Sacile Partecipata e Sostenibile

incontro sulla Sanità: documento condiviso PDF Stampa E-mail
Giovedì 04 Ottobre 2012 15:53

In seguito all’incontro avvenuto il giorno 26 settembre alle ore 9 presso la sede centrale del ASS6 tra un gruppo di rappresentanti della comunità di Sacile, l’Ass. per il Rinnovamento della Sinistra, rappresentato da Luigi Zoccolan , Bruno Manfè per UIL pensionati e Carlo Bosi di SPS, la Direzione dell’Azienda Sanitaria, rappresentata dal Dr. Mario Casini, Diretttore Sanitario, e il dott. Antonio Gabrielli, Direttore del Distretto Ovest, in cui sono stati affrontati una serie di temi, si è pervenuti al seguente documento condiviso:
- Relativamente alle lunghe liste di attesa per le prestazioni specialistiche, collegato al problema, anche economico, della fuga extraregionale (in particolare verso il Veneto), ci si attende risposte incisive dalla politica regionale e messa in campo di strategie locali atte a contrastare questo fenomeno. Non si può prescindere a tal fine da un potenziamento dei servizi in un territorio di confine come il pordenonese.
- Si giudica positiva la riproposizione del bando di concorso della ASS6 per incrementare le ore di oculistica ambulatoriale, come pure l’attivazione di ore per altre specialità, quali la neurologia, per cercare di dare risposta ai problemi della demenza, ela pneumologia, per affrontare i problemi dell’alto numero di persone in ossigenoterapia domiciliare.

- Sempre in riferimento alle lunghe liste di attesa e al problema del sovraffollamento del Pronto Soccorso, le parti concordano sull’importanza di favorire l’associarsi dei medici di famiglia, così come di altre iniziative previste nel Decreto Balduzzi, nell’interesse della cittadinanza.
- Si concorda altresì sull’utilità di chiedere, da parte delle Associazioni presenti, un incontro con l’Azienda Ospedaliera, titolare del servizio di Pronto Soccorso, per garantire all’interno dello stesso la presenza dello specialista cardiologo e anestesista fino alle ore 20.
- In seguito a comunicazione del dott. Casini, secondo cui il progetto di apertura di studi associati di Pediatria al 4° piano del padiglione Meneghini non è stato ancora avviato per l’insorgere di imprevisti di carattere economico che richiedevano immediata risposta, si confida nell’avvio entro il 2013.
- In merito alla cura delle patologie dell'anziano si giudica positivamente l’istituzione di un tavolo specifico all’interno dei Piani di Zona in via di approvazione da parte dell’Assemblea dei Sindaci, e che vedrà, sotto la guida dell’Ambito Sociale, la stretta collaborazione del Distretto Sanitario e di tutte le parti sociali.
- Per quanto riguarda il problema del parcheggio interno si concorda sulla necessità, in tempi brevi, di un regolamento che, oltre a stabilire le modalità di parcheggio all’interno della struttura a garanzia dei dipendenti e dell’utenza che necessita di prestazioni sanitarie, permetta anche l’ingresso alla Polizia Municipale per neutralizzare i comportamenti di automobilisti di scarsa educazione civica che occupano senza motivo gli spazi. Si confida nell’incontro promesso dall’ASS6 entro il mese di ottobre c.a. con tutto il personale presente nella struttura (ASS6, Azienda Ospedaliera, Cooperative, Volontariato) e con rappresentanti della comunità per valutare le proposte.


 

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Ottobre 2012 15:58
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...