Sacile Partecipata e Sostenibile

Contatti

Sorridente Per comunicare con noi puoi telefonare al n. 0434-733716

Per commentare gli articoli partecipa al gruppo Sacile Partecipata e Sostenibile in facebook

Avvisi

In tutta la regione è iniziata la campagna elettorale del centro destra. Il centro sinistra è in ... meditazione.

Segnalazioni

Banner

Chi è online

 85 visitatori online

Notizie flash

Salviamo il paesaggioSpS aderisce alla campagna  "Salviamo il Paesaggio - Difendiamo i Territori."

Benvenuto in Sacile Partecipata e Sostenibile!
Lavori in Viale Trieste ... i 30Km/h calzano a pennello!!! PDF Stampa E-mail
Venerdì 09 Luglio 2010 07:22

30-immagine.jpg

L’intervento annunciato per Viale Trieste può costituire una grande occasione di trasformare per la prima volta nella nostra città un pericoloso tratto stradale in un percorso che tutela tutti gli utenti della strada. Ovviamente ci riferiamo ad una visione lungimirante di “viabilità dolce”. Alla base sta la scelta del 30km/h che qui ci starebbe a pennello visto che l’inizio di Viale Trieste si colloca ad una vera e propria "porta" della città.
Quindi, a cascata, si potranno scegliere tra le tante opzioni che vanno sotto il comune denominatore di “moderazione della velocità”. Ad esempio, restringere la carreggiata in modo da evitare innanzitutto il senso unico. Si tratta infatti di una scelta ormai obsoleta perché è provato che i sensi unici sono pericolosissimi per tutti gli altri utenti della strada eccetto le auto, perché si inquina di più obbligando le macchine ad allungare i percorsi ( e Sacile ha già abbastanza problemi di qualità dell’aria) e infine perché negli anni hanno dimostrato di non aver per nulla “fluidificato” il traffico in nessuna città.

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Dicembre 2015 21:07
 
Quanto consuma la tua casa? PDF Stampa E-mail
Lunedì 05 Luglio 2010 07:27

articolo_casa.jpgMolte persone sono in grado di dire quanto consuma la loro auto, ma pochissime conoscono quanto consuma la propria casa, eppure per riscaldarla si consuma quanto un’automobile che percorre 25.000 km.

Solamente in tempi recenti si comincia ad avere la consapevolezza del problema sia ambientale che economico legato ai consumi per riscaldamento domestico (e al suo opposto la climatizzazione), ma si è ancora lontani da una concreta presa di coscienza sul problema. Crediamo che il primo passo sia la consapevolezza dei propri consumi e che ognuno impari a farsi i conti in tasca, conti molto semplici per altro, che spesso non vengono fatti per pigrizia o mancanza di una guida semplice che indichi come fare.

Vediamo, allora, come si può calcolare facilmente il consumo della propria abitazione nel caso in cui venga usato come combustibile il metano.

Ultimo aggiornamento Giovedì 08 Luglio 2010 08:11
 
Chi Siamo PDF Stampa E-mail
Mercoledì 03 Febbraio 2010 11:18

img articolo

Siamo un gruppo di cittadini di Sacile che han deciso di impegnarsi affinchè la nostra città cresca come una comunità capace di pensare, progettare e realizzare il proprio futuro e di concorrere alla realizzazione di buone pratiche di sostenibilità nel senso più ampio del termine al fine di migliorare la vivibilità del nostro territorio per tutti.

La politica dovrà essere in grado di cogliere la complessità e non il problema singolo, di saper distinguere e dare soluzioni semplici a problemi univoci e soluzioni lungimiranti e progressive a problemi complessi. Una politica che sappia essere gratuita e generosa, perché nessuna Amministrazione potrà risolvere in cinque anni problemi difficili e multiformi, come l’inquinamento, ma non dovrà sottrarsi alla possibilità di gettare le basi, affinchè chi seguirà possa continuare il cammmino.Una politica che sappia dimostrare che si può “progredire” in modo diverso: valorizzare la collettività e proteggere l’ambiente significa trovare il punto di sintesi per dare una comune percezione della preziosità dell’essere cittadini.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Maggio 2014 16:42
 
Innalzare lo skyline di Sacile? A che gioco stiamo giocando ... PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Giugno 2010 17:11

L’intenzione di innalzare lo skyline di Sacile annunciata dall’Amministrazione con il motivo di non voler consumare il suolo non è altro che il tentativo di addolcire la pillola amara. Assistiamo al solito balletto della politica: ogni amministrazione di destra e di sinistra conclude il suo mandato con una bella Variante. Solitamente le opposizioni di turno fanno un po’ di ostruzionismo sulla stampa ma in realtà l’iter delle Varianti è quello che vede più intesa tra le parti e che di solito finisce con un voto di astensione.  Poi, in caso di vittoria della controparte, si allargano le braccia e si dà la colpa a chi ha preceduto. Non a caso quella all’urbanistica è sempre la delega più “pesante” da affidare.  Segue a ruota quella dei Lavori Pubblici.

