Sacile Partecipata e Sostenibile

non può esserci attacco... "istituzionale" alla Sovrintendenza PDF Stampa E-mail
Domenica 30 Settembre 2012 12:21

E' ovvio che il Segretario locale della Lega,  Marco Bottecchia, deve dar man forte alla linea della Lega regionale nell'attaccare pesantemente la Sovrintendenza. Inoltre, come ex-Assessore ai Lavori Pubblici, corresponsabile quindi della scelta della rotatoria di Viale Zancanaro, può deviare l'attenzione dallo spreco di risorse per un'opera non necessaria, anzi facilmente sostituibile con altro intervento. Si aggiunge così al fuoco aperto dal Presidente della Regione, dal Presidente dei costruttori edili e, soprattutto, dall'intera Amministrazione sacilese.
Dica quel che vuole la Lega, che deve rifarsi la virtù, dica quel che vuole il privato, che da sempre è insofferente.
Ma è la provenienza "istituzionale" del fuoco sparato che ci preoccupa molto: come possono un'Amministrazione regionale e una comunale, un  Deputato, un Presidente di regione, un Presidente di provincia e un Sindaco, screditare l'Ufficio della Sovrintendenza come istituzione pubblica, minacciando la denuncia ed auspicandone la cancellazione?!
Come può partire un tale discredito dell'immagine di una istituzione pubblica da parte di chi a sua volta ricopre un così importante ruolo pubblico? Come si può incrinare la fiducia dei cittadini con un attacco che parte dall'interno dello stesso apparato pubblico?
Una cosa è individuare ed intervenire sulle singole persone il cui comportamento ha causato danno alla Pubblica Amministrazione, infatti la legge stabilisce che i pubblici dipendenti ed amministratori rispondono con il proprio patrimonio dei danni arrecati alla Pubblica Amministrazione derivanti dal loro comportamento caratterizzato da dolo o colpa grave.
Ma tutt'altra cosa  sono le Autorità che si scagliano contro chi dovrebbero invece convintamente sostenere proprio perchè appartenenti entrambi alla PA; tutt'altra cosa è il discredito dell'immagine della Sovrintendenza in qualità di Istituzione.

Questa secondo SPS è la vera differenza che sposta l'attacco su un terreno che non è certo quello della salvaguardia del bene pubblico. E' un fatto di una gravità inaudita che va ben oltre l'arroganza di chi rappresenta interessi privati (anche a Sacile, c'è chi ha scritto al Sindaco, scagliandosi contro il Sovrintendente precedente, non certo per chiedere maggior efficienza operativa!).
E' assolutamente impensabile minare, da parte di chi rappresenta e tutela interessi pubblici, quel bene-valore connaturato all'esercizio dei poteri e delle funzioni che l'ordinamento attribuisce all'ente in questione.
In questo contesto ravvediamo un uso strumentale della questione dei “tempi lunghi”, una lesione del prestigio dell'Ufficio della Sovrintendenza, come un valore per la tutela della collettività.  Un attacco da parte di massimi rappresentanti pubblici volto a diffondere nell'opinione pubblica clamore negativo, senso di sfiducia nell’azione della Sovrintendenza facilmente trasformabile in pregiudizio per minarne l'autorevolezza.

Abbiamo già visto la stessa tecnica applicata con successo per eliminare gli Uffici del Tutore dei Minori e del Difensore Civico, Istituti considerati irrinunciabili in Europa. Sia il Governo Berlusconi sia il nostro Governo regionale ne avevano minato la reputazione in termini di efficienza operativa e li avevano screditati agli occhi dell'opinione pubblica come inutili e dispendiosi, non necessari per il controllo della tutela dei minori, il primo, e del buon andamento dell'Amministrazione Pubblica, il secondo. (hi hi hi, ricordate vero, cari cittadini, chi ha avocato a sé le funzioni di Tutore dei Minori?! - Eduard Ballaman, il Presidente del Consiglio del FVG, leghista, condannato per l'uso impropio dell'auto blu!).

Ora partiamo dal FVG per tentare di eliminare la Sovrintendenza.
“Astuta” politica???

beh, SPS di certo non se la beve.

Secondo noi questo danno all’immagine della Sovrintendenza, per gravità e diffusione del discredito, reca in sé una minaccia a quanto attiene allo Stato di Diritto e alla difesa del Bene Pubblico.



 

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Ottobre 2012 12:41
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...