Sacile Partecipata e Sostenibile

DiTuttoDiPiù
L'insostenibile leggerezza di una politica senza più anima nè popolo. Solidarietà ad Alessio Ciacci PDF Stampa E-mail
Sabato 11 Maggio 2013 13:45

Abbiamo appena appreso delle dimissioni di Alessio Ciacci dal suo incarico di Assessore all'Ambiente del Comune di Capannori.
Alessio Ciacci appartiene a quelle conoscenze che abbiamo avuto la fortuna di fare via web e che ci hanno permesso di scoprire le sue doti umane e amministrative, due aspetti che, secondo SPS, sono inscindibili. Grande ed entusiasta promotore di buone pratiche realizzate non a parole, ma concretamente in tempi brevi e con risultati immediatamente tangibili, Alessio Ciacci nel 2013 è stato inserito nell'elenco dei "100 innovatori under 35 che cambiano l’Italia" ed è stato eletto Personaggio Ambiente del 2012 (seguendo il Sindaco di Cassinetta, Domenico Finiguerra, eletto nel 2011). E noi di SPS avevamo, guarda caso, votato esattamente per entrambi.
Dopo la nostra solidarietà ad Anna Paola Peratoner non possiamo che citare anche il caso di Alessio Ciacci, come persone capaci davvero di portare quel cambiamento che la società civile chiede e di cui il nostro paese avrebbe tanto bisogno. Ma, in entrambi i casi, la "brutta politica", dopo aver lasciato loro quel certo spazio, che poteva essere utile ad attirare consenso anche verso chi altrimenti è incapace di vedere grandi orizzonti e di avviare concreti cambiamenti, quando portano troppo lontano dalla solita routine politico-amministrativa, miseramente li ostacola, tenta di tarpare loro le ali, tenta di creare loro il vuoto attorno, tenta di screditarli.

Pubblichiamo di seguito la dichiarazione dell'ex Assessore Alessio Ciacci, perchè ci pare tratteggiare perfettamente cosa stia nel cuore di chi fa buona politica, per il bene esclusivo della cosa pubblica:

"Per sette anni la mia attività “politica” è stata nel mondo dell’associazionismo e del volontariato, ho fatto esperienze eccezionali che mi hanno arricchito e regalato splendidi rapporti umani. Nel 2007 ho accettato la proposta di diventare assessore con qualche timore, ma tanta passione e voglia di fare. Sono stati 6 anni ricchi di belle esperienze, di tantissimi progetti che hanno contribuito non poco a cambiare Capannori, raggiungere grandi risultati di cui oggi si parla in tutto il Paese ed oltre.

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Maggio 2013 18:40
 
Cifre per riflettere PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Agosto 2010 09:24

"Cifre per riflettere" è uno spazio che garantisce un modo veloce ma efficace per inserire contributi di riflessione, da leggere così come viene e... pensarci un pò su:

  1. 26.000 minori nel 2017 vivono in casa famiglia
  2. 121 le donne uccise in Italia nel 2016
  3. 112 armi ogni 100 abitanti negli USA
  4. 390.000 biciclette elettriche sono state vendute in Europa nel 2015
  5. il 90% dei giovani tedeschi trova lavoro entro pochi mesi dalla fine della scuola
  6. 900 le opere pubbliche non terminate e in completo abbandono censite ufficialmente in Italia
  7. 700 bambini morti nei naufragi nel 2015
  8. 644 le segnalazioni in FVG nei primi 6 mesi del 2015 per sospette operazioni di riciclaggio
  9. 200 persone muoiono ogni anno in Italia per ribaltamento del trattore
  10. il 90% dei papà svedesi fruisce delle varie modalità di congedo parentale
  11. 7 milioni di Euro sono messi ogni anno in bilancio dal Trentino Alto Adige in favore del cicloturismo
  12. 8.000 evasori totali in Italia nel 2014
  13. 793,40 Euro netti e 14 mensilità è l'importo della pensione minima in Austria per chi vive solo; 1.189,56 Euro per le coppie
  14. 120 accessi al giorno ai servizi del Centro di Igiene Mentale di Udine
Ultimo aggiornamento Giovedì 16 Marzo 2017 19:13
 
Domande senza risposta PDF Stampa E-mail
Lunedì 22 Febbraio 2010 09:12

Nel maggio del 2015 la Segretaria/Assessora della Lega dichiara «Se arrivano clandestini alzeremo le barricate in piazza: Sacile rischia di diventare un’altra Quinto di Treviso. La prefettura si è trasformata in agenzia immobiliare per immigrati. Basta invasione. Stop alla convenzione SPRAR dal primo gennaio 2016».
A gennaio 2016 il Comune di Sacile, capofila dell'Ambito, riceve 93.000 Euro per l'accoglienza rifugiati.

Come mai ora la Lega non parla? Come mai non ha ancora alzato le barricate? Come mai non è già uscita dalla maggioranza?

