Sacile Partecipata e Sostenibile

...ci saremo almeno stavolta? PDF Stampa E-mail
Domenica 25 Febbraio 2018 20:34

Continua la serie delle nostre segnalazioni di importanti finanziamenti nella speranza, prima o poi, di vederli ben usati anche a Sacile. Ancora una volta ci riferiamo al recupero degli edifici scolastici, nello specifico dell'attuale sede del Linguistico dell'ISIS Pujati, per la quale da tempo SPS ha messo a disposizione una proposta per tutti coloro che ne vogliano discutere.
E che dovrebbero essere tanti, visto che, ad oggi, l'articolo è stato cliccato 670 volte...

Con questo nuovo finanziamento vi sarebbe infatti una buona possibilità per intervenire in modo significativo contemporaneamte sulla sicurezza antisismica, sull'efficientamento energetico e sull'ampliamento dell'edifico in via Matteotti.

Con determinate forme di finanziamento vi è inoltre la possibilità che la cifra erogata raddoppi proprio nel caso in cui il miglioramento dell'efficienza energetica si accompagni ad opere di sicurezza strutturale.

Sicuramente un'occasione da non perdere, anche perchè l'edificio ha da tempo iniziato a mostrare i primi problemini: impianto di riscaldamento che si orienta secondo un non ben definito termostato (fa freddo quando fa freddo e si sviene dal caldo quando fuori ci son 27 gradi come nella primavera del 2017), le piastrelle dei pavimenti han dovuto a più riprese essere sostituite perchè letteralmente scoppiavano, si inizaino a notare macchie per infiltrazioni, e le misure della scala interna che porta al primo piano lasciano più di qualche perplessità sulla sufficiente ampiezza alla luce delle nuove normative sulla sicurezza.

Un lodevole intervento complessivo darebbe lustro non solo alla scuola (costretta a dividersi in quattro sedi), ma anche all'intera area, una delle poche in zona, che si può davvero paragonare ad un piccolo campus (dono degli USA dopo il terremoto del '76).

Non solo: entro il 9 marzo infatti è anche possibile inoltrare la richiesta ai fondi INAIL. Finanziamento sfuggito - finora, come sempre - all'amministrazione comunale di centro destra di Sacile.

Ci riusciremo stavolta?

Chissà chissà.

Certo è che, a parte l'area, su un eventuale base progettuale partecipata c'è lo zero assoluto.
ZERO dunque in pagella per la voce "nuova scuola elementare", quella che il Sindaco dimissionario Ceralo aveva detto sarebbe partita con i lavori "nel 2018".

 

 

 

 

 

PS: venerdì 16 marzo apprendiamo dalla stampa che l'amministrazione ha inviato in regione la sua manifestazione di interesse. Ohhh speriamo stavolta si proceda meglio, perchè i bandi prevedono punteggi e bisogna saperne raggiungere di alti!

Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Marzo 2018 20:03
 
Articoli correlati :

» caso dott. Vendramin: certezze e interrogativi

Nel caso del giovane dott. Nicola Vendramin, "reo" di aver espresso la sua opinione rispetto ad una eventuale sostituzione del reparto RSA di Sacile con un reparto Covid, le certezze sono quelle del Direttore generale dell'Asfo, Joseph Polimeni,...

» Totale incidenti 2019 ... e non solo: svelato mistero

Sono stati in totale 99 gli incidenti rilevati nell'arco del 2019 nel nostro territorio comunale da Polizia Municipale, Radiomobile CC di Sacile e Polstrada di PN. con un totale di 69 feriti e un decesso.Sottolineo ancora una volta che mettere...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» Sottopasso e Covid19: esposto al Prefetto

Bene, anzi male, come concluso con sulla presunta impossibilità di intervenire sul sottopassaggio di Sacile, mi riservavo di tener aperto uno 0,1% di possibilità...e questa è stata purtroppo data dalla situazione che stiamo vivendo in tempi di...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, terza puntata

Eccoci finalmente alla terza puntata della risposta scritta del Sindaco di Sacile relativa al della stazione.Anche in questo caso il Coronavirus aveva bloccato la verifica di un  - chiamiamolo – dettaglio, che invece è di primaria importanza!...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, seconda puntata

Per la seconda puntata () riporto la fine della risposta del Sindaco di Sacile, perchè non ci vogliono lunghe considerazioni, rispetto a quanto verrà esposto invece nella terza puntata.Nell'ultimo capoverso si legge che "in ragione del fatto che...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, prima puntata

Come promesso, ecco la pubblicazione della risposta scritta da parte del Sindaco di Sacile, Carlo Spagnol, alla . Preciso subito che la risposta del Sindaco è arrivata pochi giorni dopo, ma prima la ricerca di una gentile mano esperta in disegno e...

» L'incrocio che contribuisce all'aumento dei costi sociali

Uscita di via Pordenone sulla Pontebbana: l'incrocio a San Giovanni del Tempio che invita agli incidenti e che aumenta i costi sociali dell'incidentalità del Friuli Venezia Giulia. Per l'intero tratto di viale S. Giovanni d. Tempio servirebbe poi...

» Sacile e l'offensiva della mobilità elettrica!!!

Gennaio 2020: dopo mesi di articoli su tutta la stampa locale e nazionale su una situazione di inquinamento ormai gravissima da Torino a Roma, vediamo . Vediamo quale potente offensiva l'amministrazione sacilese sta opponendo ad un'aria dove nei...

» Letterina alla Befana per chiedere il sottopasso

Ma guarda un pò?! Visto che la non ha portato in dono ai pendolari e ai cittadini di Sacile richiesto, qualcuno ha pensato bene di rivolgersi stavolta ... alla Befana!"Cara Befana, l'anno scorso Babbo Natale non è riuscito a portarci il...