Sacile Partecipata e Sostenibile

Scuola Elementare di Sankt Leonhard, Comune di Arnoldstein: un esempio reale di ristrutturazione finalizzata al risparmio energetico e al miglioramento dell'abitabilità .... PDF Stampa E-mail
Lunedì 13 Agosto 2012 09:21

img00SPS ha visitato nell'agosto 2012 la Scuola Elementare di Sankt Leonhard, Comune di Arnoldstein, che è stata ristrutturata nel 2010 con le seguenti finalità:

effettuare un risanamento energetico secondo gli standard degli edifici passivi

ottimizzare la qualità dell'ambiente interno

fungere da esempio alla cittadinanza e sostenere l'educazione ambientale delle future generazioni

L'edificio scolastico, risalente al 1964, veniva riscaldato a gasolio, con un consumo di 23.000 litri l'anno e conseguente emissione di CO2 di 72 tonnellate.

Si è stimato che i costi per il risanamento e l'aggiunta di una nuova parte destinata alla Scuola Materna, pari a circa 1 milione e mezzo, sarebbero stati ammortizzati nel giro di massimo nove anni.
La scuola oggi ha 8 classi (ogni classe in un colore diverso), una biblioteca, una palestra con spogliatoi, un'aula per il doposcuola, una sala insegnanti e un ufficio. Sul retro si trova la Scuola Materna con relativo giardino.

L'insegnamento è bilingue, tedesco e sloveno.

Per la coibentazione sono stati utilizzati moduli prefabbricati ecologici e negli standard dell'edificio passivo (l'edifico è stato scannerizzato in 3D e i dati elaborati hanno generato i moduli prefabbricati). Sono stati quasi eliminati i ponti termici. Si è proceduto alla coibentazione del tetto e alla sostituzione delle finestre con la nuova tipologia a triplo vetro. Gli spazi sono stati riempiti con fiocchi di cellulosa immessi ad aria compressa.
Grazie a questa tecnica l'intervento è stato perfettamente completato nel giro di una settimana.

E' stato quindi realizzato l'impianto per il ricircolo dell'aria con recupero del calore. Questa areazione crea una temperatura piacevole, ma soprattutto libera l'interno dalla CO2, cosa che ha notevoli effetti positivi sulla concentrazione degli alunni (meno CO2 = più ossigeno!).

L'impianto di riscaldamento è stato sostituito con un moderno sistema a pellets e sul tetto è stato montato un impianto fotovoltaico. La luce è data da una combinazione di speciali veneziane che catturano la luce esterna senza abbagliare o sovrariscaldare, un sistema di accensione automatica in determinate parti, come nei bagni e nei corridoi, e la sostituzione con lampade a LED.

Nell'atrio è stata installata la tabella che mostra la collocazione nella classe di massima efficienza energetica, cioè A++, unitamente al contatore che permette a piccoli e grandi di vedere ogni giorno quanta CO2 si risparmia e quanta energia si produce con l'impianto fotovoltaico.
Grazie a questa ristrutturazione si è passati da 122kWh/m2/a a soli 7,8kWh/m2/a.

Cronologia fotografica della ristrutturazione:

img01


SPS ringrazia il responsabile dell’Ufficio Ambiente, Kurt Bürger, e la maestra Irene Cieslar.

Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Aprile 2017 08:21
 
Articoli correlati :

» le nostre segnalazioni per il PAES

Premesso che in questi anni non abbiamo messo alcun bel cappottino a nessun edificio pubblico e che l'illuminazione a LED ormai sta spopolando (e non sempre senza problemi), abbiamo comunque cercato di dare un piccolo contributo alla riduzione delle...

» I documenti si lasciano mirabilmente scrivere

"Gli  impianti  solari  fotovoltaici  possono  essere  installati  in  facciata,  su  coperture  piane  e  su  falde inclinate, (...)" recita il Regolamento comunale per il risparmio energetico e l'Edilizia sostenibile del Comune di...

» Case di luce ... e di speranza!

CASE DI LUCE è il nome del complesso condominiale di ben 61 appartamenti del progetto di rigenerazione urbana sostenibile ed architettura zero energy nel Comune di Bisceglie.Finito nell'ottobre 2016 si tratta del  complesso abitativo in canapa e...

» cosa si fa a ... Bremerhaven ... e cosa a Sacile

Cos'è questa meraviglia?La Casa del Clima di Bremerhaven è più di un museo: è un luogo di saperi e di esperienze che ruotano attorno al tema del clima, dei cambiamenti climatici e della meteorologia. Su una superfice di 11.500 m2 ci avventuriamo...

» Speriamo di farcela?!

Speriamo di farcela a partecipare al che destina 10 milioni per l'efficientamento energetico delle scuole!Speriamo non vada a finire come al solito, con Sacile che brilla per assenza alla partecipazione o per eventuale presenza, ma solo nelle...

» centralina di rilevazione inquinamento o ... frullatore?

Sarebbe troppo facile far notare l'ennesima segnalazione di SPS rivelatasi fondata.NO, quello che svilupperemo in questo articolo è la vicenda degli annunci, dello spostamento, dei tempi e del funzionamento, o meglio, del non-funzionamento (e...

» il più grande distributore elettrico

Oltre ai parcheggi muniti di colonnina di ricarica elettrica, contrassegnati in verde e posizionati in città, nei centri commerciali e nelle nuove aree industriali, è stata da poco inaugurata a Villach la più grande stazione di distribuzione di...

» Gelsenkirchen, una delle tante città solari... di fatti e non parole

Dopo avervi raccontato di , di e di , vi presentiamo Gelsenkirchen, città di ben 260.000 abitanti (di cui oltre 17.000 stranieri) nel Land tedesco Nordrhein-Westfalen. Perchè vogliamo provarvi che i grandi cambiamenti si possono fare in città di...

» la riqualificazione energetica conclude il nostro percorso

Giovedì 10 aprile SPS ha degnamente concluso il percorso sulla sostenibilità in ambito del costruito. Ancora una serata che non ha disatteso le aspettative: con un relatore che aveva dalla sua la competenza arricchita da chi ci crede veramente. Il...

» Giovedì 10 aprile 2014 ore 20.30 Sala Brugnacca - Centro ZANCA SACILE