Sacile Partecipata e Sostenibile

accesso alla stazione da via Topaligo PDF Stampa E-mail
Domenica 14 Febbraio 2016 16:58

SPS propone il seguente intervento per permettere l'accesso alla stazione ferroviaria di Sacile da due lati. Questo potrebbe avere duplice funzione per la sicurezza: permetterebbe a chi proviene dalla parte sud di entrare in stazione senza l'ormai noto passaggio sotto le sbarre ormai abbassate, ma lo stesso potrebbe valere per chi non necessariamente deve prendere il treno, ma vuole passare oltre i binari in modo sicuro e senza attendere che le sbarre si rialzino.

Si tratta ovviamente di un passaggio esclusivamente pedonale, ma sicuramente verrebbe molto usato. Pensiamo, ad.es., anche alla domenica quando gli anziani si recano alla Farmacia di turno o verso una del centro, o verso quella all'incrocio per San Odorico.

L'intervento in questione non richiede oneri stellari: si tratta di prolungare il sottopassaggio già esistente facendolo sbucare in via Topaligo.
Il tratto da prolungare è breve pochi metri e l'altezza già esistente è probabilmente sufficiente, in quanto via Topaligo si trova più bassa rispetto alla zona antistante la stazione di Sacile. Via Topaligo corre infatti a ridosso del muro che delimita la percorrenza dei binari molto al di sopra del sedime stradale. L'uscita sulla via non avrebbe bisogno di particolari lavori di scavo.

 

 

In moltissime stazioni ferroviarie sono stati fatti interventi per realizzare accessi da entrambi i lati, spesso anche unitamente a nuove aree parcheggio. Dal momento che continuano ciclicamente sulla stampa ad essere segnalati casi di persone che passano sotto le sbarre abbassate e che abbiamo avuto anche già morti, riteniamo che si potrebbe almeno realizzare una alternativa sicura e veloce sia per i viaggiatori sia per chi semplicemente deve passare la barriera della ferrovia.

 

 

PS.: Sulla stampa del 16/02 il nostro Sindaco dice che non è possibile perchè il sottopasso costituisce una barriera architettonica. Ehh??? Ma come, CHI se ne è mai preoccupato fino ad ora? Perchè, come fanno da decenni le persone con disabilità fissa o temporanea a prendere il treno a Sacile? E poi da che pulpito viene la predica: l'amministrazione si preoccupa forse delle barriere architettoniche che rendono difficoltoso l'accesso ad es. alla sede della Polizia Municipale? Prolungare il sottopassaggio sarebbe un provvedimento celere e relativamente poco oneroso. Aspettare un "sottopasso ciclopedonale", qualora sarà chiuso l'attraversamento per le auto alle sbarre, significa quasi con certezza ... andare alle calende greche ... Sperando nel frattempo non ci sia ennesimo incidente.

Nel torrido agosto del 2018 si conferma l'utilità di questa proposta....

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Agosto 2018 10:46
 
Articoli correlati :

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...

» Sui DUE sottopassi...mettiamo le mani avanti

Mettiamo le mani avanti su entrambi i sottopassi di Sacile: sia per il sottopasso interno alla stazione con il suo SEMPLICE PROLUNGAMENTO, sia per quello che si staglia in un lontano orizzonte in sostituzione delle sbarre di viale Lacchin.Per il...

» Lavori perennemente rinviati: cataclismi naturali???

Unitamente alla comunicazione sul rinvio al prossimo anno (pare) dell'adeguamento antisismico alla scuola primaria Deledda di Sacile il Sindaco rassicura che "i progetti rinviati hanno copertura economica".Perplessità? Rabbia? Peste e corna? No,...

» Segnalazione giusta??? Ehhhh dipende da CHI la fa

Non cambia mai nulla. I risultati si rimandano di anni. I consensi guardano prima al mittente che all'oggetto.Anche questa volta la solita capriola dei nostri amministratori: oggi l'assessore Ceraolo, nonchè ex Sindaco, dichiara di non esser per...

» Offfensiva casa di riposo!!!

E' iniziata l'offensiva delle case di riposo ... OVVIAMENTE private.Offensiva che si è ormai spinta al di qua del Tagliamento.Ovvio.Ovvio perchè la provincia di Trieste detiene quasi il 50% di posti letto di case di riposo, quindi la richiesta è...

» L'amministrazione sacilese aggiornerà il Regolamento Edilizio???

L'amministrazione sacilese del Sindaco Spagnol farà quello che non ha fatto l'amministrazione Ceraolo, visto che l'assessore Zanfrà sta di nuovo qua e che l'ex Sindaco pure ci sta di nuovo come assessore??? Faranno ora???A cosa mi riferisco? Beh,...

» La storia ancora lunga dell'ampliamento della casa di riposo di Sacile

Non occorre dire di concordare perfettamente con quanto dichiarato sulla stampa del 22 agosto 2018 dal Sindaco di Caneva, Andrea Gava.Non occorre, perchè la situazione è sotto gli occhi di tutti: a Sacile l'ampliamento della casa di riposo sta...

» Sempre meglio un uovo oggi che ...

Decisamente sempre meglio un uovo oggi che una gallina domani.In seguito alla segnalazione sulla stampa locale, secondo la quale succede che alle sbarre di viale Lacchin la gente attenda sotto il sole a volte anche mezz'ora prima di poter passare,...