Sacile Partecipata e Sostenibile

I documenti si lasciano mirabilmente scrivere PDF Stampa E-mail
Sabato 14 Gennaio 2017 17:56

"Gli  impianti  solari  fotovoltaici  possono  essere  installati  in  facciata,  su  coperture  piane  e  su  falde inclinate, (...)" recita il Regolamento comunale per il risparmio energetico e l'Edilizia sostenibile del Comune di Sacile varato nel 2013.
Un regolamento modello, per carità, ma QUANTO è stato poi applicato? Di regolamenti edilizi modellosulla sostenibilità ne sentiamo parlare sin dalla ex giunta regionale Illy, ma poi, di fatto, QUANTO è diventato davvero coraggiosamente VINCOLANTE? Pensate solo se a livello regionale dal 2005 si fosse deciso che nulla in FVG, nemmeno un pollaio, poteva essere costruito sotto la classe energetica B. Dal 2005. Da 12 anni.
Ci son città europee partite negli anni NOVANTA!
E pensate invece quanti convegni e chiacchiere si son fatte su Agenda 21, per poi non "agire" un bel nulla, o pensate a quanti flop e quanti scandali e quante truffe sono nati attorno agli "incentivi" per il fotovoltaico.
Vabbè, non impariamo mai.
Ma restiamo su questo singolo aspetto: dal momento che ora Sacile ha aderito anche al Patto dei Sindaci proponiamo di pensare seriamente a) a dare l'esempio di quanto elegante può diventare una facciata rivestita in fotovoltaico e b) sperare che la dimostrazione su uno o più edifici pubblici possa trasferirsi sulle facciate di capannoni industriali e/o di condomini.
Sappiamo bene che prima ogni edificio andrebbe reso il meno energivoro possibile, siamo stati i primi a Sacile a parlarvene anche con il famoso esempio del "cubo di ghiaccio" (es 1, es 2). Sappiamo bene che prima viene il risparmio di energia e dopo viene la produzione di energia.

Riteniamo però che almeno l'applicazione del fotovoltaico (il mercato ormai è ampio, la qualità è salita e i prezzi sono scesi) potrebbe essere un investimento non impossibile per le finanze pubbliche.
Di edifici pubblici con facciate da "abbellire" facendole baciare dal sole con l'intenzione di catturarlo (e al tempo stesso eliminare un pò di "effetto forno" all'interno dell'edificio) ne abbiamo: dalle scuole all'ex Ospedale e alla casa di riposo, dagli impianti sportivi all'edlizia popolare.
L'effetto è assicurato!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Gennaio 2017 21:03
 
Articoli correlati :

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...

» Sui DUE sottopassi...mettiamo le mani avanti

Mettiamo le mani avanti su entrambi i sottopassi di Sacile: sia per il sottopasso interno alla stazione con il suo SEMPLICE PROLUNGAMENTO, sia per quello che si staglia in un lontano orizzonte in sostituzione delle sbarre di viale Lacchin.Per il...

» Segnalazione giusta??? Ehhhh dipende da CHI la fa

Non cambia mai nulla. I risultati si rimandano di anni. I consensi guardano prima al mittente che all'oggetto.Anche questa volta la solita capriola dei nostri amministratori: oggi l'assessore Ceraolo, nonchè ex Sindaco, dichiara di non esser per...