Sacile Partecipata e Sostenibile

più partecipazione ora??? PDF Stampa E-mail
Martedì 01 Maggio 2012 11:10

Se il Sindaco ora annuncia nuove modalità di confronto con i cittadini, motivate dal fatto che in questi anni l'Amministrazione evidentemente non è riuscita a farsi comprendere, deve allora ammettere che il ruolo della partecipazione, cosa in cui noi da anni crediamo, è fondamentale e irrinunciabile. Ovviamente si tratta di un processo ben gestito, costruito innanzitutto con pazienza e coerenza, cosa che pare ben difficile ottenere con le previste assemblee buttate lì ora che i fatti e i tempi si son fatti politicamente preoccupanti e incalzanti.
Sacile Partecipata e Sostenibile non a caso contiene nel nome questi due principi fondamentali. Siamo ben consci che ancora gran parte della cittadinanza non ha colto questo messaggio. Colpa anche lo scadimento, nel corso degli anni, dell'immagine delle “liste civiche”, troppo spesso frutto di becero tatticismo politico: organizzate a nome di una singola persona per essere sicura di accaparrarsi un posto, inventate abilmente a pochi mesi dalle elezioni per fare da stampella alla listone del partito,  costruite a tavolino con una denominazione che facesse dimenticare il nome del partito ma contenente gli stessi nomi degli uomini al potere da sempre.

Noi rivendichiamo di essere nati veramente come gruppo di cittadinanza attiva, di non aver barattato la probabilità di un posto in consiglio con alleanze in cui non credevamo, di non aver abbandonato nemmeno per un minuto la lotta restando in campo con la stessa energia sin dal primo giorno in cui ci siamo costituiti, di non avere mezzi finanziari né patroni in regione che ci sostengano ma anche ci obblighino ad ossequiare interessi partitici.
L'Amministrazione e, in particolare, il PdL, hanno rimarcato che il confronto lo hanno organizzato con gli Stati Generali. Ebbene, sono stati letteralmente degli “Stati Generali”, dove hanno parlato appunto i Generali, se la son “fatta e raccontata” tra loro, come si suol dire. Lecito, certo, ma perchè non si è prevista una giornata in cui chi voleva poteva iscriversi per proporre la sua analisi dei problemi e la sua visione della città?!
Il Sindaco inoltre dice di accettare critiche su ciò che è stato fatto, ma non su cose che l'Amministrazione non ha mai avuto in mente. Giusto. Ma è colpa nostra se ciò che dicevano di avere in mente non lo hanno poi realizzato? Avevano annunciato un polmone verde adiacente al Palamicheletto e ora realizzano parcheggi, la Cittadella dello Sport in zona Piano Scaricatore e ora la piazzano in una zona di valore ambientale, avevano annunciato l'ampliamento dell'asilo nido, la messa in funzione delle centraline sul Livenza entro il 2012, il trasporto pubblico e la realizzazione di una stazione delle autocorriere, la destinazione di un'area per gli orti sociali cancellati per il posteggio intorno allo Stadio, una rete ciclabile che unisse tutte le frazioni al centro, la classificazione energetica degli edifici pubblici ecc. ecc. (trovate tutto nei vari articoli del nostro sito e in "domande senza risposta").
SPS continuerà dunque a far sentire la propria voce come finora: con rispetto ma irremovibili, con occhio vigile e memoria lunga, presentando dati pazientemente raccolti nel tempo, e, soprattutto, con la convinzione che il cittadino realmente “pericoloso” non è quello che urla ma quello INFORMATO.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Maggio 2012 21:01
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...