Sacile Partecipata e Sostenibile

la caserma che non sarà ... PDF Stampa E-mail
Sabato 18 Ottobre 2014 17:42

Ancora una volta SPS dimostra alla cittadinanza di Sacile di aver sempre detto il giusto: la Caserma dei Vigili del Fuoco è sempre più vicina ad un addio che all'apertura annunciata a suon di trombe, tamburi e cornamuse dall'Assessora leghista Gava che nel 2010 sembrava aver risolto in quattro e quattro nove (!) la questione con l'allora Ministro degli Interni Maroni.

Un Maroni che già il 16/10/09 dal palco dello Zancanaro aveva annunciato “Tra breve Sacile avrà la sua caserma dei Vigili del Fuoco”, aggiungendo che per lui “la parola impossibile non esiste”.

Un anno dopo “Presto aprirà la caserma dei Vigili del Fuoco” titolava la stampa locale al rientro trionfante dell'Assessora da Roma. L'Ass. Gava dichiarava infatti che in quella visita  del 2010 (che aveva fatto infuriare il nostro Sindaco perchè non ne era nemmeno stato messo al corrente) era finalmente stato posto “l'ultimo tassello”.

I loro “presto” li abbiamo aspettati per anni.

E anno dopo anno ai dubbi di SPS rispondevano con toni sempre trionfalisti: “La caserma dei Vigili del Fuoco è un fiore all'occhiello della nostra zona. Un progetto di cui andare fieri come la velocità con cui il Dipartimento si è messo in moto dopo l'input di Maroni.” faceva eco all'Assessora il Segretario e pure lui Assessore leghista, Marco Bottecchia (nuovamente in amministrazione come consigliere e Presidente del Consiglio) in data 8 febbraio 2011. E ancora: “il Ministro Maroni ha formalmente comunicato a Comune, Regione e Prefettura di aver disposto gli adempimenti per il distacco del personale necessario", diceva il Sindaco in persona il 10 novembre del 2011.

Poco regge oggi il motivo del blocco per il patto di stabilità. Un amministratore deve sapere quanti passaggi richiedono le varie opere e astenersi da promesse aspettando di comunicare fatti. L'edificazione e messa in funzione di una caserma di Vigili del Fuoco non è come costruire una casetta. Infatti, guarda caso, in seguito ai regolari articoli di SPS, l'amministrazione Ceraolo poi negli anni si scusava sempre citando i molteplici passaggi amministrativi oppure tentava l'attacco a SPS bollando come “polemiche oziose” le nostre segnalazioni, senza però mai confutare le nostre informazioni con dati certi che dimostrassero il contrario.

Quindi – niente scuse. La politica deve essere seria e cauta. Meglio una parola in meno e un fatto in più. A cosa fatta e funzionante si può gioire quanto e come si vuole. Le promesse sono lecite nelle settimane della campagna elettorale, ma nei 5 anni in cui si amministra devono contare solo i fatti. Fatti e ... sobrietà verbale.

SPS segue la questione da 10 anni, per il valore che attribuisce al corpo dei Vigili del Fuoco (di gran lunga più alto nella maggior parte degli Stati europei!) e ha sempre evidenziato i vari problemi, dati alla mano, dagli adempimenti burocratici non ancora superati ai problemi riguardanti gli organici e le dotazioni che già affliggevano la caserma di Pordenone. Non ci siamo accorti del problema in campagna elettorale. Se si digita “vigili del fuoco” come parole di ricerca nel sito di SPS appaiono ben 15 articoli correlati!

La politica seria però viene invocata per 5 anni, ma poi, al momento del voto, non è più richiesta......Quindi, continuiamo a bere gli annunci e le promesse di chi torna da Roma. Una città solitamente citata da precise forze politiche come covo di ladroni o di morti viventi, ma, guarda caso, e poi sempre il luogo in cui recarsi in pellegrinaggio dai propri vertici politici!

PS: vediamo se almeno si riuscirà ad imbucare un camion dei pompieri nella sede della Protezione Civile..... Han pensato che ci vuole comunque la strada per farlo uscire?!

Ultimo aggiornamento Lunedì 03 Novembre 2014 12:58
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...