Sacile Partecipata e Sostenibile

Ora pro nobis... perchè se aspettiamo la lega... PDF Stampa E-mail
Martedì 18 Dicembre 2012 16:43

atti vandalici nei parchi pubblici
nelle vie di città e di periferia
in Piazza e sotto la Loggia
intorno agli edifici scolastici
in una palestra cittadina
alla Colonia Tallon
intorno alla Chiesa di San Liberale
700m2 di un negozio di vernici distrutti da incendio doloso
ora pro nobis

numerosi furti al parcheggio del cimitero
nelle case private del centro e delle frazioni, anche in pieno pomeriggio
in zona artigianale
in vari locali pubblici
nelle agenzie di viaggi
in vari negozi furti di occhiali e abiti griffati
4 volte nella sede della Filarmonica
all'interno della stazione
ai distributori di benzina
ai distributori di caffè e merendine in Municipio, in Ospedale e nelle scuole
vari furti di gasolio in notevole quantità
ora pro nobis

devastato centro scommesse Better: scasso con buchi nei muri
furto alle 12.30 nella Farmacia attigua alla sede della PM
spaccate nei negozi in pieno centro
scasso con furto di vari distributori esterni in città
e di quelli all'interno dell'Ospedale
tentato scasso alla cassa dell'Ospedale
irruzione notturna al Centro Commerciale Serenissima
razzia di biciclette su tutto il territorio comunale
ripetute razzie di rame e fiori al cimitero
scasso con furto di merce e denaro alle casette di Natale
razzia di generi alimentari nelle cantine di condomini
furto per oltre 20.000 Euro nella sede della Liventina
furto di oltre 50.000 Euro alla Karton
furto dei risparmi di una scuola materna per la festa di Natale
furti alle auto dei genitori parcheggiate davanti alla materna di Cavolano
rubata auto del parroco a S.Michele
ora pro nobis


scritte di vario genere su muri di diversi edifici, chiese e scuole comprese
uno striscione contro i valori della Resistenza sotto la Loggia del Municipio
una scritta contro un Giudice sui pannelli che ricoprivano Palazzo Ragazzoni
ripetutamente scritte fasciste in vari luoghi
baby gang scassinatori alle casse delle giostre
rovesciata la scultura di Igne sotto la Loggia del Municipio
ora pro nobis

cassonetti dei rifiuti ribaltati
panchine gettate nella Livenza
devastazione decori Natalizi nell'area destinata ai bambini in Piazza
20 metri di luminarie Natalizie strappate
danneggiata carrozza storica con addobbo Natalizio sotto la Loggia
vandalismi nel Presepe allestito in Piazza
danneggiamento dei contatori del gas
contenitori rifiuti speciali divelti da petardi infilati all'interno
sassi contro le vetrine in Viale Zancanaro
ripetute incursioni nell'isola ecologica di San Giovanni di Livenza
un garage in pieno centro come magazzino di marijuana
vetrine spaccate
spaccata vetrata porta ingresso stazione FFSS
ora pro nobis

rapina con coltello alla gola in un centro massaggi di v.le Trento
il furto della corona dall'urna della chiesa di San Liberale
furto del calice della chiesa di San Michele
rapina a mano armata in un bar
rapina a mano armata al Mercatone
truffe agli anziani
due automobili date alle fiamme
l'ex Assessore Bottecchia (Segretario della Lega) aggredito la notte del 24 aprile
agenti della Polizia Municipale e impiegata contusi
un Carabiniere che rischia la vita trascinato da una macchina in fuga
l'addetto alla riscossione delle slot machine sequestrato e rapinato
una signora anziana raggirata, accompagnata a casa ed elegantemente derubata
altra signora anziana spintonata e derubata a casa
anziana minacciata a letto con un punteruolo alla gola
signora scippata in bicicletta
signora deceduta in seguito a scippo nel garage del condominio
un ragazzo legato e rapinato in appartamento in centro
famiglia di imprenditore del mobile (con bimba di 3 anni) legata e rapinata in villa da 6 uomini armati
banda di sacilesi dediti allo spaccio
dopo poco tempo nuova banda che smercia droga al tempio di S.Liberale
falsi mendicanti che minacciano passanti e ambulanti del mercato
ragazzo malmenato e derubato in via Meneghini
ora pro nobis

