Sacile Partecipata e Sostenibile

Ciclicamente riappare: lo spettro del senso unico in viale trieste! PDF Stampa E-mail
Giovedì 13 Ottobre 2011 19:07

img articoloCiclicamente riappare tra le righe degli articoli dedicati alla visione della gestione del traffico cittadino dell'Amministrazione sacilese lo spettro del senso unico in Viale Trieste. La previsione, più volte ormai ripetuta da questa Amministrazione, è sicuramente fosca per pedoni e ciclisti. Se poi qualcuno pensa di “creare un ring” con la prosecuzione del giro in Viale Zancanaro il futuro di chi non intende prendere la macchina per andare a comprare il pane e il giornale diventa ancor più minaccioso.

Si citi un solo studio dove il senso unico sia annoverato tra gli interventi di moderazione del traffico, funga da deterrente per la velocità, abbia reso più sicura negli anni tale strada e abbia favorito il suo ripopolamento da parte degli utenti non motorizzati. Basta guardare alla vicina Pordenone, dove sempre più forti si stan levando le voci di protesta contro quel ring che doveva “fluidificare il traffico” (parolina magica) ma è diventato piuttosto causa di incidenti. Il ring pordenonese è stato fatto quando ancora si credeva fosse uno degli interventi più efficaci in tema di gestione del traffico. Ma oggi non ci sono più scuse, è anacronistico. Oggi le città moderne hanno adottato e sperimentato in alcuni casi ormai da anni con successo la filosofia dello Shared Space, lo spazio condiviso, dove a tutti è concesso muoversi, si abbattono le barriere fisiche tra i vari utenti della strada e si riduce drasticamente la velocità delle macchine attraverso vari accorgimenti. Ci hanno guadagnato la popolazione piccola e grande, il turismo, il commercio, l’ambiente e le stesse casse comunali.
Non raccontiamoci frottole: i sensi unici sono terreno, anzi piste, prettamente dedicate alla comodità degli automobilisti. Giustamente lo sono le autostrade, nella loro funzione esclusiva di veicolare celermente un solo tipo di utenza. Ma non le strade cittadine con la loro funzione anche di luogo di incontro.
Sacile è stata inserita tra i Comuni partecipanti al PISUS? Bene, allora volgiamo definitivamente le spalle al vecchio, altrimenti ci aspetta un Piano Integrato di Sviluppo Urbano Insostenibile.

Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Ottobre 2011 17:48
 
Articoli correlati :

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Continuano le entrate al semaforo di S.Giovanni del T.

Eh già, ancora una volta come detto e stradetto: sarebbe stata una storia infinita...Infatti alle ore 8.20 del 6 maggio dell'ormai 2021 distratti automobilisti continuano imperterriti a svoltare a destra per entrare in via dei Masi. Stamattina ero...

» pericolosa uscita su Pontebbana

L'incidente accaduto lunedì 13 a un ottantenne in bicicletta non è il primo in quel punto: l'uomo stava transitando con la bici sulla ciclabile quando un'auto, uscendo da via Granzotto, lo ha urtato di lato facendolo cadere. Per fortuna non ci son...

» Via Fasan, si riaccende la richiesta di aiuto da parte dei residenti

Sono sicura che mi sarà concesso di intervenire sul nuovo caso problematico in fatto di viabilità che occupa attualmente lo spazio della stampa di Sacile, cioè via Fasan e il raggio di zona limitrofa.Non posso che concordare sulla ennesima...

» La congestione della Pontebbana e il nuovo Masterplan della Carinzia

Siamo alle solite.Per i nostri amministratori e politici non esiste altro che moltiplicare i chilometri di asfalto per accontentare il traffico. Loro lo chiamano decongestionare, snellire, distribuire. Il problema è che bisognerebbe invece poter...

» a quando l'applicazione dell'Ordinanza su via Bellini?

Pare proprio che l'amministrazione sacilese non abbia la dovuta fretta nel premurarsi di ottemperare alle indicazioni della Prefettura.Oltre a non aver MAI pubblicato la promessa lista degli aventi diritto al rimborso depurazione (ormai inutile...),...

» Dire che il piano aria dei 10 comuni è comico sarebbe un complimento

Definirlo "comico" si potrebbe se non si trattasse di una tale gravità. Gli amministratori dei 10 Comuni presenti del pordenonese hanno fatto una sola cosa nuova: mettersi insieme.Primo provvedimento che andava fatto già anni fa. Primo aspetto...

» il chiodo fisso dei sensi unici

Benissimo! Finalmente la previsione di omogeneità tra via Luigi Nono, via Ettoreo, via Cavour e viale Zancanaro a 30km/h. Benissimo!Malissimo invece il che ciclicamente tornano ad incombere in varie zone, nonostante continue dimostrazioni che a)...

» i dubbi ... sulla futura efficacia

Confermando la passiamo al secondo punto:2) Gli interventi sulla viabilità ci fanno persistere nel forte dubbio sulla reale visione organica di questa amministrazione in fatto di sicurezza stradale e di qualità e vivibilità per tutti i cittadini...

» Zona 30: beneficio 5

Segue i benefici 1, 2, 3,. Il beneficio numero 5 del 30 all'ora è: strade di città davvero SENZA BARRIERE!Innanzitutto perchè la PRIMA BARRIERA per qualsiasi utente non motorizzato della strada è LA VELOCITA'. Questo lo capisce anche un bambino,...