Sacile Partecipata e Sostenibile

immancabile conferma di altra perplessità di SPS PDF Stampa E-mail
Domenica 20 Dicembre 2015 12:26

Fine della convenzione per la gestione associata del servizio di Polizia Municipale dei Comuni di Sacile e di Caneva.
Ma come?!
Non doveva portare al nostro Comune più copertura ed efficacia di servizio e più economicità?!
Ma come?!
Non eravamo stati - come al solito - pesantemente attaccati dal Sindaco e dai vari coordinatori delle forze politiche della precedente amministrazione per aver subito spiegato perchè non avrebbe sortito alcun effetto pratico?!

Tenendo conto delle perduranti criticità nel nostro Comune in fatto di sicurezza sia in senso generale sia, in particolare, stradale, a parte le promesse non mantenute da ben 7 anni di governo di Lega, a parte le promesse del nuovo Assessore alla sicurezza, Fundarò, appena si era insediato, resterebbe da chiedersi come mai la cittadinanza stessa segnala ciclicamente sulla stampa le varie mancanze in fatto di sicurezza, ma alla fine premia sempre i più bravi venditori di aria fritta.
Ma ormai abbiam rinunciato a chiedercelo.

Resta però in questo caso ancora una volta la dimostrazione che avere a cuore davvero il bene di una comunità e di una città significa analizzare le cose seriamente e non per interesse di attirare consenso.
Resta che settimane, mesi, anni dopo troviamo conferma in voci autorevoli e non prostrate a nessun interesse se non quello Pubblico (con la P maiuscola): ecco dunque

che sulla stampa locale del 19 (ieri!) appare uno stralcio dell'intervento che il Comandante della compagnia Carabinieri di Sacile, Capitano Michele Grigoletto, ha fatto ad una serata sulla sicurezza organizzata a Porcia. Non ha esitato a mettere un freno all'entusiasmo della stessa amministrazione (presente ovviamente alla serata) in fatto di un nuovo termine ora di moda (visto che "le Ronde" si son autodissolte - hi hi hi), del "controllo di vicinato": il Capitano ha detto chiaramente che "basilare è che QUALUNQUE persona deve tenere gli occhi aperti in un'ottica di sicurezza partecipata". Come sostieniamo noi: è il senso civico, la coesione all'interno di una comunità, il semplice prendersi cura anche del bene del vicino, il semplice non voltarsi dall'altra parte se vediamo una persona in difficoltà, ecc. che rende difficoltosa almeno la piccola criminalità. Purtroppo, nonostante anche nella serata di ieri il Capitano Grigoletto abbia fornito i dati per cui risulta che i furti sono in deciso calo, resta alta la PERCEZIONE di INSICUREZZA, sì, la "percezione", esattamente quel nulla di oggettivo di cui ciclicamente si serve la brutta politica.

Nello scioglimento della convenzione per la gestione associata della Polizia Municipale di Sacile e Caneva, la cui proroga di un anno avrebbe dovuto essere votata al prossimo Consiglio di Caneva ed era già nell'OdG ufficiale affisso all'Albo Pretorio, intravediamo però anche un aspetto un pò ... dubbioso:
troviamo infatti strano che un Sindaco, il nostro, alla fine di un percorso di collaborazione, agisca in modo - diciamo - poco corretto nei confronti del suo collega istituzionale, il Sindaco di Caneva.
Questi infatti ha dichiarato sulla stampa di oggi, 20 dicembre, che la fine della collaborazione è stata "decisa all'improvviso dal Sindaco di Sacile" e che questo fatto permette a Caneva a malapena di organizzarsi velocemente per garantire l'attività della PM.
Non ci pare proprio un gran esempio di correttezza istituzionale (e magari anche personale) tra colleghi Sindaci e, men che meno, di sussidiarietà nei confronti di un Comune più piccolo.

Non possiamo quindi esimerci da uno dei soliti interrogativi che sorgono a SPS: che si tratti di una bella punizione ordinata dai vertici leghisti e di FI per aver il Comune di Caneva votato all'unanimità l'adesione e lo Statuto delle (pur fallimentari) Unioni Territoriali???!!!
E diciamo anche, in generale, per distinguersi come amministrazione per una decisamente scarsa dipendenza dai voleri dei relativi partiti, guardando invece molto di più al bene concreto della cittadinanza e del territorio di Caneva?
Diciamo che forse l'autonomia politico-amministrativa di Caneva meritava ... una strigliatina... e che la Lega e il centro destra regionale hanno, ancora una volta, detatto condizioni politichesi a Sacile???!!!

Perchè altrimenti vien da chiedersi come mai solo ora degli amministratori di così lunga data, come quelli seduti in Giunta sacilese, si accorgono che condividere con altro Caneva una Polizia Municipale già in organico carente avrebbe depotenziato il servizio a Sacile???

Ultimo aggiornamento Domenica 20 Dicembre 2015 19:07
 
Articoli correlati :

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» La sede della PM di Sacile SLITTA e LIEVITA...

Quando i cittadini chiedono pochi spiccioli per questo o per quello si sentono rispondere al 90% delle volte che non ci son soldi. Ora, questa risposta oggi nel nostro Paese è purtroppo vera. Dal momento però che si tratta di denaro pubblico, di...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...