Sacile Partecipata e Sostenibile

dove la forte coesione tra cittadini dà i suoi frutti PDF Stampa E-mail
Sabato 31 Maggio 2014 17:28

E così, dopo i primi famosi "Energierebellen", cioè i "ribelli dell'energia" di Schönau, oggi ormai famosissimi e padroni dal 1997 di una grande rete di energia (http://www.ews-schoenau.de), anche Feldheim, paesino di poco più di 150 abitanti, circa 90 km a sud di Berlino, si è reso "Energieautark", cioè energeticamente indipendente.
Si tratta di una tranquilla frazione della città di Treuenbrietzen, che dimostra, prima ancora della scelta tecnologica, la forte volontà e la coesione degli abitanti nel credere nel loro progetto.

Una coraggiosa e avveduta scelta che, oltre alla indipendenza energetica, ha anche portato (e li sta aumentando) posti di lavoro e benefici economici a Feldheim, a dimostrazione della capacità di reagire al crollo dei prezzi del grano che aveva messo in ginocchio la comunità agricola locale.

A rendere possibile tecnicamente la totale autosufficienza, un campo di 47 mulini a vento, una serie di pannelli solari lungo il bordo della città e un impianto di biogas alimentato con gli scarti agricoli.

Tutto è iniziato con un'idea e con una forte motivazione che ha contagiato tutti. Si sono svolte affollate assemblee concluse con la decisione di mettere per ogni utente un contributo di 3.000 euro per costruire nel 2010 la propria rete elettrica, prendendosi il controllo completo sui prezzi elettrici (che sono il 30% in meno rispetto alla media nazionale).
I prezzi vengono fissati nelle regolari assemblee di tutta la comunità, dove vengono prese anche tutte le varie decisioni relative a vari aspetti. L’utilizzo dell’energia prodotta viene gestita dai residenti stessi che devono bilanciarla e – da buoni tedeschi – pensate, si applicano anche sanzioni in caso di sovra-sfruttamento!

Ovviamente sono diventati anche perfetti imprenditori: hanno un sito ricco di informazioni sempre aggiornate, promuovono visite guidate di scolaresche e di gruppi di turismo ecologico, conferenze, pubblicazioni ed eventi vari.

Seguiteli su: http://www.neue-energien-forum-feldheim.de

...si sa mai che prima o poi scoppi questa voglia di cambiamento – accompagnata però da tenace impegno –  anche da noi....

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Dicembre 2014 22:37
 
Articoli correlati :

» Un successo il bonus per le e-bike!

Sono 1058 i cittadini del FVG che hanno usufruito del bonus per l'acquisto di un bicicletta elettrica a pedalata assistita (v. grafici sotto). La somma stanziata si sta esaurendo. Oltre ai molti benefici per la mobilità e la qualità dell'aria...

» centralina di rilevazione inquinamento o ... frullatore?

Sarebbe troppo facile far notare l'ennesima segnalazione di SPS rivelatasi fondata.NO, quello che svilupperemo in questo articolo è la vicenda degli annunci, dello spostamento, dei tempi e del funzionamento, o meglio, del non-funzionamento (e...

» comunicato della Rete Mobilità Nuova FVG

Come vedete SPS ha precorso i tempi già con il programma delle elezioni del 2009, riproposto irrinunciabili per far parte della coalizione ed ampiamente esposto in numerose conferenze (anche fuori Sacile). Ora siamo felici di vedere che questo...

» ENEL: aumento delle bollette superiore a quanto annunciato e differenza irrisoria dei costi tra notte e giorno

A fine marzo l’Autorità per l’Energia e il Gas ha annunciato un aumento delle bollette dell’energia elettrica pari al 5,8 % dal mese di aprile e di un ulteriore 4 % a partire da maggio. Sono interessanti le osservazioni riportate nella...

» Occhi in rete - Corso sulle procedure di trasformazione territoriale e le modalità di partecipazione.

Si è svolto a Pordenone il seminario di formazione sui temi ambientali organizzato da Legambiente; in particolare i temi trattati hanno riguardato la possibilità per il cittadino di conoscere gli strumenti per avere accesso ai dati e alle...

» SPS con Aruotalibera a Bolzano

Ci sentiamo onorati e siamo felici di aver potuto partecipare al viaggio a Bolzano organizzato dall'Associazione Aruotalibera. L'invito al viaggio, con lo scopo di studiare l'esperienza della rete ciclabile della città di Bolzano, era rivolto agli...

» C'è chi si prepara in tempo..... ma non siamo noi, sigh

Berlino nel 2020 diventerà la città più "elettrica" d’Europa. L’intenzione è di quelle serie, cioè tedesche: far spazio alle auto elettriche a scapito di quelle con alimentazione tradizionale. L’amministrazione cittadina insieme alla...

» La mobilità del futuro è elettrica ...

Questa è la convinzione che tutti ormai hanno in Austria. Ci troviamo di fronte alla stessa sfida epocale che 120 anni fa spinse Bertha Benz a sostituire i cavalli della sua carrozza con quelli di un veicolo a motore.