Sacile Partecipata e Sostenibile

Ministro Clini: no profitti sull'acqua PDF Stampa E-mail
Giovedì 01 Marzo 2012 20:32

IL MINISTRO CLINI SCRIVE ALL’AUTHORITY: FUORI I PROFITTI DALLE TARIFFE DELL’ACQUA!
Ora Autorità d’ambito e gestori devono rispettare la volontà popolare

Lo aveva promesso durante l’incontro del 23 febbraio con il Forum italiano dei movimenti per l’acqua, e il ministro dell’Ambiente Corrado Clini ha inviato il 27 febbraio 2012 all’Autorità per l’energia elettrica e il Gas e ai presidenti delle Regioni una lettera inequivocabile: “Desidero segnalare l’esigenza di dare attuazione a quanto stabilito dalla Corte Costituzionale, con la sentenza 26/2011, in merito all’abrogazione del comma 1 dell’articolo 154 del D.lgs 152/06, relativo all’adeguata remunerazione del capitale investito, così come stabilito dal DPR 18 luglio 2011 n. 116. Si ritiene infatti che il provvedimento in materia tariffaria debba essere adottato anche nelle more dell’emanazione del DPCM attuativo di cui all’articolo 21, comma 19 del DL n. 201 del 6 novembre 2011, convertito in legge n. 214 del 22 dicembre 2011”.

Sono passati mesi dai referendum del 12 e 13 giugno 2011, e ad oggi le Autorità d’Ambito territoriale ottimale e tutti i gestori del servizio idrico integrato ne hanno ignorato l’esito.
Per questo il Forum ha promosso in tutta Italia, a partire dal mese di febbraio 2012, ua campagna di “obbedienza civile”, per il pagamento in tariffa solo di ciò che è previsto per legge, e oggi la lettera del ministro dell’Ambiente chiarisce le ragioni del Forum italiano dei movimenti per l’acqua e dei cittadini tutti, che hanno votato per abrogare i profitti nella gestione del servizio idrico integrato, e per rendere inesigibile in tariffa la “remunerazione del capitale investito”.
Dopo l’intervento di Clini non ci sono più alibi: alle Autorità d’Ambito e ai gestori non resta che rispettare, senza ulteriori esitazioni, il voto referendario. Chiediamo, perciò, che modifichino immediatamente le tariffe vigenti e restituiscano ai cittadini quanto sin qui indebitamente riscosso.
La campagna di obbedienza civile proseguirà in tutti i territori sino all’ottenimento del pieno rispetto del risultato referendario e alla completa ripubblicizzazione delle gestioni del servizio idrico integrato.
Perché si scrive acqua, ma si legge democrazia.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Marzo 2012 20:37
 
Articoli correlati :

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Chi ha il coraggio di rilevare la CO2 in classe?

Tra pochi giorni inizia la scuola e bimbi e ragazzi torneranno ad affollare, ripetiamo affollare, le classi.Detto così suona anche un pò poetico, ma dopo mezz'oretta che l'insegnante ha chiuso la porta di poetico non resta più nulla. Di certo non...

» e dai con la sicurezza, o meglio, con la memoria corta dei cittadini

Abbiamo letto le dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Marco Bottecchia.Sempre uguale la Lega. Nel 2017 con la "sicurezza",Bottecchia afferma che per la sicurezza "va potenziato l'organico delle Forze dell'Ordine".Bene. Potremmo essere...

» la proposta di SPS per il Pujati

L'emergenza spazi per le aule dell'ISIS "G.A.Pujati" di Sacile dovrebbe trovare soluzione nel collocamento all'interno del Centro Commerciale Serenissima oppure nell'allestimento di un prefabbricato. Questo quanto proposto ad oggi, maggio...

» immancabile conferma di altra perplessità di SPS

Fine della convenzione per la gestione associata del servizio di Polizia Municipale dei Comuni di Sacile e di Caneva.Ma come?!Non doveva portare al nostro Comune più copertura ed efficacia di servizio e più economicità?!Ma come?!Non eravamo stati...

» Zona 30: beneficio 4

Beneficio 1: minor spazio di frenata e di arrestoBeneficio 2: cono visivo allargatoBeneficio 3: senso alterno pur con restringimento carreggiata (non sensi unici!)e ora...Beneficio 4: con la riduzione della velocità è possibile GUARDARSI NEGLI...

» comunicato comitato per l'ospedale di Gemona

Comunicato stampa del Coordinamento dei Comitati a difesa del "San Michele" di Gemona:"Per la prima volta la Giunta regionale è assente alla Messa del Tallero: sdegno dei comitati. La storica via Bini imbandierata di striscioni a difesa...

» il comitato ha visitato l'Ospedale

Il 4 novembre le si sono ritrovate alle 8.30 per effettuare, come annunciato, un sopralluogo alla struttura: un gruppo di circa 13 persone a vario titolo interessate a che la struttura ospedaliera mantenga il suo status e non venga ulteriormente...

» presidio davanti al laboratorio analisi

Si è tenuto il 17 giugno 2014, alle 7.30, il presidio del comitato di cittadinanza attiva davanti al laboratorio analisi dell'Ospedale di Sacile, per manifestare il nostro disaccordo sulle modalità con cui è stata gestita, o meglio, "non" è...

» i fossati di via Canevon

Ancora una volta i residenti di via Canevon han chiesto a SPS di farsi portavoce delle loro inascoltate segnalazioni in tema di e di sicurezza idraulica. Il problema, prima della prossima pioggia monsonica, è costituito come sempre dalla mancata...