Sacile Partecipata e Sostenibile

No progetti? No risorse ... PDF Stampa E-mail
Giovedì 01 Settembre 2016 12:15

E' stata appena pubblicata la graduatoria dei 79 Comuni che hanno presentato domanda usufruendo del nuovo canale contributivo a sportello per le opere immediatamente cantierabili istituito con la legge di assestamento di Bilancio 2016 della regione FVG.  Un canale sperimentale dotato di 5 milioni di euro che potranno immediatamente essere impegnati per le prime domande presentate.
Lo scopo di questo nuova possibilità finanziaria è quello di portare all'evidenza della Regione le opere pubbliche "immediatamente cantierabili", cioè dotate di un progetto definitivo o esecutivo approvato, e pertanto cantierabili entro l'anno in corso.

CHI NON figura nella lista?

Sacile.

Nulla di nuovo sotto il sole del 31 agosto 2016 dunque.

Ci siam da poco persi (per un punto o per cento punti non conta) il finanziamento per il 30 km/h, dopo la più che ovvia esclusione dai fondi per una nuova scuola (visto che non potevamo soddisfare nessuno dei requisiti - eccetto un fantomatico "terreno" già "migrato"), e ora anche questa possibilità. Perchè?

Perchè si piange la penuria di soldi, ma in verità siam sempre IMPREPARATI quando sarebbe il momento di avere i requisiti per averli, o meglio, per essere tra i primi in classifica.

A parte la querelle politica sull'apertura del bando a mezzanotte del 13 agosto (il primo clic è riuscito a farlo il Comune di San Vito) è evidente che l'amministrazione di Sacile fa più promozione a parole che opere concrete.
Cosa troviamo ad esempio nell'elecno delle opere IMMEDIATAMENTE CANTIERABILI di amministrazioni che paiono invece essere ben attrezzate e aver pronto il percorso burocratico necessario?
Troviamo fondi destinati alle scuole, opere di adeguamento antisismico, riqualificazione del centro storico, riqualificazione edifici pubblici vari, di strutture sportive e di cimiteri, nuove opere di illuminazione, efficientamento energetico, piste ciclabili e rotatorie, potenziamento sicurezza stradale e una lunga lista di manutenzione e riqualificazione di strade e marciapiedi (mentre a noi vien sempre detto che "non ci son soldi").

COSA MANCA dunque???
Manca la spinta politica, manca lo stare al passo con i tempi e capire di dover prevenire invece di trovarsi il problema sul collo, mancano le idee davvero innovative e il coraggio di compiere un passo su sentieri ancora magari poco battuti, manca l'idealismo che nutre il coraggio di sclete inizialmente forse poco comprese dalla cittadinanza, manca una visione unitaria perchè più facile parcellizzare le questioni tra i vari assessorati, manca lo sguardo oltre il proprio naso (o meglio, oltre la prossima scadenza elettorale), mancano una vera convinzione, una nuova capacità progettuale che esca dalle mura di un ufficio e un lavoro alacre sempre e solo allo scopo di un bene pubblico comune.

PS: Arriva due giorni dopo la risposta del nostro Sindaco ... alla quale, come al solito, è fin troppo facile replicare. Il Sindaco ovviamente dice che è tutta colpa del sistema regionale del cosiddetto click day.
Beh, siamo ovviamente concordi, mica abbiam scritto che sosteniamo questa modalità. Resta però che un Sindaco ha innanzitutto il dovere di seguire le procedure, piacciano o non piacciano, per reperire più fondi possibili per la sua città (avevamo tenuto il conto nella prima amministraz. Ceraolo). DOPO naturalmente può fare tutte le rimostranze che vuole (in questo caso da noi pienamente condivise!).

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Ottobre 2016 13:17
 
Articoli correlati :

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...

» Sui DUE sottopassi...mettiamo le mani avanti

Mettiamo le mani avanti su entrambi i sottopassi di Sacile: sia per il sottopasso interno alla stazione con il suo SEMPLICE PROLUNGAMENTO, sia per quello che si staglia in un lontano orizzonte in sostituzione delle sbarre di viale Lacchin.Per il...

» Segnalazione giusta??? Ehhhh dipende da CHI la fa

Non cambia mai nulla. I risultati si rimandano di anni. I consensi guardano prima al mittente che all'oggetto.Anche questa volta la solita capriola dei nostri amministratori: oggi l'assessore Ceraolo, nonchè ex Sindaco, dichiara di non esser per...

» Offfensiva casa di riposo!!!

E' iniziata l'offensiva delle case di riposo ... OVVIAMENTE private.Offensiva che si è ormai spinta al di qua del Tagliamento.Ovvio.Ovvio perchè la provincia di Trieste detiene quasi il 50% di posti letto di case di riposo, quindi la richiesta è...

» L'amministrazione sacilese aggiornerà il Regolamento Edilizio???

L'amministrazione sacilese del Sindaco Spagnol farà quello che non ha fatto l'amministrazione Ceraolo, visto che l'assessore Zanfrà sta di nuovo qua e che l'ex Sindaco pure ci sta di nuovo come assessore??? Faranno ora???A cosa mi riferisco? Beh,...

» La storia ancora lunga dell'ampliamento della casa di riposo di Sacile

Non occorre dire di concordare perfettamente con quanto dichiarato sulla stampa del 22 agosto 2018 dal Sindaco di Caneva, Andrea Gava.Non occorre, perchè la situazione è sotto gli occhi di tutti: a Sacile l'ampliamento della casa di riposo sta...