Sacile Partecipata e Sostenibile

Lettera a perta del comitato "Pontebbana, vogliamo respirare" PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Marzo 2019 18:35

Lettera aperta

Alle amministrazioni comunali di Sacile, Fontanafredda, Porcia, Pordenone, Fiume Veneto, Zoppola, Casarsa della Delizia, Valvasone Arzene,
Alle associazioni dei territori indicati,
Ai cittadini residenti

VISTA la situazione in rapido peggioramento creatasi negli ultimi 10 anni lungo la Pontebbana in riferimento a:
-Congestione del traffico.
La situazione è evidente per ogni cittadino in diversi orari, soprattutto al primo mattino e al tardo pomeriggio.

-Elevato e frequente numero di incidenti, anche mortali.
La ex statale 13 Pontebbana si porta a casa un triste primato. E’ l’arteria più pericolosa del Friuli Venezia Giulia, davanti anche alle autostrade A23 e A4. Nel 2016 ci sono stati 4 morti, 26 negli ultimi quattro anni.
Tra le cause degli incidenti ci sono soprattutto velocità e distrazione. Lungo la Pontebbana, nei suoi 162 chilometri in territorio friulano, negli ultimi tre anni, si sono verificati 407 incidenti con 628 feriti. Le vittime, come già detto, sono state 21.
Dissuasori, autovelox e rotonde, per ora, non sono riusciti a far diminuire la pericolosità dell’arteria, o ci sono riusciti solo in parte.

- Qualità dell'aria e relativi danni alla salute come riconosciuto dal CRO.
Lo studio pubblicato dalla rivista «International Journal of Environmental Research and Public Health» realizzato dalla struttura di Epidemiologia e Biostatistica dell’Istituto Nazionale Tumori , CRO di Aviano, in collaborazione con la Divisione Ricerche Ambientali e Sociodemografiche dell’ISTAT e il Servizio Regionale di Epidemiologia della Direzione Centrale Salute del FVG, ha stimato che il numero di decessi dovuti al traffico sia stato non inferiore ai 10 mila nel ventennio tra il 1990 e il 2010 considerato. Lo studio ha messo in relazione la morte per tumore del polmone e residenza vicino alle grandi autovie nazionali. Tra le strade più sotto accusa si trova proprio la SS13 Pontebbana che, con il suo pesante carico di traffico, veicola anche tutti i killer emessi dalle nostre automobili come il particolare totale sospeso (PM), il benzene e gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA), gli ossidi di zolfo e di azoto e altri gas volatili, responsabili dell’insorgenza del cancro al polmone (IARC 2013) e, quindi, di morte connessa.

-Relative perdite economiche presenti e future.

RITENENDO che alle soglie del 2020 sia palese il fallimento di tutte le politiche finora attuate in fatto di viabilità, politiche che hanno mirato solo alla realizzazione di infrastrutture che hanno spostato il traffico ma non lo hanno di certo ridotto.
PENSIAMO che sia giunto il momento di prendere seriamente in considerazione le seguenti proposte per ridurre il numero di veicoli, tutelare salute e ambiente:
- Creazione di un percorso ciclabile ininterrotto parallelo alla SS13 Pontebbana dal confine Ovest del comune di Sacile al confine Est di Valvasone Arzene
- Aumentare i mezzi pubblici nel numero, nella frequenza, con fasce di gratuità, che percorrano
costantemente la tratta della Pontebbana. Richiediamo la possibilità di acquistare titoli di viaggio a bordo, come già avviene in molte parti d'Europa e la creazione di una metropolitana leggera sulla rete ferroviaria già esistente.
- Impegno dei comuni a sostenere campagne rivolte alle realtà produttive, commerciali locali e alla
popolazione col fine di incentivare la mobilità sostenibile.
- Sviluppare progetti innovativi di condivisione dell'auto come car sharing e car pooling, con conseguente vantaggio economico per i privati.

Michele Ciol e Rossana Casadio per il Comitato “Pontebbana, vogliamo respirare”

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 07 Marzo 2019 18:42
 
Articoli correlati :

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» sulla Pontebbana come a Darmstadt?

E' lo scivolo di un luna park? No!E' una pista da bob estiva? No!Poco prima di Natale 2020 a Darmstadt è stato inaugurato l'avveneristico “ponte rosso” che permette a pedoni, ciclisti e persone in carrozzina di passare da una parte all'altra di...

» E la Mineraria???

L'amministrazione sacilese ha comunicato che a fine 2022 verranno installate da Autovie Venete delle barriere fonoassorbenti lungo i cavalcavia dell'autostrada. Non si può che concordare con la buona notizia. Ma perchè allora i nostri...

» pericolosa uscita su Pontebbana

L'incidente accaduto lunedì 13 a un ottantenne in bicicletta non è il primo in quel punto: l'uomo stava transitando con la bici sulla ciclabile quando un'auto, uscendo da via Granzotto, lo ha urtato di lato facendolo cadere. Per fortuna non ci son...

» L'incrocio che contribuisce all'aumento dei costi sociali

Uscita di via Pordenone sulla Pontebbana: l'incrocio a San Giovanni del Tempio che invita agli incidenti e che aumenta i costi sociali dell'incidentalità del Friuli Venezia Giulia. Per l'intero tratto di viale S. Giovanni d. Tempio servirebbe poi...

» l'ass. Ceraolo risponde, ma ... non convince

Arriva la risposta dell'ass. ai Lavori Pubblici in riferimento alla problematica della che avrebbe dovuto precedere l'inaugurazione della Funeral House a San Giovanni del Tempio, ma non soddisfa di certo.1) Come mai tutto queste spiegazioni non sono...

» Annunciato pericolo a San Giovanni del Tempio

Si stanno ormai sistemando gli esterni della all'entrata est del Comune Sacile da dove entrano ed escono i residenti di San Giovanni del Tempio provenienti da Pordenone da quando la in via dei Masi. Dal momento ormai che il problema è ammesso da...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» La congestione della Pontebbana e il nuovo Masterplan della Carinzia

Siamo alle solite.Per i nostri amministratori e politici non esiste altro che moltiplicare i chilometri di asfalto per accontentare il traffico. Loro lo chiamano decongestionare, snellire, distribuire. Il problema è che bisognerebbe invece poter...