Sacile Partecipata e Sostenibile

Esposto su incidenti incrocio via Bellini PDF Stampa E-mail
Sabato 19 Novembre 2016 17:38

Lo avevamo detto: se fosse continuata la catena di incidenti all'uscita del senso unico da via Bellini in viale Trieste avremmo presentato esposto al Prefetto.

AL PREFETTO di PORDENONE
e p.c. al SINDACO di SACILE
Sacile, 18/11/2016
Oggetto: Ripetuti incidenti all'incrocio tra via Bellini e viale Trieste a Sacile
Ill.mo sig. Prefetto,
Con la presente la lista civica Sacile Partecipata e Sostenibile intende sottoporre all’attenzione della S.V. quanto segue:
Premesso che via Bellini era una via a senso unico con sbocco su viale Zancanaro, ma che l'amministrazione di Sacile, come uno degli interventi previsti dal P.U.T., ha disposto nel 2015 l'inversione del senso unico della via in oggetto verso viale Trieste;
che da subito si sono manifestate perplessità da parte dei residenti che, conoscendo bene l'incrocio, hanno espresso timori sulla pericolosità;
che di fatto anche prima dell'inversione del senso di marcia l'incrocio era teatro di incidenti, come riportiamo con foto sotto alla S.V.;

che immediatamente sulla sinistra dello sbocco della via si trova un passaggio pedonale molto frequentato anche da bambini e studenti che percorrono proprio viale Trieste perchè porta alle scuole ed è luogo di fermate di corriere di linea;
che l'inversione del senso unico non può essere motivata dalla ragione di collegare viale Zancanaro con viale Trieste perchè poche decine di metri dopo si può svoltare verso sinistra in viale Trieste con la sicurezza di un'isola spartitraffico;
che la prospettiva della realizzazione dell'intero nuovo assetto del traffico in tale zona come previsto dal P.U.T. non si è concretizzata se non nell'inversione di marcia di via Bellini e nella imposizione di un senso unico in via Gardini, altrettanto avversato dai residenti;
che potrebbe anche manifestarsi ragion d'essere di un “nesso di causalità”, come viene trattato e disciplinato dall'articolo 40 del codice penale dove il comma 1 afferma che nei "reati di evento" nessuno può essere punito se l’evento non è conseguenza della sua azione o omissione, ma in questo caso potrebbe essere proprio conseguenza del fatto che dopo ripetuti incidenti l'amministrazione di Sacile non ha fatto nulla per rivalutare la sua scelta;
che l'amministrazione potrebbe esser chiamata in causa dai soggetti coinvolti nei sinistri visto che il comma 2 rende poi ancor più chiaro e specifico il termine di "omissione" perchè recita testualmente "Non impedire un evento, che si ha l’obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo";

alla luce di quanto esposto
C H I E D I A M O
l'intervento della S.V. per verificare l'effettiva pericolosità di questa decisione che, a nostro modesto avviso, ci pare annunciata e grave fonte di pericolo.
Ringraziando per la Sua cortese attenzione, certi di positivo riscontro, porgo distinti saluti a nome della lista civica Sacile Partecipata e Sostenibile

Ultimo aggiornamento Sabato 19 Novembre 2016 17:57
 
Articoli correlati :

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Tanti cantieri e tante perplessità

Sono tanti i cantieri attualmente avviati a Sacile e altrettanto numerose sono le perplessità dei cittadini:Senza ovviamente entrare in merito al dibattito tra amministrazione Spagnol e Lega, dove probabilmente la verità sta in mezzo, una cosa...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...