 
I veri costi della certificazione PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2010 09:51

immagine artPubblichiamo la lettera inviata ai giornali da parte di Rossana Casadio per SpS:

Quanti soldi pubblici investiti, o forse meglio sprecati, dalla nascita, annunciata con grande enfasi, del primo laboratorio regionale di promozione, sviluppo e certificazione dell’edilizia sostenibile, il cui consiglio di amministrazione (questo sì che non si perde tempo ad istituire!) si insedia nel gennaio 2007 a Maniago  all’interno della SpA in house Agemont, l’Agenzia per lo sviluppo economico della montagna? Domanda lecita visto che l’annuncio è stato accompagnato dalla dichiarazione che “l’impegno si traduce anche con un cospicuo finanziamento da parte della regione”.

Ultimo aggiornamento Martedì 22 Giugno 2010 09:58
 
Risposta del sindaco sul senso unico di Via dei Masi PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Giugno 2010 09:40

Risposta scritta del Sindaco di Sacile, 9 giugno 2010:
"Ricordo e preciso che la decisione di istituire il senso unico in Via dei Masi risale alla precedente Amministrazione contemporaneamente all'esecuzione del marciapiede.
Non esistono, da parte dell'Amministrazione che dirigo, particolari prese di posizione e/o pregiudizi rispetto alla disciplina del traffico in Via dei Masi. Abbiamo semplicemente raccolto le indicazioni degli uffici competenti, espresse con motivate ragioni sia dall'ufficio tecnico che dal Comando di Polizia Municipale.
Ai medesimi uffici ho trasmesso anche la Vostra ultima nota, chiedendo di relazionare ulteriormente allo scrivente.
Cordialità
Il Sindaco, Roberto Ceraolo"

 
Soppressione della figura del Difensore Civico “comunale”!!! PDF Stampa E-mail
Martedì 01 Giugno 2010 10:30

img-articolo

Nella Legge 26 marzo 2010, n. 42, "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 gennaio 2010, n. 2, recante interventi urgenti concernenti enti locali e regioni", pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 72 del 27 marzo 2010, con la motivazione del contenimento della spesa pubblica, tra le misure che i comuni devono adottare figura la soppressione della figura del Difensore Civico “comunale” di cui all'articolo 11 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n.267.
Vengono aggiunti i seguenti periodi: «. Le funzioni del difensore civico comunale possono essere attribuite, mediante apposita convenzione, al difensore civico della provincia nel cui territorio rientra il relativo comune. In tale caso il difensore civico provinciale assume la denominazione di "difensore civico territoriale" ed e' competente a garantire l'imparzialità e il buon andamento della pubblica amministrazione, segnalando, anche di propria iniziativa, gli abusi, le disfunzioni, le carenze e i ritardi dell'amministrazione nei confronti dei cittadini».

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Marzo 2013 19:18
 
Quanto ci costa lavarci le mani con l'acqua calda? ... quanto tenere accesa una lampadina per 12 ore!!! PDF Stampa E-mail
Lunedì 26 Aprile 2010 09:17

img articoloSempre di grande attualità, il problema del risparmio energetico è affrontabile da ognuno di noi con metodi pratici estremamente semplici, ancorché significativi: per la sua validità  propedeutica pubblichiamo molto volentieri il seguente articolo. (n.d.r.)

Su mio suggerimento (sono il loro insegnante di fisica),  le alunne Classe 4 A spp dei Licei “Pujati” di Sacile,  hanno effettuato alcune misure nelle loro case leggendo il contatore del metano. Hanno  così scoperto che un lavaggio delle mani con acqua calda implica un consumo di energia pari a quella necessaria per tenere accesa una lampadina per 12 ore! Per farsi una doccia, poi, si usa tutta l’energia elettrica consumata in casa, da ognuno di noi, in un giorno intero. Fare i conti è facile, basta leggere il contatore del gas prima e dopo aver usato l’acqua calda e sapere che 1 m3 di metano fornisce l’energia di circa 10 kWh.

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Aprile 2010 07:57
 
<< Inizio < Prec. 81 82 83 84 85 Succ. > Fine >>

Pagina 84 di 85