Sacile Partecipata e Sostenibile

dillo alla Lega 5 PDF Stampa E-mail
Lunedì 06 Gennaio 2014 18:47

Pronti come sempre - stavolta cerchiamo di prevenire inutili mal di pancia alla Lega, nel caso anche questa Amministrazione ricorra alla consueta chiusura di mandato con il consueto regalo di nuova previsione urbanistica che per consuetudine trasversale nelle varie forze politiche salda il debito dei voti presi e apre il credito per i voti delle nuove elezioni.
Ci teniamo quindi a mettere subito in guardia la Lega sacilese, perchè negli ultimi giorni del 2013, subito dopo Natale, c'è stata una sentenza inequivocabile:

Il Tribunale amministrativo distaccato a Brescia ha bocciato il Piano di governo del territorio, varato nel marzo del 2012 dall’amministrazione della stessa città, perché non prevede aree per luoghi di culto per non cattolici.
I comuni non possono redarre piani urbanistici che considerino “servizi religiosi” solo quelli espressione dalla Chiesa cattolica, ignorando le altre confessioni presenti sul territorio.
“Una sentenza che si farà sentire anche al di là dei confini” dichiara l’architetto Luciano Lussignoli, urbanista e uno dei consulenti del ricorso dell’associazione mussulmana.

Troppi amministratori non sanno o ... dimenticano... che è compito di ogni Amministrazione di un paese democratico pianificare senza alcun preconcetto.

Individuati i bisogni, la legge è chiara: occorre “promuovere la realizzazione di attrezzature di interesse comune, destinate a servizi religiosi” legati certo alla Chiesa Cattolica, ma anche “agli enti delle altre confessioni religiose”. 
Così, nella parte del cosiddetto “Piano dei servizi” – una delle sezioni in cui è diviso un moderno Pgt – non veniva fatto alcun riferimento ai “bisogni” dei cittadini non-cattolici. Conseguentemente l’associazione mussulmana bresciana “Muhammadiah” aveva deciso di ricorrere al Tar, evidenziando la forte sperequazione.

E la giustizia amministrativa, negli ultimi giorni del 2013, ha dato ragione all'associazione, scrivendo: “La delibera di approvazione del Pgt va pertanto annullata nella parte in cui omette di apprezzare, attraverso una corretta e completa istruttoria, quali e quante realtà sociali espressione di religioni non cattoliche, in ispecie islamiche, esistano nel Comune; di valutare le loro istanze in termini di servizi religiosi e di decidere motivatamente se e in che misura esse possano essere soddisfatte nel Piano dei servizi”.

Brescia dovrà ora riscrivere il suo “Piano dei servizi” e fare in modo di prevedere aree edificabili sulle quali possano sorgere in futuro nuovi centri di culto, anche non cattolici. Che siano destinati senza alcuna pregiudiziale dunque alle comunità Evangeliche, a quelle Greco-ortodosse, a quelle musulmane, a quelle ebraiche, ecc.

Non solo. Anche sul fronte delle agevolazioni fiscali va precisato che tutte le associazioni culturali e religiose riconosciute ufficialmente possono partecipare alla spartizione dei finanziamenti previsti per legge, come ad es. chiedere un contributo per realizzare il proprio edificio di culto.

Attenzione dunque, che, oltre a non poter pianificare senza tener conto del reale andamento demografico, con questa sentenza è anche indiscutibilmente "fuori legge" chi si oppone ad edifici di culto non cattolici. ... Non ci sarà salto mortale triplo e avvitato che tenga!

PS.: Il giorno dopo la Lega risponde che la Moschea non è una priorità, quanto invece lo è la sede della protezione civile. Bene. La stiamo aspettando anche noi da 5 anni ormai.....!!!

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Gennaio 2014 18:38
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» svelato il mistero della colonnina di ricarica

Svelato il mistero della al parcheggio del Palamicheletto:Dopo aver scritto all'Ufficio comunale competente chiedendo1) se la colonnina è attiva e quali sono le modalità di ricarica (non si evince da quanto riportato sul dispositivo)2) quanta...

» da scaricare modello richiesta applicazione DLgs48/20

Facendo seguito che riassume la lunga e penosa questione pubblichiamo la lettera che ognuno di voi può scaricare e inviare alla propria amministrazione.Purtroppo, a parte il Comune di Casarsa che lo aveva fatto al tempo, ho la motivata certezza che...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» Con il PAES di Sacile non si può dormir fuori

Già, con l'ennesimo documento rimasto nel cassetto, cioè il PAES di Sacile, cioè il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile, davvero non si può rischiar di dormire all'aperto a Sacile.Dormire all'aperto?E chi lo vuole, direte voi, cari lettori....

» I risultati delle "riforme" nel lungo periodo

Ecco il risultato nel lungo periodo della "riforma Serracchiani". Nel lungo periodo sottolineo. Quindi ormai nessuno può dire che eravamo "nostalgici e prevenuti" e che "negli anni si vedranno i risultati".Di solito questi titoli, che già dovevano...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Annunciato pericolo a San Giovanni del Tempio

Si stanno ormai sistemando gli esterni della all'entrata est del Comune Sacile da dove entrano ed escono i residenti di San Giovanni del Tempio provenienti da Pordenone da quando la in via dei Masi. Dal momento ormai che il problema è ammesso da...

» risposta del Prefetto su ritardo ambulanza

E' pervenuta in data 12/06/2018 la risposta relativo al ritardo dell'arrivo dell'ambulanza per soccorrere un anziano di 82 anni in via Garibaldi.

» Esposto su ritardo ambulanza

AL PREFETTO DI PORDENONE                                                                                                              Sacile, 29/03/18Oggetto:...