Sacile Partecipata e Sostenibile

Davanti alle scuole sempre peggio: PDF Stampa E-mail
Domenica 23 Dicembre 2012 11:20

La signora Daniela ha affinato negli anni la sensibilità per i problemi del mondo dell'infanzia in qualità di insegnante e si batte da sempre come cittadina per una città più vivibile. Ma ora è anche nonna. Una nonna che alla mattina accompagna a scuola i nipotini e che  in questi mesi ha visto aumentare le preoccupazioni di quanti la pensano come lei: non è possibile che davanti alle scuole ci sia un tale chaos di automobili con il loro carico di pericolo e di inquinamento.
Sì, perchè davanti alla Vittorino da Feltre, come davanti alla Deledda, davanti alla Materna di Cornadella ecc., nel quarto d'ora che precede l'entrata a scuola si assiste a bimbi scaricati dall'auto senza che l'adulto scenda per sincerarsi della sicurezza, a bimbi costretti a zigzagare tra le auto degli altri genitori che a loro volta portano i compagni di scuola, guidatori che spesso eseguono retromarce e altre manovre in fretta perchè devono andare al lavoro, automobili e pulmini con i motori accesi ad altezza di bocca di bambino (e non c'è certo sciarpa che tenga).

 

Nonna Daniela è una nonna giovane, ma ha comunque l'età per ricordare bene che la cancellata della Vittorino da Feltre arrivava al bordo del marciapiede e che i bimbi avevano un cortile ben più ampio, anche se tristemente grigio e polveroso perchè siamo forse l'unico paese europeo dove intorno alle scuole non c'è prato ma ghiaia. Nonna Daniela ricorda altrettanto bene che gli interessi dei bambini eran venuti dopo quelli degli automobilisti che reclamavano e reclamano parcheggi.
Intervenire non sarà facile, ma non si può dire che sia impossibile: se c'è prima una seria presa di coscienza del problema poi la via la si trova sempre.
Certo il problema è stato anche acuito dal fatto che la scuola non è più un luogo che ti “accoglie”, dove entrare appena arrivi. No, la legge ha generato un ammasso di bimbi e genitori che accalcati davanti a cancelli chiusi fino a pochi minuti prima della lezione.
Non potendo intervenire su questo, non è che però ci sia stata una seria analisi di quali strategie si potevano applicare ai vari plessi, ad esempio vagliando la possibilità di far entrare da altri lati degli edifici, o, come fanno certi Comuni, vietando l'accesso temporaneo alle macchine nell'area prospiciente l'entrata della scuola.

SPS chiede che l'Amministrazione, fresca reduce anche dal Convegno di Città Sane, la  disponibilità a trovare un momento di confronto su questo annoso problema, la cui eredità di pericolo e di inquinamento può solo che acuirsi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Dicembre 2012 14:06
 
Articoli correlati :

» Sospeso report mensile inquinamento a Sacile

Carissimi lettori e sostenitori, in particolare quelli sempre molto attenti alle gravi problematiche dell'inquinamento. Purtroppo per ora non so SE e QUANDO si potrà ripubblicare puntualmente mese per mese il pdf che vi mostrava ogni nel modo più...

» Primo comunicato stampa elezioni 2022

Alleanza Verdi Sinistra e Sacile Partecipata e Sostenibile: a Sacile è tempo di voltare pagina.Le recenti elezioni politiche hanno restituito anche a la presenza importante della sinistra ecologista e dei diritti, nel più ampio schieramento...

» Nessuna risposta dopo un mese per S.Giovanni d.T.

Purtroppo siamo alle solite. Finché si tratta di generiche promesse tutto è facile, ma quando si chiedono informazioni precise la risposta è fin troppo spesso il silenzio nella speranza che i cittadini si dimentichino.La promessa di sistemazione...

» AUSTRIA: nuove regole per la sicurezza dei più deboli

In Austria è stato fatto un nuovo passo nella sicurezza stradale in favore della salvaguardia degli utenti più indifesi e del clima.Per grandi e soprattutto per piccini andare a piedi o in bicicletta, così come per mamme con passeggini, anziani...

» La storia finita, la storia INfinita e i prefabbricati per il Pujati

Cari lettori e sostenitori, so che ormai non vi preoccupate se il titolo vi sembra strano, perchè sapete che di seguito tutto verrà spiegato E provato nei dettagli.Andiamo per ordine:1) La storia finita è quella per cui dobbiamo tutti tirare un...

» inghippo nella riscossione tributi tramite l'AdE

Si pubblica volentieri di seguito la segnalazione di una cittadina sacilese:"Ma cosa c'è di più distensivo che andare al giovedì al mercato a Sacile?Il giro della piazza, le bancarelle, gli incontri casuali, fermarsi a bere un caffè e ascoltare...

» Risposta all'assessore alla sicurezza

Figurarsi se nn so che il Comando di Maniago è capofila di 6 Comuni associati e lo sanno tutti i cittadini che leggono il giornale perchè è sotto gli occhi di tutti. Perciò non perdo tempo a dire cose ovvie solo perchè non ho altri argomenti da...

» No corpo Polizia Municipale? Ahi ahi ... no finanziamenti!!!

Certamente gli articoli sulla stampa locale si lasciano scrivere e non possono che riportare quel che gli amministratori locali ufficialmente comunicano. Ciò non toglie che però noi cittadini sfogliamo tutte le pagine del giornale che abbiamo in...

» La storia finita del trasferimento della Collodi

E così è sfumata la possibilità di trasferire dalla sede dell’Aporti in un nuovo edificio scolastico la scuola dell’infanzia Collodi. Questo avrebbe permesso ai bimbi di avere una struttura adeguata ai moderni standard ambientali ed educativi...

» Incidenti 2021

Sono in totale 74 gli incidenti avvenuti nel 2021 nel nostro territorio comunale. 44 i feriti. Purtroppo mancano da alcuni anni i numeri della Polstrada, perchè il sistema in cui inseriscono i dati è regionale e risulta complicato estrarre i...