...perchè se aspettiamo la Lega... l'unica sicurezza son le promesse elettorali.
Quelle di Maroni che doveva rafforzare gli organici, magari con la ridistribuzione delle forze togliendole dal goriziano dove erano sovradimensionate. O quelle della Seganti che prefigurava un pullulare di Volontari per la Sicurezza a tutte le ore, nel loro ruolo di "Osservatori del territorio", e che ora ha salvato i numeri di facciata inglobando, grazie ad una volponata politica, quelli che inizialmente erano incompatibili con la Legge regionale sulla Sicurezza, cioè le centinaia di ignari Pediautisti. Quelle che attribuivano ai fondi buttati in telecamere - invece che in dotazioni per le Forze dell'Ordine - poteri taumaturgici contro ogni crimine. Quelle che scambiavano i fondi per armare la Polizia Municipale con i fondi per assumere invece nuovo personale. Quelle della Lega che nella nostra Amministrazione ha votato la convenzione con Caneva (guarda caso di amministrazione gemella) raccontandoci che sarebbe stato il nostro territorio a guadagnarci, ma finora non ci ha mai fornito dati....

Ricordiamo anche che  a due settimana dalla vittoria delle Amministrative del 2009 il neo Vicesindaco, Claudio Salvador, dichiarava sulla stampa locale del 04/07/09: "Presto torneremo in strada con le ronde. Stiamo ancora valutando come fare, ma è certo che porteremo avanti il progetto iniziato mesi fa. Ci siamo fermati nell'intenso periodo elettorale, ma ora ci prepariamo a rimettere in moto la macchina organizzativa." E il 22/07/09 il coordinatore della sezione sacilese dell'Ass. Nazionale Carabinieri in congedo, Nevio Zorzetto, lo supporta affermando che "Sacile è una città che convive con una realtà di microcriminalità che alza il livello di insicurezza, che è peraltro gestita dalle forze dell'ordine in modo altamente professionale"; allo scopo stanno infatti "vagliando tutte le possibilità del caso e si sta verificando anche un'eventuale disponibilità da parte degli associati ad attivarsi per garantire sicurezza e tranquillità alla comunità. Assieme al Presidente Zonca ci stiamo confrontando con le istituzioni pubbliche per monitorare il problema, ma soprattutto per individuare le forme migliori per affrontarlo." E il 18 febbraio 2010, relativamente alle Volontarie della sicurezza a lezione di autodifesa, sempre Zorzetto dichiarava "Si tratta di un primo gruppo che ho ritenuto di iscrivere proprio perché, essendo quotidianamente impegnate in servizi di sorveglianza, sono maggiormente esposte ad eventuali atti di criminalità."
A quali conclusioni sono pervenuti gli esperti della Sicurezza dopo oltre tre anni? La nostra città è o no soggetta a "microcriminalità"? Quali sono i pericolosi impegni "quotidiani in servizi di sorveglianza" delle Volontarie per la Sicurezza?

AMEN

1, 2, 3, 4,5 ... Santarellino

PS.: nel settembre 2013 il Comandante Grosseto della Compagnia dei Carabinieri di Sacile dichiara «Il nostro territorio rientra in un’area in cui la percentuale di furti scoperti è quasi doppia rispetto alla media nazionale».

Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Dicembre 2020 16:59
 
Articoli correlati :

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...

» Quando la fiducia è mal riposta

Visto quanto successo al Punto di Primo Intervento di Maniago, chiuso in un baleno senza preavviso al Sindaco per reperire personale medico Covid e ad oggi non ancora riaperto, e visto che le sorti degli ex Ospedali di Maniago e di Sacile sono...

» caso dott. Vendramin: certezze e interrogativi

Nel caso del giovane dott. Nicola Vendramin, "reo" di aver espresso la sua opinione rispetto ad una eventuale sostituzione del reparto RSA di Sacile con un reparto Covid, le certezze sono quelle del Direttore generale dell'Asfo, Joseph Polimeni,...

» Totale incidenti 2019 ... e non solo: svelato mistero

Sono stati in totale 99 gli incidenti rilevati nell'arco del 2019 nel nostro territorio comunale da Polizia Municipale, Radiomobile CC di Sacile e Polstrada di PN. con un totale di 69 feriti e un decesso.Sottolineo ancora una volta che mettere...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» Sottopasso e Covid19: esposto al Prefetto

Bene, anzi male, come concluso con sulla presunta impossibilità di intervenire sul sottopassaggio di Sacile, mi riservavo di tener aperto uno 0,1% di possibilità...e questa è stata purtroppo data dalla situazione che stiamo vivendo in tempi di...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, terza puntata

Eccoci finalmente alla terza puntata della risposta scritta del Sindaco di Sacile relativa al della stazione.Anche in questo caso il Coronavirus aveva bloccato la verifica di un  - chiamiamolo – dettaglio, che invece è di primaria importanza!...