Sacile Partecipata e Sostenibile

al via il bando regionale per la realizzazione delle "Zone30" PDF Stampa E-mail
Domenica 01 Marzo 2015 20:33

Sul profilo Facebook dell'Ass. regionale Santoro è apparso sabato 28 febbraio il seguente post:
"Ieri abbiamo approvato in Giunta Regionale un bando per l'erogazione di contributi ai Comuni, per la realizzazione nei centri urbani di Zone 30, dove il limite di velocità sia di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale.
La strategia delle Zone 30 rientra nella politica di moderazione del traffico adottata con successo in diversi paesi europei e rappresenta uno degli interventi più efficaci per il raggiungimento della sicurezza in ambito residenziale urbano. Intendiamo sostenere i Comuni nella riorganizzazione degli spazi dedicati alla mobilità in chiave multifunzionale, con il fine ultimo di elevare la vivibilità dei centri urbani e la qualità ambientale delle aree pubbliche.
Complessivamente il bando può contare su una dotazione finanziaria di 1.120.978,00 euro."

Visto il nostro annoso impegno per informare e sensibilizzare sul tema del 30km/h sulle strade cittadine non possiamo che esserne contenti. Meglio tardi (e molto tardi...) che mai. Ora però significa che l'Amministrazione sacilese deve darsi una decisiva mossa per non farsi scappare anche questi fondi. Infatti, appena il bando esce, ci saranno solo 120 giorni per presentare il progetto - e passano in fretta! Uno scatto decisionale che ovviamente potrebbe essere più veloce della luce SE, e ripetiamo SE, fosse consolidata in primis consapevolezza che una città a 30 all'ora innesca una spirale virtuosa di benefici per tutti.

SPS in questi anni ve ne ha parlato ampiamente.......
Vedremo se Sacile potrà diventare città pilota - SPS ad ogni modo è disponibile ad ogni possibile collaborazione.

Potranno presentare proposte per accedere ai cofinanziamenti i singoli Comuni del Friuli Venezia Giulia con un numero di abitanti superiore a

10.000, o le associazioni di Comuni allo scopo costituite che complessivamente superino i 10.000 abitanti. La percentuale di cofinanziamento varia dal 50 al 70 per cento, per importi massimi da 100 a 200.000,00 euro a seconda che si tratti di Comuni capoluogo o altri Comuni.

Complessivamente il bando può contare su una dotazione finanziaria di 1.120.978,00 euro derivanti dai Fondi del IV e V Programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Il bando è rivolto alla progettazione e realizzazione di "Zone 30" in aree residenziali urbane, con interventi di moderazione del traffico che aumentino la sicurezza stradale con particolare attenzione alle fasce vulnerabili della popolazione. Gli interventi dovranno ridurre l'incidentalità in aree urbane a rischio e migliorare la qualità della vita per i cittadini.


Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 18:50
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...