Risposta: non pervenuta

La Lega ha protocollato la «richiesta per recedere dalla convenzione tra Ambito distrettuale 6.1 e ministero dell’Interno per il Sistema di protezione per i richiedenti asilo e rifugiati».

Il 3 ottobre 2015 viene pubblicata la previsione della quota per l'accoglienza profughi spettante a Sacile: 138.

La Lega uscirà dalla maggioranza per "coerente protesta" ?

Risposta: non pervenuta

All'ultimo meeting di Città Sane del 2015 l'Ass. Zanfrà ha presentato il progetto per il recupero del padiglione S.Camillo come residenza definita "housing sociale".

Ha detto anche, o meglio, sa che la Giunta di Sacile per intanto si è irrimediabilmente persa i fondi del bando regionale destinati al "housing sociale"?

Risposta: non pervenuta

Sulle pagine della stampa di aprile 2014 la frase preferita dai vari candidati alle elezioni comunali pare essere "mi sono candidata/o perchè è ora di cambiare le cose".

Come mai non si sono uniti a SPS che sta lavorando per "cambiare" le cose da ben 5 anni?

Risposta: non pervenuta

L'11/02/11 Ass. Gava affermava: "Mancanza di progetti contro l'inquinamento? Il problema, pur nella sua complessità, occuperà un ruolo di primaria importanza nella ricerca delle possibili soluzioni.
Il 14/03/14 sempre l'Ass. Gava dice che tanto il Piano di Azione Comunale dura "fortunatamente solo pochi giorni" e che le misure prese in fin dei conti non servono a nulla perchè "la stazione di rilevamento dell'ARPA non ha mai dato nessun miglioramento se non con una pioggia abbondante".

Era forse trovare un modo per evocare una pioggia abbondante che l'assessora intendeva come "ricerca di possibili soluzioni"?

Risposta: non pervenuta

Sulla stampa locale del 13 febbraio 2014 il consigliere Enrico Polesel del PdL dice che a Sacile le esondazioni ci son sempre state e non è certo colpa del troppo cemento. Ma tutti noi abbiamo letto più volte sia due anni fa sia questa volta che il nostro Sindaco ha dichiarato che a Sacile "si è costruito troppo".

Il consigliere Polesello intende forse smentire il Sindaco?!

Risposta: non pervenuta

Sulla stampa del 15/04/12 l'Ass. all'Ambiente, V. Gava, in seguito alle ripetute sollecitazioni di SPS sulla questione rimborso canoni depurazione, affermava: "sto preparando una lettera da inviare al gestore perchè si attivi a rispondere agli utenti che hanno chiesto il rimborso."

Come mai ad oggi, gennaio 2016, i sacilesi stanno ancora ... aspettando risposta?

Risposta: non pervenuta

Ultimo aggiornamento Domenica 24 Gennaio 2016 21:04
 
“Cubiste e torri” … a Sacile hanno qualcosa in comune!!! PDF Stampa E-mail
Martedì 25 Gennaio 2011 17:51

img-artPer intervenire abbiamo aspettato che l’episodio delle “cubiste irregolari” ottenesse una spiegazione ufficiale.

Usiamo il termine spiegazione, perché secondo noi non si tratta affatto di un “incidente chiuso” come lo ritiene l’Amministrazione. Perché al di là del fatto specifico, l’episodio delle cubiste secondo SPS è in linea con la vicenda delle due “torri”: è la dimostrazione che la scelta e lo scandire dei tempi e dei modi della vita in città non sono ormai più regolati dalla buona Amministrazione, bensì dagli interessi particolari dei privati.

In questo senso ha poca importanza che in seguito all’indagine della Polizia Municipale sia stato scoperto il giovane esercente “colpevole”. Ancor meno rilevante è affermare di conseguenza che “l’Amministrazione non ne era al corrente” e quindi è innocente.

E’ grave che un esercente ignori quale sia l’iter corretto per organizzare uno spettacolo, ma forse è lecito pensare che non sia tanto la burocrazia ad essere sconosciuta, bensì il valore del rispetto della legalità come fondamento per il bene pubblico.

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Gennaio 2011 18:00
 
L'insostenibile leggerezza di una politica senza più anima nè popolo. Solidarietà ad Anna Paola Peratoner PDF Stampa E-mail
Sabato 20 Febbraio 2010 13:51

Ricordo benissimo quel lunedì pomeriggio in cui seguii su Telefriuli il dibattito in diretta con gli appena sfornati eletti delle elezioni comunali di Udine. Ad un certo punto venne intervistata anche Anna Paola Peratoner della lista La Sinistra l’Arcobaleno. Traspariva la sua emozione, l’entusiasmo, spiegava la sua elezione anche come probabile conseguenza del suo impegno particolare per la Democrazia Partecipativa.
Avendo conosciuto Anna Paola proprio per il suo impegno in tema di Bilancio Partecipativo ed avendo frequentato il corso URBAL svoltosi a Udine, ero proprio contenta della sua elezione e mandai un SMS alla numero della trasmissione per farle i complimenti.

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Maggio 2013 14:07