Sacile Partecipata e Sostenibile

al via il bando regionale per la realizzazione delle "Zone30" PDF Stampa E-mail
Domenica 01 Marzo 2015 20:33

Sul profilo Facebook dell'Ass. regionale Santoro è apparso sabato 28 febbraio il seguente post:
"Ieri abbiamo approvato in Giunta Regionale un bando per l'erogazione di contributi ai Comuni, per la realizzazione nei centri urbani di Zone 30, dove il limite di velocità sia di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale.
La strategia delle Zone 30 rientra nella politica di moderazione del traffico adottata con successo in diversi paesi europei e rappresenta uno degli interventi più efficaci per il raggiungimento della sicurezza in ambito residenziale urbano. Intendiamo sostenere i Comuni nella riorganizzazione degli spazi dedicati alla mobilità in chiave multifunzionale, con il fine ultimo di elevare la vivibilità dei centri urbani e la qualità ambientale delle aree pubbliche.
Complessivamente il bando può contare su una dotazione finanziaria di 1.120.978,00 euro."

Visto il nostro annoso impegno per informare e sensibilizzare sul tema del 30km/h sulle strade cittadine non possiamo che esserne contenti. Meglio tardi (e molto tardi...) che mai. Ora però significa che l'Amministrazione sacilese deve darsi una decisiva mossa per non farsi scappare anche questi fondi. Infatti, appena il bando esce, ci saranno solo 120 giorni per presentare il progetto - e passano in fretta! Uno scatto decisionale che ovviamente potrebbe essere più veloce della luce SE, e ripetiamo SE, fosse consolidata in primis consapevolezza che una città a 30 all'ora innesca una spirale virtuosa di benefici per tutti.

SPS in questi anni ve ne ha parlato ampiamente.......
Vedremo se Sacile potrà diventare città pilota - SPS ad ogni modo è disponibile ad ogni possibile collaborazione.

Potranno presentare proposte per accedere ai cofinanziamenti i singoli Comuni del Friuli Venezia Giulia con un numero di abitanti superiore a

10.000, o le associazioni di Comuni allo scopo costituite che complessivamente superino i 10.000 abitanti. La percentuale di cofinanziamento varia dal 50 al 70 per cento, per importi massimi da 100 a 200.000,00 euro a seconda che si tratti di Comuni capoluogo o altri Comuni.

Complessivamente il bando può contare su una dotazione finanziaria di 1.120.978,00 euro derivanti dai Fondi del IV e V Programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Il bando è rivolto alla progettazione e realizzazione di "Zone 30" in aree residenziali urbane, con interventi di moderazione del traffico che aumentino la sicurezza stradale con particolare attenzione alle fasce vulnerabili della popolazione. Gli interventi dovranno ridurre l'incidentalità in aree urbane a rischio e migliorare la qualità della vita per i cittadini.


Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 18:50
 
Articoli correlati :

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...

» Sui DUE sottopassi...mettiamo le mani avanti

Mettiamo le mani avanti su entrambi i sottopassi di Sacile: sia per il sottopasso interno alla stazione con il suo SEMPLICE PROLUNGAMENTO, sia per quello che si staglia in un lontano orizzonte in sostituzione delle sbarre di viale Lacchin.Per il...

» Segnalazione giusta??? Ehhhh dipende da CHI la fa

Non cambia mai nulla. I risultati si rimandano di anni. I consensi guardano prima al mittente che all'oggetto.Anche questa volta la solita capriola dei nostri amministratori: oggi l'assessore Ceraolo, nonchè ex Sindaco, dichiara di non esser per...

» Offfensiva casa di riposo!!!

E' iniziata l'offensiva delle case di riposo ... OVVIAMENTE private.Offensiva che si è ormai spinta al di qua del Tagliamento.Ovvio.Ovvio perchè la provincia di Trieste detiene quasi il 50% di posti letto di case di riposo, quindi la richiesta è...

» L'amministrazione sacilese aggiornerà il Regolamento Edilizio???

L'amministrazione sacilese del Sindaco Spagnol farà quello che non ha fatto l'amministrazione Ceraolo, visto che l'assessore Zanfrà sta di nuovo qua e che l'ex Sindaco pure ci sta di nuovo come assessore??? Faranno ora???A cosa mi riferisco? Beh,...

» La storia ancora lunga dell'ampliamento della casa di riposo di Sacile

Non occorre dire di concordare perfettamente con quanto dichiarato sulla stampa del 22 agosto 2018 dal Sindaco di Caneva, Andrea Gava.Non occorre, perchè la situazione è sotto gli occhi di tutti: a Sacile l'ampliamento della casa di riposo sta...

» Sempre meglio un uovo oggi che ...

Decisamente sempre meglio un uovo oggi che una gallina domani.In seguito alla segnalazione sulla stampa locale, secondo la quale succede che alle sbarre di viale Lacchin la gente attenda sotto il sole a volte anche mezz'ora prima di poter passare,...

» Capriole, salti mortali e tripli avvitamenti della Lega sacilese

Una cosa è certa: seguendo il solco del solito vecchio modo di far politica - criticato ma poi sempre premiato dagli elettori - la Lega sacilese non disdegna nemmeno la triste strategia di mettere uno contro l'altro i cittadini dello stesso...