Sacile Partecipata e Sostenibile

Contatti

Sorridente Per comunicare con noi puoi telefonare al n. 0434-733716

Per commentare gli articoli partecipa al gruppo Sacile Partecipata e Sostenibile in facebook

Avvisi

Ci resta UN giorno per raggiungere il massimo di 35 sforamenti di PM10...

Segnalazioni

Banner

Chi è online

 60 visitatori online

Notizie flash

Salviamo il paesaggioSpS aderisce alla campagna  "Salviamo il Paesaggio - Difendiamo i Territori."

Incidenti 2016 PDF Stampa E-mail
Lunedì 20 Febbraio 2017 00:00

SPS continua il monitoraggio dell'incidentalità nel nostro Comune: I dati del 2016 ricevuti dalla Polizia Municipale, dai Carabinieri di Sacile e dalla Polizia Stradale di Pordenone sono stati assemblati (cui si aggiungono ovviamente i numeri degli incidenti non verbalizzati).

SACILE

dal 01/01/2015

al 31/12/2015

 

INCIDENTI

 

FERITI

 

DECESSI

POLIZIA MUNICIPALE

39

12

-

CARABINIERI

48

46

1

POLIZIA STRADALE

28

25

-

 

TOTALE

115

83

1


Scarica dettagli in pdf >>>

Siamo davvero lontani dal vedere un significativo disegno complessivo di questa amministrazione in fatto di interventi di prevenzione. La Pontebbana è certo una strada tristemente pericolosa, ma si può almeno intervenire dove si può. Dopo anni che lo chiedevamo, da alcuni giorni finalmente è stato posto a 50km/h il tratto in cui si trova l'uscita/entrata di via

Pordenone a San Giovanni del Tempio. Facciamo presente da tempo che l'incrocio resta però pericoloso perchè nelle ore serali si assiste ai parcheggi selvaggi dei clienti del locale di fronte (e non certo per colpa del locale in sè).

Alcuni interventi non sono faraonici. La pista ciclabile lungo la Pontebbana arriva da Sacile fino al semaforo di via dei Masi (dove ancor oggi c'è chi svolta nel senso unico!). Poche decine di metri più avanti vi è un pezzo di ciclabile sul lato opposto, a destra. Perchè non raccordare quel pezzo al semaforo? Così si può passare la Pontebbana sulle strisce pedonali e proseguire sulla ciclabile dell'altro lato. Magari col tempo a sua volta da allungare fino a via Pordenone, o fino a via Gorizia, o fino al confine comunale.
Si sa mai che poi un giorno ci fosse un'amministrazione comunale capace di parlare con Fontanafredda per tracciare davvero una ciclabile seria fino a PN. Ma questa pare essere utopia.

 

Restiamo dunque almeno su questa proposta: tombare il fosso per poche decine di metri e terminare quel pezzo "orfano" di ciclabile sulla destra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo stesso dicasi per le potenzialità della ciclabile che collega via Interna con via Prati di S.Croce: Non è lunga nemmeno un chilometro, ma è molto usata e lontana dal pericolo Pontebbana. Verrebbe usata ancor più se ci fossero anche solo quattro - cinque punti luce.

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Febbraio 2017 17:57
 
Articoli correlati :

» Via Fasan, si riaccende la richiesta di aiuto da parte dei residenti

Sono sicura che mi sarà concesso di intervenire sul nuovo caso problematico in fatto di viabilità che occupa attualmente lo spazio della stampa di Sacile, cioè via Fasan e il raggio di zona limitrofa.Non posso che concordare sulla ennesima...

» Dove metto la VETRORESINA???

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.Perchè?Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti...

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...