con l'adiacente scuola media.
E non si tratta solo di molti tavoli per sostare o far lezione all'aperto, che già sarebbe gran cosa averli nelle aree di pertinenza delle nostre scuole.

 

 

 

 

 

 

 

Beh, che dire.
Direi che le immagini parlano da sole, anche se non sono una gran fotografa, perdonate.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Novembre 2022 20:45
 
Il progetto per la nuova scuola sia illustrato anche a S.Giovanni d.T. PDF Stampa E-mail
Mercoledì 16 Novembre 2022 11:22

Sacile, 16/11/2022
Oggetto: Richiesta presentazione nuova scuola a S.Giovanni d.T.

Egr. sig. Sindaco,
Avendo l’amministrazione promosso in data 14/11/2022 un incontro con la comunità di San Odorico relativo al progetto per la nuova scuola che sorgerà in via Flangini nella quale, oltre al plesso attuale della XXXI Ottobre, confluirà anche la popolazione scolastica della De Amicis di San Giovanni del Tempio,
C H I E D O
alla S.V. che lo stesso incontro venga ripetuto per e nella comunità di San Giovanni del Tempio.

Questa la richiesta inoltrata oggi.

Eh già. Come cambiano le cose…
La nuova sede di S.Odorico, acquisita dal Comune come da deliberazione consiliare n. 64 del 28/11/2016 per € 127.398,00 più € 19.209,70 per registrazione e trascrizione dell’atto di compravendita dovuto all’Agenzia delle Entrate, accorperà la XXI Ottobre e la De Amicis di San Giovanni del Tempio.
Fine almeno di tutti i cambiamenti.
Il verbale della Commissione Urbanistica del 3 aprile 2007 riportava infatti come secondo punto all’OdG “Nuova scuola elementare a S. Giovanni del Tempio”.
Al tempo si dichiarava ancora la volontà di realizzare DUE nuove scuole elementari, una a S. Giovanni del Tempio ed un’altra a S. Odorico (Schiavoi ormai cancellata, la scuola era stata promessa negli anni dell'espansione edilizia della frazione). Non potendo però per motivi economici procedere in contemporanea si trattava in quel momento di dare una priorità.
Guardando ai dati demografici questa priorità era stata data alla scuola di S. Giovanni del Tempio: la nuova scuola doveva comprendere il bacino di utenza dell’intera frazione di S. Giovanni del Tempio più la parte nord del Livenza (in parte S. Liberale) cioè via Curiel, via Leonardo da Vinci, ecc. tutte zone in espansione edilizia.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Novembre 2022 17:41
 
Questa volta almeno Sacile ci sarà?! PDF Stampa E-mail
Sabato 12 Novembre 2022 18:30

Purtroppo l'invito che SPS aveva rivolto all'amministrazione sacilese nel 2016 (assessora all'Ambiente Vannia Gava, oggi Vice Ministro) al fine di attivarsi per ricevere un finaziamento destinato ad istituire un cosiddetto “Centro del riuso” era caduto nel vuoto.
In verità l'atttenzione verso questa concreta traduzione di economia circolare da noi non è ancora molto sviluppata. In molti Paesi d'oltralpe non sono infatti solo le amministrazioni comunali ad attivarsi, ma anche gli stessi Centri Commerciali, dimostrando che non si deve considerare il riciclo/riuso un temuto fattore di concorrenza. Non esiste Supermercato nel quale non ci sia il box in cui facilmente conferire le bottiglie di vetro ottenendo uno scontrino per lo sconto alla cassa. In questi ultimi anni inoltre stanno riscuotendo grande successo le giornate dedicate al "Repair Cafè", cioè alla riparazione di moltissimi oggetti che altrimenti sarebbero stati buttati.

Vediamo ora se ci sarà la volontà di accedere ad un finanziamento almeno per l'installazione di un box compattatore per bottiglie in PET che potrebbe essere gestito da Ambiente Servizi.

Dal 31 gennaio 2023 al 31 marzo 2023 riaprirà infatti lo sportello del “Programma Sperimentale Mangiaplastica” e i Comuni potranno inviare domanda di contributo per l’acquisto di eco-compattatori per la raccolta di bottiglie in Pet. I dispositivi sono in grado di riconoscere in modo selettivo questo tipo di bottiglie e di ridurne il volume favorendone il riciclo in un’ottica di economia circolare.

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Novembre 2022 19:13
 
Sospeso report mensile inquinamento a Sacile PDF Stampa E-mail
Giovedì 10 Novembre 2022 10:53

Carissimi lettori e sostenitori, in particolare quelli sempre molto attenti alle gravi problematiche dell'inquinamento. Purtroppo per ora non so SE e QUANDO si potrà ripubblicare puntualmente mese per mese il pdf che vi mostrava ogni nel modo più semplice possibile la sequenza giornaliera dei dati su inquinamento da PM10 e NO2. Di solito iniziavo a pubblicare da ottobre. un servizio che trovate su questo sito da novembre del 2011!!!

