Sacile Partecipata e Sostenibile

Contatti

Sorridente Per comunicare con noi puoi telefonare al n. 0434-733716

Per commentare gli articoli partecipa al gruppo Sacile Partecipata e Sostenibile in facebook

Avvisi

Leggete 10 anni di oltre 1000 articoli del sito di SPS!

Segnalazioni

Banner

Chi è online

 25 visitatori online

Notizie flash

Stop al Consumo di TerritorioSpS aderisce a "Stop al Consumo di Territorio", per un territorio non cementificato.

 

Benvenuto in Sacile Partecipata e Sostenibile!
Esondazione 2010 PDF Stampa E-mail
Domenica 07 Novembre 2010 00:22

img-artSi presenta come un paradosso, come una situazione quasi grottesca, vedere la nostra città sommersa dall’acqua mentre siamo nel bel mezzo della discussione dell’ennesima Variante, arrivata ormai al numero 58. Ma è purtroppo facilmente prevedibile che, se anche l’acqua ha avuto i suoi disastrosi effetti sulle abitazioni di tanti nostri concittadini, non altrettanto forte influirà sulle scelte dell’immediato futuro dei nostri amministratori, tantomeno su quelle a lungo termine.
Da un lato la definizione più letta e sentita in questi giorni è quella a noi di SPS cara della ”cementificazione del territorio”, usata ad es. dai Presidenti regionali e nazionale dei Consorzi per le bonifiche, dall’altro subito politici, amministratori e tecnici si appellano all’evento meteorologico “straordinario” e tessono le lodi dei vari lavori che hanno “contenuto i danni”. Cerchiamo allora di analizzare questi due aspetti.

Ultimo aggiornamento Domenica 07 Novembre 2010 22:03
 
La storia finita del Parco Balliana PDF Stampa E-mail
Domenica 07 Novembre 2010 00:17

img-artTroppi in questi giorni gli interventi sull’area del “Parco Balliana” ora che la frittata è fatta. Troppa ipocrisia, solito giochino della politica, tanto brava a criticare dall’opposizione ciò che non ha voluto e saputo fare quando poteva farlo. I consiglieri Cappuzzo e Gasparotto propongono nell’articolo sulla stampa del 17/10/10 “un concorso di idee”, affermando che “questo sarebbe stato il metodo che noi avremmo utilizzato” dopo che in cinque anni nulla è stato fatto. Come si può essere credibili?
L’intervento è sicuramente mal fatto. Mal fatto come tutti gli interventi in extremis. Ma la storia è lunga. Chi vuol davvero essere informato e obbiettivo chieda invece date e fatti concreti… come questi:

1998 Amministrazione Fasan.
La sottoscritta, docente presso l’allora Istituto Magistrale, insieme al collega Ruggero Da Ros, avvia un percorso di “progettazione partecipata” sull’assetto dell’area interna il centro studi, coinvolgendo la Scuola Media (prof..ssa Quaia) e la Scuola Materna (insegnante P. Modolo).

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Novembre 2011 20:40
 
Articolo sui referendum acqua PDF Stampa E-mail
Domenica 07 Novembre 2010 00:28

img-articoloInteressante articolo sui referendum acqua della lista Civicamente Crespellano con cui siamo in contatto: segui il link -> Il PD ed i referendum sull'acqua

Ultimo aggiornamento Domenica 07 Novembre 2010 22:08
 
La crescita zero di Solza, Bergamo PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Ottobre 2010 18:35

Durante la seduta del 29 giugno 2010 il consiglio comunale di Solza (BG) ha adottato il Piano di Governo del Territorio (PGT).

Un PGT con una specificità che lo rende il primo nella bergamasca e tra i pochi in Italia definiti a “crescita zero” ossia un piano che non prevede ulteriore consumo del territorio.

Andate nella sezione Galleria video per vedere il filmato di presentazione ... molto interessante!!!

Ultimo aggiornamento Sabato 06 Novembre 2010 23:45
 
Archivio incidenti costruito dal basso!!! PDF Stampa E-mail
Sabato 23 Ottobre 2010 20:52

img-art

Gli incidenti non sono dei fatti inevitabili, ma possono essere oggetto di prevenzione e di drastica riduzione: è fondamentale partire dai dati, costruiamo un archivio dal basso!

