Sacile Partecipata e Sostenibile

Campa cavallo che l'erba cresce... PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Febbraio 2019 17:37

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Militare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi che lavoreranno gratuitamente ad una specie di concorso di idee. Bene.

Basta che non finisca come sempre.
Sì, perchè non è proprio che questo tipo di proposta qualcuno la venda come una "sua" scoperta o come una "sua" ideona d'oggi. Facendo così dimostra quanto poco sia realmente informato su quanto, o meglio su quanto poco, sia successo in questi anni, o meglio decenni:
- nel 2010 avevo dato fiducia all'apparente avvio di un percorso di "autocostruzione" con risultato ... nulla di fatto;
- nel 2012 avevo dato fiducia all'apparente avvio di un percorso di housing sociale con risultato ... nulla di fatto;
- nel 2012 avevo dato fiducia che con la bella relazione di Mauro Baioni sul quartiere ecologico di Vauban qualche amministratore avesse potuto essere contaminato in modo benefico, con risutato ... nulla di fatto;

- nel 2013 avevo dovuto amaramente constatare che alle buone intenzioni ancora una volta non c'era stata la capacità di assicurarsi dei fondi;
- nel 2015 era andata a buon fine la mia segnalazione che un alloggio del progetto abitativo di Porcia doveva essere destinato ad un richiedente di Sacile, visto che ci avevamo messo i soldi (sebbene nessuno in Municipio ne sapesse qualcosa);
- nel 2016 ho proposto di destinare la futura ex scuola di S.Odorico proprio a modalità abitative adatte per anziani autosufficienti;
- nel 2017 ho informato i lettori del sito sul progetto di recupero di un edificio militare a Udine.

Insomma, di housing sociale se ne parla e parla da tempi quasi biblici. Bilblici come i tempi che paiono volerci anche per avere risposte: sto ad es. ancora attendendo il famoso "esito degli approfondimenti condotti dagli esperti del Fondo Finit-abitare FVG" con cui nel 2014 l'allora Sindaco e oggi assessore Ceraolo intendeva rassicurarmi sulla imminente partenza del recupero della ex scuola di San Michele proprio per housing sociale. "Per il lotto di San Michele ci sono realistiche (!!!) possibilità che venga ammesso a finanziamento a patto che il Comune intervenga conferendo al Fondo l'immobile esistente in cambio di quote del Fondo stesso" aveva detto Ceraolo.
La RISPOSTA è ARRIVATA???
Quando si avvereranno le "realistiche possibilità"???

Ma basta parlare di quello che non c'è.
Le forze politiche sedute in Consiglio perchè intanto non si attivano per il recupero di ciò che esiste già, ma è tristemente abbandonato?! Si provveda intanto a rimettere in sesto gli alloggi a Ronche.

E perchè non recuperare anche un alloggio nella ex sede della Protezione Civile a San Giovanni del Tempio, ormai abbandonata da anni???

Anche due alloggi possono essere preziosi in momenti di bisogno, senza essere opere faraoniche, come si presenta l'enorme mole di metri cubi e di investimento che rappresenta l'ex Distretto.

Benissimo per la disponibilità dei professionisti sacilesi, decisamente meno fiducia nella reale volontà E capacità politica di raggiungere un qualche minimo risultato concreto.

Ecco dunque, speriam tanto che anche questa volta non si debba dire: Campa cavallo che l'erba cresce ... nell'ex Distretto Militare di Sacile ...

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Novembre 2020 16:04
 
Articoli correlati :

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...

» Quando la fiducia è mal riposta

Visto quanto successo al Punto di Primo Intervento di Maniago, chiuso in un baleno senza preavviso al Sindaco per reperire personale medico Covid e ad oggi non ancora riaperto, e visto che le sorti degli ex Ospedali di Maniago e di Sacile sono...