Sacile Partecipata e Sostenibile

il restyling dell'ospedale di... PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Ottobre 2013 17:26

Al nastro di partenza per il 2014 i lavori di restyling dell'ospedale di San Vito.
Per un totale di 13 milioni di Euro si attende solo l'appalto. Lavori che inizieranno dai piani terra dove hanno sede la fisioterapia e vari ambulatori, compreso un nuovo ingresso per accedere direttamente agli ambulatori. A seguire i piani superiori (chirurgia, medicina, pediatria), in ognuno dei quali verranno realizzate 18 nuove stanze da due posti letto. Nel frattempo è imminente l'inaugurazione della nuova RSA. A fine 2014 dovrebbero essere avviati altri sette interventi in varie zone dell'ospedale per altri 3 milioni di Euro.

Al nastro di partenza anche il lavori di restyling dell'ospedale di Maniago.
Per un totale di ca. 6 milioni di Euro. Interventi a vari piani, in particolare il piano terra, totalmente modificato per creare un grande atrio di ingresso. Realizzazione inoltre di un'area per i prelievi e lo spostamento e rinnovo delle stanze per la dialisi che andranno, insieme alla Guardia Medica, vicine al Pronto Soccorso.

E qui ci fermiamo, perchè non c'è un terzo capoverso... che ci sarebbe piaciuto comunicare per Sacile.

A meno che...
A meno che non ci dicano che si approfitterà ALMENO della realizzazione della nuova rotonda sulla Pontebbana all'incrocio che porta a Villorba per riqualificare l'entrata del nostro ospedale in Via Meneghini.
Cosa potrebbe esserci di meglio che non fare entrare TUTTI i mezzi (e non solo il personale) direttamente dalla Pontebbana. In primo luogo i mezzi del Pronto Soccorso.
Non si capisce infatti come, avendo una entrata diretta dalla SS13, le ambulanze a sirene spiegate debbano letteralmente entrare in città, percorrere un viale con molti incroci e fermate di corriera, imboccare una stradina stretta con automobili che magari stanno facendo manovre per posteggiare, e, soprattutto, davanti all'ingresso di una scuola, entrata(uscita pullmino compreso, infine infilarsi dentro le stretta entrata dell'area ospedaliera con pedoni e biciclette (e postegggi selvaggi di auto) che proprio lì son più frequenti, anche per la farmacia adiacente (e a lavori finiti anche nuovamente i servizi sociali).
Ci siamo già dimenticati che non è la prima voilta che l'ambulanza resta piantata in un ingorgo? Ci siam dimenticati che una volta non era nemmeno stata comunicata agli operatori che viale Trieste era chiuso per la sfilata dei carri mascherati?

Se poi ci dicessero anche che con poca spesa intanto potrebbe essere sistemata l'entrata e la sala d'aspetto del PS, beh, potremmo anche cimentarci in un saltino di gioia. Noi sacilesi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Ottobre 2013 18:07
 
Articoli correlati :

» La storia finita, la storia INfinita e i prefabbricati per il Pujati

Cari lettori e sostenitori, so che ormai non vi preoccupate se il titolo vi sembra strano, perchè sapete che di seguito tutto verrà spiegato E provato nei dettagli.Andiamo per ordine:1) La storia finita è quella per cui dobbiamo tutti tirare un...

» inghippo nella riscossione tributi tramite l'AdE

Si pubblica volentieri di seguito la segnalazione di una cittadina sacilese:"Ma cosa c'è di più distensivo che andare al giovedì al mercato a Sacile?Il giro della piazza, le bancarelle, gli incontri casuali, fermarsi a bere un caffè e ascoltare...

» Risposta all'assessore alla sicurezza

Figurarsi se nn so che il Comando di Maniago è capofila di 6 Comuni associati e lo sanno tutti i cittadini che leggono il giornale perchè è sotto gli occhi di tutti. Perciò non perdo tempo a dire cose ovvie solo perchè non ho altri argomenti da...

» No corpo Polizia Municipale? Ahi ahi ... no finanziamenti!!!

Certamente gli articoli sulla stampa locale si lasciano scrivere e non possono che riportare quel che gli amministratori locali ufficialmente comunicano. Ciò non toglie che però noi cittadini sfogliamo tutte le pagine del giornale che abbiamo in...

» La storia finita del trasferimento della Collodi

E così è sfumata la possibilità di trasferire dalla sede dell’Aporti in un nuovo edificio scolastico la scuola dell’infanzia Collodi. Questo avrebbe permesso ai bimbi di avere una struttura adeguata ai moderni standard ambientali ed educativi...

» report su assemblea S.Giovannni d.T.

Si è svolta mercoledì 11 maggio 2022 chiesta dalla cittadinanza. Presenti il Sindaco, gli assessori ai Lavori Pubblici e alla Sicurezza, il Comandante della Polizia Municipale e il Dirigente dell'Ufficio tecnico.Davvero buona la partecipazione...

» Assemblea sui pericoli della Pontebbana

Assemblea pubblica a San Giovanni del Tempio MERCOLEDI 11 maggio, ore 20.30 presso la scuola De Amicis.L'amministrazione ha accettato la richiesta qui sotto riportata e incontrerà la cittadinanza per discutere delle varie problematiche legate alla...

» Incidenti 2021

Sono in totale 74 gli incidenti avvenuti nel 2021 nel nostro territorio comunale. 44 i feriti. Purtroppo mancano da alcuni anni i numeri della Polstrada, perchè il sistema in cui inseriscono i dati è regionale e risulta complicato estrarre i...

» Ipso facto, riforma costituzionale e giardinaggio nel giardino della Serenissima

Si pubblica con piacere il seguente articolo di Andrea GazzettaProbabilmente è solo una strana coincidenza, eppure suscita un po di sconcerto, dopo pochi giorni dall'approvazione delle modifiche alla Costituzione in materia di tutela...

» La storia finita del Liceo Musicale a Sacile

E così, con il mancato numero di iscrizioni per l'anno scolastico 2022-2023 si chiude purtroppo irrevocabilmente il capitolo per il tanto atteso Liceo Musicale nella nostra città, una città che in fatto di tradizione musicale non sta dietro a...