Sacile Partecipata e Sostenibile

fuori uso la risonanza magnetica PDF Stampa E-mail
Sabato 28 Giugno 2014 17:45

Credevamo che le dichiarazioni della Presidente Serracchiani, dell’assessore regionale alla salute, Maria Sandra Telesca, e del direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Pordenone, Paolo Bordon, sulla salvaguardia delle funzioni residue dei servizi ospedalieri di Sacile fossero da prendere alla lettera.
Risorse umane e apparecchiature complesse comprese.
Invece i cittadini ci continuano a segnalare disfunzioni e disagi e, proprio in questi giorni (nemmeno ancora chiusa la questione del laboratorio di analisi), ci hanno riferito che l'apparecchio destinato alla risonanza magnetica è fuori uso. Da lunedì 16 infatti non vengono più accettati appuntamenti per la risonanza magnetica al ginocchio, andando contro alla Legge 277/2008 che dice che le agende non possono essere chiuse e bisogna andare a Pordenone o a San Vito.

Ecco dunque, a dispetto della varie "rassicurazioni" che la famigerata politica del carciofo (togli una foglia oggi, una foglia domani e ci si leva l’ospedale di torno) continua la sua ttività: l’apparecchio in dotazione alla Radiologia è stato mandato in pensione in quanto obsoleto e non più efficiente e naturalmente, trattandosi di Sacile, non sarà sostituito preferendo cessare l’attività.
(Eravamo riusciti a far sostituire l'ortopantomografo, ma evidentemente non erano ancora maturi i tempi per la certezza di smantellamento.)

Oggi, questo nuovo servizio soppresso, al di là della sua cessazione che obbligherà la gente a rivolgersi altrove con inevitabili ricadute in termini di costi e di perdita di tempo, è doppiamente grave in quanto l’apparecchiatura sin qui usata era l’Artroscan acquistato a suo tempo dal Comune (artefice dell’iniziativa l’allora sindaco Gina Fasan) e donato all’ospedale a dimostrazione proprio dell’attaccamento della città verso la nostra struttura che funziona da secoli in riva al Livenza.

Attendiamo perciò con curiosità l’incontro che il presidente della Regione avrà con il sindaco Roberto Ceraolo per conoscere “con certezza” quale sarà la sorte del presidio ospedaliero di Sacile.
E ci piacerebbe tanto che questo incontro non fosse a quattr'occhi e a quattro orecchie,
bensì, come ha fatto il Sindaco di San Vito, alla presenza di tutta la cittadinanza convocata formalmente in una assemblea pubblica.

Luigi Zoccolan per l'ARS e Rossana Casadio per SPS

Ultimo aggiornamento Sabato 28 Giugno 2014 19:08
 
Articoli correlati :

» Totale incidenti 2019 ... e non solo: svelato mistero

Sono stati in totale 99 gli incidenti rilevati nell'arco del 2019 nel nostro territorio comunale da Polizia Municipale, Radiomobile CC di Sacile e Polstrada di PN. con un totale di 69 feriti e un decesso.Sottolineo ancora una volta che mettere...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» Sottopasso e Covid19: esposto al Prefetto

Bene, anzi male, come concluso con sulla presunta impossibilità di intervenire sul sottopassaggio di Sacile, mi riservavo di tener aperto uno 0,1% di possibilità...e questa è stata purtroppo data dalla situazione che stiamo vivendo in tempi di...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, terza puntata

Eccoci finalmente alla terza puntata della risposta scritta del Sindaco di Sacile relativa al della stazione.Anche in questo caso il Coronavirus aveva bloccato la verifica di un  - chiamiamolo – dettaglio, che invece è di primaria importanza!...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, seconda puntata

Per la seconda puntata () riporto la fine della risposta del Sindaco di Sacile, perchè non ci vogliono lunghe considerazioni, rispetto a quanto verrà esposto invece nella terza puntata.Nell'ultimo capoverso si legge che "in ragione del fatto che...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, prima puntata

Come promesso, ecco la pubblicazione della risposta scritta da parte del Sindaco di Sacile, Carlo Spagnol, alla . Preciso subito che la risposta del Sindaco è arrivata pochi giorni dopo, ma prima la ricerca di una gentile mano esperta in disegno e...

» L'incrocio che contribuisce all'aumento dei costi sociali

Uscita di via Pordenone sulla Pontebbana: l'incrocio a San Giovanni del Tempio che invita agli incidenti e che aumenta i costi sociali dell'incidentalità del Friuli Venezia Giulia. Per l'intero tratto di viale S. Giovanni d. Tempio servirebbe poi...

» Sacile e l'offensiva della mobilità elettrica!!!

Gennaio 2020: dopo mesi di articoli su tutta la stampa locale e nazionale su una situazione di inquinamento ormai gravissima da Torino a Roma, vediamo . Vediamo quale potente offensiva l'amministrazione sacilese sta opponendo ad un'aria dove nei...

» Letterina alla Befana per chiedere il sottopasso

Ma guarda un pò?! Visto che la non ha portato in dono ai pendolari e ai cittadini di Sacile richiesto, qualcuno ha pensato bene di rivolgersi stavolta ... alla Befana!"Cara Befana, l'anno scorso Babbo Natale non è riuscito a portarci il...

» I conti dell'ex ass. Cazorzi son giusti, ma il risultato...NO

A dimostrazione di quanto detto nel titolo inizio proprio dalla giornata della pubblicazione di questo articolo su , cioè la linea Sacile Gemona, attualmente Sacile - Maniago (34km). Oggi, , è infatti un gran giorno per tutta la popolazione che...