Sacile Partecipata e Sostenibile

No progetti? No risorse ... PDF Stampa E-mail
Giovedì 01 Settembre 2016 12:15

E' stata appena pubblicata la graduatoria dei 79 Comuni che hanno presentato domanda usufruendo del nuovo canale contributivo a sportello per le opere immediatamente cantierabili istituito con la legge di assestamento di Bilancio 2016 della regione FVG.  Un canale sperimentale dotato di 5 milioni di euro che potranno immediatamente essere impegnati per le prime domande presentate.
Lo scopo di questo nuova possibilità finanziaria è quello di portare all'evidenza della Regione le opere pubbliche "immediatamente cantierabili", cioè dotate di un progetto definitivo o esecutivo approvato, e pertanto cantierabili entro l'anno in corso.

CHI NON figura nella lista?

Sacile.

Nulla di nuovo sotto il sole del 31 agosto 2016 dunque.

Ci siam da poco persi (per un punto o per cento punti non conta) il finanziamento per il 30 km/h, dopo la più che ovvia esclusione dai fondi per una nuova scuola (visto che non potevamo soddisfare nessuno dei requisiti - eccetto un fantomatico "terreno" già "migrato"), e ora anche questa possibilità. Perchè?

Perchè si piange la penuria di soldi, ma in verità siam sempre IMPREPARATI quando sarebbe il momento di avere i requisiti per averli, o meglio, per essere tra i primi in classifica.

A parte la querelle politica sull'apertura del bando a mezzanotte del 13 agosto (il primo clic è riuscito a farlo il Comune di San Vito) è evidente che l'amministrazione di Sacile fa più promozione a parole che opere concrete.
Cosa troviamo ad esempio nell'elecno delle opere IMMEDIATAMENTE CANTIERABILI di amministrazioni che paiono invece essere ben attrezzate e aver pronto il percorso burocratico necessario?
Troviamo fondi destinati alle scuole, opere di adeguamento antisismico, riqualificazione del centro storico, riqualificazione edifici pubblici vari, di strutture sportive e di cimiteri, nuove opere di illuminazione, efficientamento energetico, piste ciclabili e rotatorie, potenziamento sicurezza stradale e una lunga lista di manutenzione e riqualificazione di strade e marciapiedi (mentre a noi vien sempre detto che "non ci son soldi").

COSA MANCA dunque???
Manca la spinta politica, manca lo stare al passo con i tempi e capire di dover prevenire invece di trovarsi il problema sul collo, mancano le idee davvero innovative e il coraggio di compiere un passo su sentieri ancora magari poco battuti, manca l'idealismo che nutre il coraggio di sclete inizialmente forse poco comprese dalla cittadinanza, manca una visione unitaria perchè più facile parcellizzare le questioni tra i vari assessorati, manca lo sguardo oltre il proprio naso (o meglio, oltre la prossima scadenza elettorale), mancano una vera convinzione, una nuova capacità progettuale che esca dalle mura di un ufficio e un lavoro alacre sempre e solo allo scopo di un bene pubblico comune.

PS: Arriva due giorni dopo la risposta del nostro Sindaco ... alla quale, come al solito, è fin troppo facile replicare. Il Sindaco ovviamente dice che è tutta colpa del sistema regionale del cosiddetto click day.
Beh, siamo ovviamente concordi, mica abbiam scritto che sosteniamo questa modalità. Resta però che un Sindaco ha innanzitutto il dovere di seguire le procedure, piacciano o non piacciano, per reperire più fondi possibili per la sua città (avevamo tenuto il conto nella prima amministraz. Ceraolo). DOPO naturalmente può fare tutte le rimostranze che vuole (in questo caso da noi pienamente condivise!).

Ultimo aggiornamento Domenica 02 Ottobre 2016 13:17
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...