Anche i Comuni di Porcia (con Vanni Tissino),  Fontanafredda (con Alice Redivo), Polcenigo (con Ezio Burigana) e Cordenons (con Mauro Del Pup) hanno aderito all'appello e raccoglieranno a gennaio, come è stato avviato a Sacile da noi, i dati sugli incidenti dal 2005 al 2010 !

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Novembre 2010 18:07
 
Variante 58 PDF Stampa E-mail
Giovedì 14 Ottobre 2010 18:07

img-artBuona affluenza l'altra sera a S.Gregorio all'illustrazione della variante 58. Alla fine dell'illustrazione dove tra cittadelle, rotonde, parcheggi, aree da bonificare, non è stata detta una parola sul verde pubblico, sì è aperto il contraddittorio con i presenti. Quasi tutti gli interventi hanno avuto come tema la costruzione delle torri. Se la torre dell'ex area Bonadio a detta del Sindaco potrebbe essere il biglietto da visita della città bisogna scriverlo bene. L'idea che si voglia portare nuovi abitanti a Sacile visto che l'offerta immobiliare attuale è di circa 800 abitazioni in locazione/vendita con la costruzione di un palazzone che sarà solo il primo di una lunga serie potrebbe funzionare se ci fosse in progetto di portare servizi in città oppure visto che sarà una costruzione innovativa che lo sia in tutti sensi, con cappotto termo acustico, con sul tetto pannelli solari ,pannelli fotovoltaici, da cui ci sarebbe un rientro economico.

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Ottobre 2010 18:18
 
Progetto ospedali riuniti ... Sacile chiude? PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Ottobre 2010 22:11

L’Associazione per il Rinnovamento della Sinistra e Sacile Partecipata e Sostenibile esprimono forte preoccupazione per aver appreso in data 9 ottobre dalla stampa locale che il progetto che porterà agli Ospedali riuniti non solo non è mai stato visionato dai Sindaci, ma, come dichiara il consigliere regionale Moretton, potrebbe comportare la chiusura della struttura di Sacile.
La cosa lascia molto perplessi in quanto solo due mesi fa, nell’incontro da noi organizzato proprio sul tema della “Situazione dell’Ospedale di Sacile”, il dott. Delli Quadri e il dott. Mercante, nella loro qualità di Dirigenti, avevano assicurato che già entro il 30 settembre il documento sarebbe stato esaminato dai Sindaci. Quale è dunque il motivo di tale ritardo?

 
Rubrica di ubanistica, edilizia e ... PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Ottobre 2010 21:57

img-articolo

Proviamo a sfatare alcuni miti, o meglio, dogmi, che sono dichiaratamente alla base delle scelte urbanistiche. Siamo felici che esistano ancora grandi uomini prima che grandi architetti o ingegneri, come Edoardo Salzano. Dobbiamo questa piccola “rubrica” al ricco materiale consultabile nel suo blog “eddyburg”.

D come Diritti edificatori

La questione dei cosiddetti “diritti edificatori” non è altro che quella bizzarra teoria secondo la quale se un PRG ha attribuito una capacità edificatoria a un’area questo “regalo” non può essere tolto al proprietario senza indennizzarlo adeguatamente.
Ugualmente, è pernicioso continuare ad adoperare l’espressione “diritti edificatori” senza ricordare che questi vengono attribuito solo con l’atto abilitativo: non dalle decisioni del piano urbanistico generale, e neppure da quello attuativo. É sempre possibile revocare una decisione urbanistica se questa non ha ancora ottenuto effetti concreti, se non ha comportato spese per opere legittimamente e documentatamente sostenute. Il territorio non ha alcuna “vocazione edificatoria”, ove operatori e amministratori rozzi o complici della speculazione immobiliare non gliela concedano.

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Maggio 2013 21:38
 
<< Inizio < Prec. 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 Succ. > Fine >>

Pagina 90 di 94