MA ... non per mia volontà.
Perchè???
Per causa maggiore, come si suol dire.

Come spesso accade, quando "aggiornano" un sito non è detto che il servizio migliori. Così anche questa volta: Infatti dal sito "aggiornato" dell'ARPA FVG è sparita quella finestra tanto SEMPLICE dedicata alla consultazione giornaliera e al recupero del pregresso delle rilevazioni dell'inquinamento Comune per Comune.


Immaginate bene che non abbia lasciato perdere una sezione del sito con un contributo così importante negli negli anni.
Dopo varie mail e telefonate finalmente trovo due gentilissimi addetti dell'Arpa FVG. Mi spiegano che DA MESI stanno "aggiornando il sito", che ci son state effettive "difficoltà nn ancora risolte" e infine suggerito di inoltrare all'URP formale reclamo.

Bene, il "formale reclamo" l'ho inviato, in teoria dovrebbe essere protocollato e ora attendiamo ...

Ma non basta.
Casualmente nel navigare in lungo e in largo per trovare - inutilmente - la famosa finestra di consultazione mi sono imbattuta in uno studio di approfondimento che nel febbraio 2020 L’Arpa del FVG aveva avviato nel territorio di Brugnera per capire la ragione degli elevati livelli delle polveri sottili e quindi di individuare possibili azioni da intraprendere per ridurne le concentrazioni. Era stata coinvolta anche l’Ape, l’Agenzia per l’energia del Friuli Venezia Giulia. Brugnera, come Sacile, sfora infatti ciclicamente il limite massimo dei 35 gg l’anno gravati da inquinamento e dare solo la solita facile colpa alla pianura padana, come hanno fatto e fanno (non sapendo che fare!) amministratori di destra e di sinistra, non basta.

Ultimo aggiornamento Domenica 13 Novembre 2022 17:26
 
Primo comunicato stampa elezioni 2022 PDF Stampa E-mail
Martedì 08 Novembre 2022 17:39
Alleanza Verdi Sinistra e Sacile Partecipata e Sostenibile: a Sacile è tempo di voltare pagina.
Le recenti elezioni politiche hanno restituito anche a #Sacile la presenza importante della sinistra ecologista e dei diritti, nel più ampio schieramento democratico e progressista, che deve essere valorizzato alle prossime elezioni comunali.
Alleanza Verdi Sinistra (Europa Verde, Sinistra Italiana, Possibile) e Sacile Partecipata e Sostenibile ritengono che sia fondamentale il dialogo tra i soggetti e le forze politiche che vogliono voltare pagina partendo dal condividere prospettive e proposte chiare, concrete e partecipate alle problematiche che vivono quotidianamente i cittadini.
Le tematiche anche a Sacile si sono ormai rivelate come strettamente connesse e non più separate: la cura ambientale deve essere considerata ormai il collante che contiene in sé i problemi della sicurezza stradale, della salubrità dell'aria, degli edifici scolastici in affanno, così come dell'abbandono di spazi pubblici e beni storici e la mancanza di politiche abitative che non consumino suolo, ma che siano economicamente accessibili, di alta qualità di salubrità e particolarmente attente ad anziani e persone con disabilità. I servizi sanitari pubblici presentano evidenti carenze e problematiche che fanno venir meno l'universalità e aumentano disuguaglianze intollerabili.
Prenderemo quindi presto contatti con chi condivide questa prospettiva per la costruzione di una più ampia coalizione, saldamente ancorata a sinistra, per il reale cambiamento di Sacile.


Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Novembre 2022 17:44
 
Nessuna risposta dopo un mese per S.Giovanni d.T. PDF Stampa E-mail
Lunedì 07 Novembre 2022 17:25

Purtroppo siamo alle solite. Finché si tratta di generiche promesse tutto è facile, ma quando si chiedono informazioni precise la risposta è fin troppo spesso il silenzio nella speranza che i cittadini si dimentichino.
La promessa di sistemazione dell'incrocio di via Pordenone risale quanto meno a gennaio del 2017 quando l’allora Sindaco Ceraolo aveva dichiarato che come compensazione il Comune di Sacile si assicurava la messa in sicurezza di detto incrocio con una compartecipazione da parte dell'impresa di pompe funebri di circa 30 mila euro.
Ad ogni nostra richiesta sui tempi la data però si spostava in avanti, o con la rassicurazione che sarebbe stato sistemato unitamente ai lavori per l'incrocio relativo alla nuova Casa degli Angeli (progetto del dicembre 2014 con la Variante 69), o con una generica frase nel bollettino comunale “l'incrocio si farà” o con rassicurazioni come “indicativamente a partire dall'estate 2022”.
Nel frattempo ripetute responsabilità scaricate sempre su FVG Strade, oggi EdR, che invece ci risulta abbia sempre adempiuto a quanto di sua competenza, diversamente da questa Amministrazione che aveva dimenticato per oltre un anno di inviare l'ultima integrazione richiesta.

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Novembre 2022 17:35
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 100