Sacile Partecipata e Sostenibile

correte a firmare per "Rifiuti Zero"!!! PDF Stampa E-mail
Martedì 25 Giugno 2013 13:27

Abbiamo distribuito a Sacile e nei Comuni limitrofi (Budoia, Caneva, Fontanafredda, Polcenigo) i moduli, affinché i cittadini possano recarsi in Municipio e firmare la proposta di Legge Popolare pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 28/03/13.
SPS sostiene questa proposta e si è attivata come ha fatto con i due anni di impegno per l'acqua pubblica. La legge “Rifiuti Zero per una vera società sostenibile” mira a migliorare la situazione italiana sul tema dei rifiuti che, nonostante le normative europee in materia recepite dal nostro Paese, appare ancora negativa non raggiungendo le percentuali di raccolta differenziata stabilite. A tal fine il disegno di legge di iniziativa popolare contiene una serie di misure per:

1. Spostare risorse dallo smaltimento e dall’incenerimento verso la riduzione, il riciclo e il riuso dei beni a fine vita fino a ridurre i rifiuti residui a livelli prossimi allo zero
2. Contrastare il ricorso crescente alle pratiche di smaltimento dei rifiuti distruttive dei materiali
3. Ridurre progressivamente entro il 2020 il conferimento in discarica fino ad azzerare l’incenerimento dei rifiuti

4. Promuovere e incentivare anche economicamente una corretta filiera di trattamento dei materiali post utilizzo
5. Sancire il principio “chi inquina paga” prevedendo la responsabilità civile e penale per il reato di danno ambientale con conseguente risarcimento del danno a favore delle comunità locali e dello Stato e opera di bonifica a carico di chi arreca un danno ad ambiente o persone
6. Dettare le norme che regolano l’accesso dei cittadini all’informazione e alla partecipazione in materia di rifiuti.

La nostra Amministrazione non può affrontare come vorrebbe molte tematiche di carattere energetico e ambientale per mancanza di risorse? Non ha alcuna possibilità di influire sui costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti e può solo mettersi le mani nei capelli aspettando la TARES? Bene, si attivi allora intanto nel sostegno di buone azioni politiche che non costano nulla, come ad es. prendendo posizione ufficiale con deliberazione del Consiglio Comunale a sostegno della raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare chiamata “Legge rifiuti zero”.
Lo stanno facendo in tutta Italia Comuni di diverso colore politico che votano la delibera quasi sempre all'unanimità, da SeL al M5S a Fratelli d'Italia.

Lo faccia dunque anche il consiglio comunale di Sacile: le forze politiche propongano l’ordine del giorno con oggetto l’adesione alla campagna per la raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare “Legge rifiuti zero”, prevedendo, oltre all'adesione, l’impegno del sindaco di mettere a disposizione gli uffici comunali per autenticare le firme e di approntare nel sito del Comune uno spazio dedicato a informare i cittadini sui contenuti della proposta di legge e su modalità e orari per recarsi a firmare, nonchè la disponibilità, da parte di tutti i consiglieri comunali, di fungere da autenticatori per eventuali raccolte di firme promosse da altri soggetti.

 

trovate tutte le info nel sito: www.leggerifiutizero.it

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Luglio 2013 21:15
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...