Sacile Partecipata e Sostenibile

Ddl Salva terreni agricoli PDF Stampa E-mail
Martedì 25 Settembre 2012 09:12

Il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Mario Catania ha portato a termine un provvedimento importantissimo: si tratta del disegno di legge in materia di valorizzazione delle aree agricole e di CONTENIMENTO DEL CONSUMO DEL SUOLO, che è stato approvato in via preliminare dal Cdm. Si tratta, a nostro avviso, di uno dei più importanti provvedimenti varati dall'esecutivo tecnico.

L'obiettivo principale è di garantire l'equilibrio tra i terreni agricoli e le zone edificabili ponendo UN LIMITE MASSIMO AL CONSUMO DEL SUOLO e stimolando il riutilizzo di zone già urbanizzate.

In 40 anni è stata cementificata infatti un'area pari a Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna messi insieme, pari a 5 milioni di ettari;  ma sono molteplici le ricadute negative a cui questo provvedimento vuole porre fine: la prima è la perdita di superficie agricola e la conseguente riduzione della produzione che impedisce al paese di SODDISFARE IL FABBISOGNO ALIMENTARE NAZIONALE e aumenta la dipendenza dall'estero; una situazione resa più preoccupante dal fatto che le zone con maggior tasso di cementificazione sono le più fertili, come la pianura Padana.

Accogliamo in positivo quindi, come Comitato Bosco Urbano,  questo provvedimento, che rappresenta un passo importante per cominciare a difendere realmente il suolo ponendo così un freno alla cementificazione selvaggia. Il suolo è la risorsa naturale più preziosa e strategica del nostro paese e la sua conservazione è un interesse prioritario generale che riguarda tutta la comunità.

Anche a Sacile, dove il Comitato "Salviamo il Paesaggio"  è presente,  e dove è stato chiesto formalmente al Comune alcuni dati sul consumo del suolo, la situazione è molto critica, in quanto la nostra città è, dopo Pordenone, la città con il più alto consumo di territorio della Provincia,  e dove sono previsti, con le varie varianti al Piano regolatore, altri interventi molto invasivi, come la Cittadella dello Sport, la Gronda est, lottizzazioni varie, ecc. che aggraverranno sempre di più la già critica situazione esistente.

Giorgio Beppino Presot
Emilio Ditali

Comitato Bosco Urbano Sacile

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Settembre 2012 09:15
 
Articoli correlati :

» Il risveglio tardivo della Lega pordenonese

Un pò nella tradizione della facilità con cui si possono, il 23 gennaio leggiamo sulla stampa che Sindaci e amministratori della Lega del Friuli occidentale hanno incontrato il Presidente della regione, Fedriga, per “sancire il filo diretto tra...

» Il progetto del "Bosco antico" e il suo futuro

Complimenti per la serata di martedì, 27 ottobre, dedicata alla esposizione del progetto del WWF "Un bosco antico per il futuro di una città" su ispirazione del Comitato Bosco Urbano. Complimenti perchè la serata ha innanzitutto allargato la...

» le piccole discariche abusive sacilesi

I cestini nelle strade in pieno centro son diventati da tempo piccole discariche abusive.Da qualche anno ormai si osserva nella nostra città il fenomeno di abbandono dei rifiuti non solo lungo le strade extraurbane e l'autostrada, ma nel cuore...

» Pervenuti i dati sul consumo di territorio a Sacile!

Dal 27 febbraio di quest'anno è in atto un'iniziativa singolare nel nostro paese: il Forum Nazionale "Salviamo il Paesaggio, difendiamo i Territori" ha inviato una richiesta a tutti gli 8101 comuni italiani per la compilazione e restituzione di una...

» Richiesta dati Comune Sacile Campagna Salviamo il Paesaggio

Dal 27 febbraio di quest'anno è in atto un'iniziativa singolare nel nostro paese: il Forum nazionale "Salviamo il paesaggio, difendiamo i Territori" ha inviato una richiesta a tutti gli 8101 comuni italiani per sollecitare, entro 6 mesi, la...

» Mineraria Sacilese: presidio di SpS e ambientalisti venerdì 7 ottobre dalle 12.00 alle19.00!!!

“Sacile Partecipata e Sostenibile” informa la cittadinanza che venerdì 7 ottobre, dalle ore 12.00 alle ore 19.00, è indetto in Via Cartiera Vecchia un presidio composto da esponenti della suddetta lista civica e di associazioni ambientaliste,...

» L'esempio di 16 coraggiose famiglie in difesa del territorio

16 coraggiose famiglie hanno saputo difendere il loro prezioso territorio senza farsi allettare da false promesse.Si tratta delle 16 famiglie residenti a San Antonio-Oltreacqua, piccola frazione di Tarvisio (UD), una comunità dedita prevalentemente...

» SPS ha aderito alla campagna nazionale "Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori".

La campagna nazionale , nasce su impulso dell’associazione Slow Food e del Movimento "Stop al Consumo di Territorio". Hanno già aderito  Legambiente, LIPU, Pro Natura, Eddyburg, Movimento Decrescita Felice, Altreconomia, Associazione Comuni...

» Nuova strada Sacile-Caneva: un progetto assurdo, vediamo il perchè ...

Martedì 14 giugno 2011 abbiamo avuto il piacere di ospitare a Sacile per qualche ora la dott.ssa Nadia Breda, antropologa dell'ambiente, professoressa all' Università di Firenze, ed autrice del libro BIBO-Dalla palude ai cementi- storia dei danni...

» Il manifesto "Stop al cemento" colpisce nel segno ed apre il dibattito sulle scelte urbanistiche sacilesi ... ci voleva!

Sembra aver colpito nel segno il manifesto che abbiamo dedicato a uno dei temi portanti del nostro programma e che è rivolto ovviamente a tutte le forze politiche “cementificatrici”. Come lista Sacile Partecipata e Sostenibile abbiamo aderito...