Sacile Partecipata e Sostenibile

il restyling dell'ospedale di... PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Ottobre 2013 17:26

Al nastro di partenza per il 2014 i lavori di restyling dell'ospedale di San Vito.
Per un totale di 13 milioni di Euro si attende solo l'appalto. Lavori che inizieranno dai piani terra dove hanno sede la fisioterapia e vari ambulatori, compreso un nuovo ingresso per accedere direttamente agli ambulatori. A seguire i piani superiori (chirurgia, medicina, pediatria), in ognuno dei quali verranno realizzate 18 nuove stanze da due posti letto. Nel frattempo è imminente l'inaugurazione della nuova RSA. A fine 2014 dovrebbero essere avviati altri sette interventi in varie zone dell'ospedale per altri 3 milioni di Euro.

Al nastro di partenza anche il lavori di restyling dell'ospedale di Maniago.
Per un totale di ca. 6 milioni di Euro. Interventi a vari piani, in particolare il piano terra, totalmente modificato per creare un grande atrio di ingresso. Realizzazione inoltre di un'area per i prelievi e lo spostamento e rinnovo delle stanze per la dialisi che andranno, insieme alla Guardia Medica, vicine al Pronto Soccorso.

E qui ci fermiamo, perchè non c'è un terzo capoverso... che ci sarebbe piaciuto comunicare per Sacile.

A meno che...
A meno che non ci dicano che si approfitterà ALMENO della realizzazione della nuova rotonda sulla Pontebbana all'incrocio che porta a Villorba per riqualificare l'entrata del nostro ospedale in Via Meneghini.
Cosa potrebbe esserci di meglio che non fare entrare TUTTI i mezzi (e non solo il personale) direttamente dalla Pontebbana. In primo luogo i mezzi del Pronto Soccorso.
Non si capisce infatti come, avendo una entrata diretta dalla SS13, le ambulanze a sirene spiegate debbano letteralmente entrare in città, percorrere un viale con molti incroci e fermate di corriera, imboccare una stradina stretta con automobili che magari stanno facendo manovre per posteggiare, e, soprattutto, davanti all'ingresso di una scuola, entrata(uscita pullmino compreso, infine infilarsi dentro le stretta entrata dell'area ospedaliera con pedoni e biciclette (e postegggi selvaggi di auto) che proprio lì son più frequenti, anche per la farmacia adiacente (e a lavori finiti anche nuovamente i servizi sociali).
Ci siamo già dimenticati che non è la prima voilta che l'ambulanza resta piantata in un ingorgo? Ci siam dimenticati che una volta non era nemmeno stata comunicata agli operatori che viale Trieste era chiuso per la sfilata dei carri mascherati?

Se poi ci dicessero anche che con poca spesa intanto potrebbe essere sistemata l'entrata e la sala d'aspetto del PS, beh, potremmo anche cimentarci in un saltino di gioia. Noi sacilesi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Ottobre 2013 18:07
 
Articoli correlati :

» Approdo sicuro sotto piazzetta Manin?

Approdo sulla Livenza? Si staglia all'orizzonte un nuovo disastro annunciato?Su quel ramo d'acqua così stretto?Con la riva praticamente in verticale?Con il parcheggio sopra in piazzetta Manin che già cede? Prova ne sono le crepe nella...

» PNRR, missione 4, servizi per la prima infanzia

Una buona occasione per ripensare seriamente e con una seria visione e competente programmazione per i prossimi 50 anni può venire con l'aiuto dei fondi del PNRR, missione 4, componente 1.1, relativa agli “investimenti per piani degli asili nido...

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...