Sacile Partecipata e Sostenibile

I documenti si lasciano mirabilmente scrivere PDF Stampa E-mail
Sabato 14 Gennaio 2017 17:56

"Gli  impianti  solari  fotovoltaici  possono  essere  installati  in  facciata,  su  coperture  piane  e  su  falde inclinate, (...)" recita il Regolamento comunale per il risparmio energetico e l'Edilizia sostenibile del Comune di Sacile varato nel 2013.
Un regolamento modello, per carità, ma QUANTO è stato poi applicato? Di regolamenti edilizi modellosulla sostenibilità ne sentiamo parlare sin dalla ex giunta regionale Illy, ma poi, di fatto, QUANTO è diventato davvero coraggiosamente VINCOLANTE? Pensate solo se a livello regionale dal 2005 si fosse deciso che nulla in FVG, nemmeno un pollaio, poteva essere costruito sotto la classe energetica B. Dal 2005. Da 12 anni.
Ci son città europee partite negli anni NOVANTA!
E pensate invece quanti convegni e chiacchiere si son fatte su Agenda 21, per poi non "agire" un bel nulla, o pensate a quanti flop e quanti scandali e quante truffe sono nati attorno agli "incentivi" per il fotovoltaico.
Vabbè, non impariamo mai.
Ma restiamo su questo singolo aspetto: dal momento che ora Sacile ha aderito anche al Patto dei Sindaci proponiamo di pensare seriamente a) a dare l'esempio di quanto elegante può diventare una facciata rivestita in fotovoltaico e b) sperare che la dimostrazione su uno o più edifici pubblici possa trasferirsi sulle facciate di capannoni industriali e/o di condomini.
Sappiamo bene che prima ogni edificio andrebbe reso il meno energivoro possibile, siamo stati i primi a Sacile a parlarvene anche con il famoso esempio del "cubo di ghiaccio" (es 1, es 2). Sappiamo bene che prima viene il risparmio di energia e dopo viene la produzione di energia.

Riteniamo però che almeno l'applicazione del fotovoltaico (il mercato ormai è ampio, la qualità è salita e i prezzi sono scesi) potrebbe essere un investimento non impossibile per le finanze pubbliche.
Di edifici pubblici con facciate da "abbellire" facendole baciare dal sole con l'intenzione di catturarlo (e al tempo stesso eliminare un pò di "effetto forno" all'interno dell'edificio) ne abbiamo: dalle scuole all'ex Ospedale e alla casa di riposo, dagli impianti sportivi all'edlizia popolare.
L'effetto è assicurato!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Gennaio 2017 21:03
 
Articoli correlati :

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» Il primo condominio autosufficiente

Ecco a voi, cari lettori, il primo condominio di nove appartamenti totalmente autosufficiente, cioè "energieautark", è stato inaugurato a giugno 2015 (!!!) a Brütten in Svizzera. Non ha alcun allacciamento alla rete elettrica, tantomeno al gas....

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...

» Quando la fiducia è mal riposta

Visto quanto successo al Punto di Primo Intervento di Maniago, chiuso in un baleno senza preavviso al Sindaco per reperire personale medico Covid e ad oggi non ancora riaperto, e visto che le sorti degli ex Ospedali di Maniago e di Sacile sono...

» caso dott. Vendramin: certezze e interrogativi

Nel caso del giovane dott. Nicola Vendramin, "reo" di aver espresso la sua opinione rispetto ad una eventuale sostituzione del reparto RSA di Sacile con un reparto Covid, le certezze sono quelle del Direttore generale dell'Asfo, Joseph Polimeni,...