Sacile Partecipata e Sostenibile

la ciclovia Alpe-Adria si estende PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Giugno 2014 17:52

E' stata inaugurata oggi, giovedì 5 giugno 2014, la pista ciclabile che va da Palmanova a Belvedere di Aquileia.
Un tratto di 24 chilometri (per gran parte già percorribili da diversi anni) ora completato attraverso il progetto “Interbike” con fondi della programmazione di cooperazione transfrontaliera ‘Italia-Slovenia 2007-2013’.
4,3 milioni di euro l’investimento complessivo per la ciclabile sostenuto in buona parte da finanziamenti regionali ma anche europei e propri dell’amministrazione provinciale.
Il tratto della ciclabile ricade sul tracciato della ciclovia Alpe Adria “Salzburg-Villach-Aquileia-Grado” e si snoda attraverso luoghi di gran rilevanza per quanto riguarda la presenza di elementi storici e ambientali: l’ambito lagunare, il parco archeologico di Aquileia, Strassoldo con il suo contenuto storico-ambientale, Palmanova con l’originalità della sua urbanistica.
Ecco provato, come abbiamo sempre detto, che vanno investiti fondi per le ciclabili che collegano Comuni e territori e non hanno senso i soldi buttati per poche centinai di metri di percorsi ciclabili nei centri urbani, dove va invece attuata le moderazione del traffico motorizzato.

Congratulazioni allora a quella buona politica che ha saputo realizzare ben ventiquattro chilometri in sella alla bicicletta, perdar modo di conoscere, in modalità slow e in tutta sicurezza, un territorio in cui si respira la storia del Friuli.
E - parentesi, ma non troppa - di fertilizzare l'economia che può svilupparsi, dalla cultura alla ristorazione, dalla promozione di prodotti tipici locali alle offerte di soggiorno in zone meno sfruttate turisticamente, ma a due passi da tante bellezze del territorio e altro che spontaneamente può nascere come è accaduto in tutti i paesi che già hanno sviluppato il turismo slow (basta vedere i grupponi di 30 - 40 cicilisti al colpo che affollano il tratto Tarvisio Resiutta....).
Presente in sella anche il vicepresidente della Giunta regionale, Sergio Bolzonello che ha ricordato la valenza delle ciclovie quali infrastrutture fondamentali per il Fvg. Settore, quello delle ciclabili, cui dovranno essere riservate risorse significative per il completamento e il potenziamento nella finanziaria 2015.
A maggior ragione allora non ci stanchiamo di ripetere che all'altezza di Gemona si potrebbe collocare una diramazione che, in parallelo alla linea ferroviaria Gemona-Sacile, troverebbe pronto il suo naturale tracciato e attirerebbe senza dubbio un gran numero di cicloturisti.
Provare anzi, … pedalare per credere!

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Dicembre 2019 13:18
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...