Sacile Partecipata e Sostenibile

L'illusione dei sensi unici PDF Stampa E-mail
Martedì 23 Ottobre 2012 16:54

senso unico imgConsigliamo all’Amministrazione di Sacile (ma anche a quella di Pordenone e di chissà quant'altre...), che si aggrappa all'idea dell'istituzione del senso unico in Viale Trieste mentre nel Comune Capoluogo è ormai indiscutibilmente esploso il fiasco del "Ring", di leggersi l’articolo sul Times di Stephen Bayley “L'inferno è un anello a senso unico”.  Lo riassumiamo qui come segue:

“E' giunta la fine del viaggio per le strade a senso unico. Transport for London, forse il più grande gestore di sistemi a senso unico al mondo, ha finalmente riconosciuto una dolorosa verità da tempo risaputa da pedoni straziati, ciclisti ammaccati e automobilisti infuriati: i sensi unici non funzionano. La città, inutilmente sacrificata ai falsi dei della razionalità e dell'efficienza, torneranno a essere strade a doppio senso. Fine dell’esperimento disastroso dopo 50 anni di frustrazioni. Fine della moderna teologia della gestione del traffico datata 1963, quando Colin Buchanan, progettista urbano, pubblicò il suo rapporto "Traffic in Towns". Fine di una cultura che vede la velocità come misura del successo e il volume del traffico come misura della ricchezza.

Le strade non sono naturali; sono invenzioni dell'uomo. Il traffico su ruote si è sempre mescolato alla vita urbana fin dal tempo degli Etruschi, ma il prof. Buchanan fece una grande eccezione a quest'idea e cercò, con grande e atletico zelo, di separare la gente dalle automobili, il modo migliore per permetterci di spingere sull'acceleratore.
I sistemi di circolazione a senso unico sono sbagliati perchè controintuitivi: I sensi unici, pensati per ridurre la congestione in città, hanno ottenuto l'effetto opposto. Alla ricerca di qualcosa che sulla carta sembra una buona soluzione ma non funziona nella pratica, questi sinistri anelli generano milioni di chilometri/vettura superflui, migliaia di tonnellate di inquinanti e un gran numero di incidenti mortali.
A Londra la gente li odia. Meglio ristabilire la darwiniana lotta per la precedenza nelle vie a doppio senso e ricreare delle città che rispondano alla pura anarchia, dove ognuno deve stare attento all’altro (= principio basilare dello "Shared Space" nel quale noi tanto crediamo; nota di SPS).
Peter Murray, architetto pubblicista e cicloattivista, dichiara che il senso unico fallisce nelle sue aspirazioni di velocizzare il traffico, ma ha un grandissimo successo nel confondere in ugual misura ciclisti e automobilisti.”

Ma in Italia, in special modo a Sacile, lo adoriamo ancora.

Che mentalità .... a senso unico!!!

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Novembre 2012 18:55
 
Articoli correlati :

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Quale destino per la villetta ex Enel?

Dal momento che seguo la vicenda della villetta chiamata "ex Enel" dal 2012, avendo denunciato il pericolo di volontà di abbattimento per far posto ad una rotonda, chiedo che l'amministrazione comunale dichiari quale sia ad oggi il suo...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...