Sacile Partecipata e Sostenibile

Non intervenire su situazione pericolosa può essere "omissione"? PDF Stampa E-mail
Mercoledì 27 Gennaio 2016 14:48

Quanti incidenti devono ancora verificarsi perchè l'amministrazione sacilesa ammetta che la scelta di invertire il senso unico di via Bellini con l'uscita in viale Trieste è stato un provvedimento pessimo e potenzialmente pericoloso?
Si spera che non si attenda altro evento per rimediare alla situazione che sin da subito abbiamo ritenuto altamente rischiosa. Non vi è alcun motivo logico di aver reso a senso unico via Gardini per recuperare 7 miseri parcheggi, nè di aver invertito via Bellini, visto che pochi metri dopo, alla fine di v.le Zancanaro, si svolta a sinistra per immettersi in v.le Trieste (visto che ci siamo segnaliamo anche in questo caso la pericolosità data dalla ostruzione della visuale per le piante sull'isola spartitraffico!).
Non vi è alcun motivo, anzi, i risultati sono ad ora pessimi. L'unico motivo e l'impuntarsi sulla creazione del tanto amato "ring", una soluzione ormai vecchia e provatamente inefficace e pericolosa nelle città dove c'è da anni, vedi il ring disseminato di incidenti anche mortali a Pordenone.

Speriamo dunque che al più presto si valutino interventi stradali seri, competenti e proiettati davvero in un futuro di città vivibile e sicura.
Perchè altrimenti......
Altrimenti potrebbe iniziare a delinearsi uno scenario forse molto pesante in fatto di conseguenze legate a questa decisione.
Dopo questa sequenza di incidenti e il permanere dello stato di fatto potenzialmente pericoloso, ci poniamo infatti alcuni interrogativi: Dal momento che il Codice Penale considera punibile chi poteva intervenire per prevenire un evento, ma non lo ha fatto, come la mettiamo in questo caso? Potrebbero le persone coinvolte chiamare in causa l'amministrazione di Sacile?

La cosa non è da poco. Il nesso di causalità viene trattato e disciplinato dall'articolo 40 del codice penale: il comma 1 afferma che nei "reati di evento" nessuno può essere punito se l’evento non è conseguenza della sua azione o omissione. Ma se invece è conseguenza?
Il comma 2 rende poi ancor più chiaro e specifico il termine di "omissione" perchè recita testualmente "Non impedire un evento, che si ha l’obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo". Vi par solo un cavillo?
Certamente anche nella legislazione tutto è interpretabile dal Giudice, ma un pochettino pochettino in allarme, una frase tanto chiara, dovrebbe metterci. Ci pare porprio che la differenza sostanziale sia chiara: non è solo la previsione dell'evento, bensì la volizione, a differenziare il dolo eventuale dalla colpa cosciente. Perciò, aver verificato quasi subito che l'incrocio era fonte di incidenti, ma lasciar tutto allo stesso modo, non è una decisione ben conscia?
Se nei "reati omissivi d’evento" si può essere chiamati a rispondere dell’evento lesivo se e solo se si aveva un obbligo giuridico di intervenire per impedire l’evento, non ci trociamo di fronte ad una ammnistrazione comunale che ha, nella figura del Sindaco, l'obbligo di vigilare sulla salute dei suoi cittadini? Per cui è tenuto a compiere una specifica attività a protezione del loro diritto di incolumità?
Come una madre ha l’obbligo (sociale e morale, prima ancora che giuridico) di proteggere il proprio figlio da qualunque lesione possa capitargli, indipendentemente dalla fonte o dalla tipologia dell’evento lesivo, lo stesso non vale per la figura istituzionale di un Sindaco? Come un datore di lavoro è chiamato a rispondere delle lesioni subite dai lavoratori durante l’attività lavorativa, non riveste un Sindaco una "posizione di garanzia" se incombono su di lui i doveri di tutelare la salute dei suoi cittadini?

Insomma, se l’omittente riveste il ruolo di garante della salvaguardia del bene protetto e risponde anche dei risultati collegati al suo mancato attivarsi, non porsi il problema, non dimostrare di aver vagliato ipotesi sostituive migliorative e perseverare invece nel lasciare le cose come stanno, pur nella loro ripetuta dimostrazione di pericolosità (e speriamo non ci scappi qualcosa di più grave ancora...), non è una OMISSIONE MOLTO MOLTO BEN CONSCIA???

Ultimo aggiornamento Domenica 31 Gennaio 2016 18:28
 
Articoli correlati :

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Tanti cantieri e tante perplessità

Sono tanti i cantieri attualmente avviati a Sacile e altrettanto numerose sono le perplessità dei cittadini:Senza ovviamente entrare in merito al dibattito tra amministrazione Spagnol e Lega, dove probabilmente la verità sta in mezzo, una cosa...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Quale destino per la villetta ex Enel?

Dal momento che seguo la vicenda della villetta chiamata "ex Enel" dal 2012, avendo denunciato il pericolo di volontà di abbattimento per far posto ad una rotonda, chiedo che l'amministrazione comunale dichiari quale sia ad oggi il suo...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...