Sacile Partecipata e Sostenibile

firmate la petizione contro il nuovo Ospedale in Comina! PDF Stampa E-mail
Sabato 09 Marzo 2013 19:10

SPS inizia da domani la raccolta firme per la Petizione “l’Ospedale di Pn, adeguato alle norme, resti sul sito attuale di via Montereale risparmiando sui costi e senza cementificare” che verrà inviata a sostegno dell'eventuale referendum dei cittadini di Pordenone al Presidente del Consiglio regionale del FVG.
All'ultima riunione del “Comitato per la salute pubblica, bene comune ”è stato infatti deciso di coinvolgere l'intera Provincia perchè l'ipoteca sul futuro di questa operazione verrà pagata da tutti.

 

I SOTTOSCRITTI CITTADINI ELETTORI,

-venuti a conoscenza della volontà della Giunta Regionale di realizzare un nuovo ospedale in zona “La Comina” a Pordenone, in sostituzione dell'attuale struttura sita in Via Montereale, con costi quasi triplicati rispetto ad altro intervento di pochi anni fa, sostenuti in parte dalla Regione e ricorrendo a finanziamenti di privati, banche, finanziarie (il project financing) versando loro centinaia di milioni di euro per decine di anni;
-preoccupati per le ricadute negative che una simile opera potrebbe avere sulla sanità di tutta la provincia, poiché gli oneri finanziari che il pubblico da corrispondere al privato finirebbero per consumare le risorse necessarie a tuta la rete provinciale delle strutture ospedaliere di Pordenone, Maniago, Sacile, San Vito, Spilimbergo, aprendo di fatto la strada alla loro privatizzazione;

-preoccupati per le pesanti implicazioni ambientali e urbanistiche che questa nuova edificazione avrebbe sul territorio della città di Pordenone, per l'impatto legato ad una ulteriore pesante cementificazione in area verde e di risorgive, per il futuro di degrado della zona in cui insiste l'attuale struttura ospedaliera;
-ritenuto che un nuovo ospedale a Pordenone, non è “una questione” che afferisce solamente ai cittadini ed all'Amministrazione comunale del capoluogo, ma riguarda tutta la popolazione e gli Enti Locali della provincia;

 

CHIEDONO CHE:

si rinunci al progetto di trasferimento dell'Ospedale di PN in Comina mantenendolo, adeguato alle norme, sul sito attuale,

si cancelli ogni ipotesi di ricorso al “project financing” che produce, come altrove dimostrato, costi insostenibili per la collettività,

i risparmi ottenuti, assieme alla ridefinizione delle risorse per la sanità con criteri di equa distribuzione su tutto il territorio regionale, siano invece usati per un piano di riassetto di tutta la rete ospedaliera e dei servizi territoriali, investendo in prevenzione e riabilitazione,

sulle scelte importanti di politica della salute pubblica siano attivati idonei strumenti di partecipazione e consultazione dei cittadini.

Tutte le forze organizzate del sacilese che vogliono ufficialmente aderire a sostegno del Comitato promotore pordenonese ci facciano pervenire comunicazione direttamente al banchetto o scrivendo o telefonando a SPS.
Per aderire ogni cittadino può scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

planimetria ospedale >>>

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Marzo 2013 11:48
 
Articoli correlati :

» Visione "parchi zero"

Non c’è da stupirsi molto se per la futura Casa della Comunità si trattasse di una nuova costruzione che occuperebbe una bella fetta di parco nell’area del nostro Presidio per la Salute. Altrimenti il Sindaco faccia ufficialmente un comunicato...

» Nessuna risposta dopo un mese per S.Giovanni d.T.

Purtroppo siamo alle solite. Finché si tratta di generiche promesse tutto è facile, ma quando si chiedono informazioni precise la risposta è fin troppo spesso il silenzio nella speranza che i cittadini si dimentichino.La promessa di sistemazione...

» La storia finita del Liceo Musicale a Sacile

E così, con il mancato numero di iscrizioni per l'anno scolastico 2022-2023 si chiude purtroppo irrevocabilmente il capitolo per il tanto atteso Liceo Musicale nella nostra città, una città che in fatto di tradizione musicale non sta dietro a...

» Il risveglio tardivo della Lega pordenonese

Un pò nella tradizione della facilità con cui si possono, il 23 gennaio leggiamo sulla stampa che Sindaci e amministratori della Lega del Friuli occidentale hanno incontrato il Presidente della regione, Fedriga, per “sancire il filo diretto tra...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» I risultati delle "riforme" nel lungo periodo

Ecco il risultato nel lungo periodo della "riforma Serracchiani". Nel lungo periodo sottolineo. Quindi ormai nessuno può dire che eravamo "nostalgici e prevenuti" e che "negli anni si vedranno i risultati".Di solito questi titoli, che già dovevano...

» Annunciato pericolo a San Giovanni del Tempio

Si stanno ormai sistemando gli esterni della all'entrata est del Comune Sacile da dove entrano ed escono i residenti di San Giovanni del Tempio provenienti da Pordenone da quando la in via dei Masi. Dal momento ormai che il problema è ammesso da...

» Esposto su ritardo ambulanza

AL PREFETTO DI PORDENONE                                                                                                              Sacile, 29/03/18Oggetto:...

» Parcheggi ROSA ... cercasi

Nello stile di SPS, cioè pazienza tanta che tanto tutti i nodi vengono al pettine su segnalazioni che ci danno ragione, ... ecco che tocca tornare sulla Una questione che era destinata a non andare oltre il solito annuncio di questa amministrazione...

» Sanità: noi "come in Ighilterra", ma non c'è nulla di buono

Sarà stato destino? Sarà stato un caso? Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi? Chissà, sta di fatto che oggi, 14 gennaio 2014, sulla stampa locale il direttore generale della nostra AAS5, Giorgio Simon, in riferimento al provvedimento di...