Sacile Partecipata e Sostenibile

Complimenti al Comune di CANEVA PDF Stampa E-mail
Martedì 28 Aprile 2015 17:28

Ci troviamo nuovamente a fare i complimenti all'Amministrazione comunale di Caneva.
Dopo la scelta di dotarsi di un biotrituratore da mettere a disposizione della cittadinanza per iniziare un percorso di educazione al NON BRUCIARE, ci complimentiamo per la coraggiosa decisione di aver aderito al protocollo di intesa con l'Agenzia delle Entrate.
Gli attenti lettori del nostro sito ricorderanno bene che avevamo spiegato il significato e i benefici e che avevamo invitato l'Amministrazione sacilese a dare da un lato un importante segnale di sostegno a tutti i contribuenti onesti, e dall'altro di poter beneficiare di quanto previsto da questo accordo.
Gli amministratori di Caneva hanno fatto questa scelta dimostrando chiaramente da che parte una Pubblica Amministrazione ha il dovere di stare. Hanno aderito al protocollo senza fare calcoli ipocriti di perdere voti per la nota insofferenza che il solo nominare l'Agenzia delle Entrate provoca nella maggior

parte dei cittadini. Sono a ridosso delle elezioni amministrative e ritengono sia dovere da dichiarare senza nulla di velato che la Pubblica Amministrazione non può sottrarsi a giocare il ruoolo che le compete nella lotto all'Evasione.
Complimenti.
A Sacile abbiamo, in teoria, le stesse forze di governo di centro destra, che però non sembrano per nulla intenzionate a prendere ufficialmente posizione contro tutte quelle quotidiane pratiche di evasione che tutti sappiamo celarsi ad es. dietro agli affitti in nero, ai rogiti per la compravendita di immobili o terreni difformi dai valori di mercato, al trasferimento fittizio della residenza all'estero, ecc.
D'altra parte, nemmeno l'opposizione di prima e di oggi ha mai portato la questione al dibattito del Consiglio Comunale.

Pare proprio che avevamo al tempo scelto il titolo giusto: "Evasione fiscale: tutti san come si dice, dove sia non si sa"  (Mozart ci perdoni...)

Intanto "salgono" ben a 5 (sob, sigh) i Comuni del FVG che si sono schierati apertamente contro l'evasione: a Muggia, Spilimbergo, Talmassons e Zoppola ora si è aggiunto Caneva.

Quanta POCA strada si è fatta in questo senso lo dimostra il
"COMUNICATO STAMPA del 13 novembre 2009 relativo alla Nuova intesa antievasione tra Agenzia delle Entrate, Anci e Ifel: Tre alleati per un obiettivo “in Comune”
Team  di  esperti  antievasione,  formazione  a  tutto  campo, check  list per  segnalazioni mirate e costante monitoraggio sui risultati dell’azione segnaletica dei Comuni. Sono i principali  ingredienti  del  Protocollo  d’intesa  biennale  firmato  oggi  da  Agenzia  delle Entrate, Anci (Associazione nazionale dei comuni italiani) e Ifel (Istituto per la finanza e l’economia locale), realizzato con il coordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Un  vero  e  proprio  patto  antievasione,  con  l’intento comune  di  dare  nuova  spinta  alla partecipazione  degli  enti  locali  all’accertamento.
L’obiettivo  dell’intesa  è  duplice: uniformare il coinvolgimento dei Comuni “sentinella” in un’attività di controllo sempre più  diffusa  sul  territorio  e  implementare strumenti e azioni che possano favorirla e accelerarla.
Scacco  all’evasione con un piano in più mosse
L’intesa  mette nero su bianco un piano d’azione in più punti.  Tra le priorità, definire una check  list di fatti, elementi e informazioni che aiutino a predisporre segnalazioni qualificate direttamente utilizzabili per evidenziare  comportamenti  potenzialmente elusivi o evasivi.  Non solo.  L’Agenzia delle Entrate si impegna a realizzare dei corsi di formazione a cascata per il personale comunale,  per favorire la partecipazione degli  007 locali  all’accertamento.  Particolare attenzione è dedicata alla diffusione di best practices riscontrate sul  territorio, per favorirne la conoscenza e l’implementazione nelle altre realtà locali. Focus anche sulle potenzialità del web e sullo studio di applicazioni  informatiche utili per aumentare  la qualità delle azioni che le parti in gioco possono concretamente realizzare in sinergia.  
Un team antievasione al lavoro
Otto  esperti altamente qualificati,  provenienti per metà  da Anci  ed Ifel  e per  l’altra metà  dall’Agenzia delle Entrate,  rispettivamente specializzati nei processi di verifica e accertamento comunale ed erariale, banche dati e informatica,  costituiranno  il  gruppo  di  lavoro  che contribuirà,  con incontri  periodici dedicati,  a definire le linee guida per la realizzazione degli obiettivi dell’intesa.  In particolare,  nella prima riunione verrà stilato un vero e  proprio action planning,  con un’agenda  degli incontri, delle questioni all’ordine del giorno e delle priorità da affrontare."

Oggi, nel 2015, SEI anni dopo, sono ancora più numerosi gli evasori totali rispetto ai Comuni che han aderito al patto.......

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Aprile 2015 20:55
 
Articoli correlati :

» Dove metto la VETRORESINA???

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.Perchè?Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti...

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...