Sacile Partecipata e Sostenibile

nuovamente un grande ospite a Sacile PDF Stampa E-mail
Sabato 25 Maggio 2013 13:37

Nuovamente un grande ospite a Sacile: venerdì 31 maggio, serata con Domenico Finiguerra, ex Sindaco di Cassinetta di Lugagnano (MI).
Ha rappresentato la continuazione del nostro ragionamento sul significato, sugli scopi e sul valore dell'Urbanistica nell'ottica del miglior governo del territorio doveroso e possibile. Un dialogo virtuoso già animato dalle presenze di Edoardo Salzano e Mauro Baioni.

Con il programma per le scorse amministrative SPS aveva già ufficialmente aderito al “Manifesto Stop al Consumo di Territorio”, promosso da Domenico Finiguerra, per due mandati Sindaco di Cassinetta di Lugagnano (MI), eletto, tra i vari premi e riconoscimenti, anche Personaggio Ambiente 2010.
Ci ha dato speranza conoscere un Amministratore che è riuscito trovare nuove modalità di governare in modo virtuoso, lungimirante ed efficace, che ha azzerato gli introiti da oneri di urbanizzazione, mantenendo i servizi e innalzando la qualità di vita della sua comunità.

E' grave infatti che a quasi due anni dalla pubblicazione dello studio dell’Osservatorio sulle Politiche Abitative della Provincia di Pordenone non sia apparso ancora nessuna presa di posizione da parte della nostra Amministrazione.
Chi lo avrebbe fatto conoscere alla cittadinanza se SPS non ne avesse pubblicato tempestivamente notizia nel proprio sito?

Considerando ora anche il calo della popolazione, sempre segnalato tempestivamente da SPS, contestato dal Sindaco, ma attestato in modo inappellabile dall'ISTAT, nel Comune di Sacile per ogni nuova famiglia ci sarebbero teoricamente a disposizione un'abitazione e mezza. Fino al 2020  l’intera domanda delle nuove famiglie sarebbe soddisfatta semplicemente attraverso il riutilizzo dell’attuale eccesso di patrimonio.
Eppure nel nostro Ambito registriamo un preoccupante aumento degli sfratti.

A fronte di questa situazione SPS sostiene da anni quel che ora pare condiviso da tutti, in primis dall'ANCE, cioè della necessità di un'ampia “rigenerazione urbana” per dare qualità abitativa, abbattere i costi energetici e ripopolare il centro città.
Purtroppo nè la precedente Amministrazione nè questa Amministrazione han saputo guardasi "attorno" (guardare “avanti” non è nemmeno più il caso di dirlo). L'Amministrazione di centro-destra non ha nemmeno tratto vantaggio dalla convenzione con l'APE (per la quale la sottoscritta si era impegnata come consigliera nell'Amm. Cappuzzo) che si è trovata bella e pronta, che è tutt'ora valida ma... rimasta nel cassetto.

Abbiamo conosciuto dunque un grande Sindaco, la cui "grande opera" si è tradotta nella salvaguardia del territorio, del suolo, della terra fertile. Un Sindaco che è stato rieletto dai suoi cittadini con un quorum ancor maggiore, che non ha scambiato cemento per pagare i servizi pubblici, che non ha mandato in bancarotta le casse comunali privandole del guadagno derivante dalle entrate per espansione edilizia, che ha "rigenerato" la sua città rendendola più bella, più viva e più vivibile.

Per difenderci da quanti ci voglion far credere che un determinato luogo abbia "vocazione commerciale" o "vocazione edificatoria", che i "diritti edificatori" sono intoccabili, che solo costruendo ex novo salviamo il settore edile e quanto gli ruota attorno.
Ci son già virtuosi esempi di resistenza e di smascheramento: come le 16 famiglie coraggiose di S.Antonio Oltreacqua che si sono opposte con successo contro una Variante delll'Amministrazione tarvisiana che avrebbe cambiato il paesaggio, come la sentenza esemplare del TAR contro un PRG sovradimensionato o in favore del Comune di Merano che aveva ridotto gli indici di fabbricabilità bloccando 150.000 metri cubi.

Insomma, non è più tanto sacro e intoccabile... il Vangelo secondo Cemento!

Il nostro più cordiale ringraziamento al Sindaco Domenico Finiguerra... sperando in un arrivederci!

Ultimo aggiornamento Sabato 01 Giugno 2013 10:09
 
Articoli correlati :

» Sospeso report mensile inquinamento a Sacile

Carissimi lettori e sostenitori, in particolare quelli sempre molto attenti alle gravi problematiche dell'inquinamento. Purtroppo per ora non so SE e QUANDO si potrà ripubblicare puntualmente mese per mese il pdf che vi mostrava ogni nel modo più...

» Primo comunicato stampa elezioni 2022

Alleanza Verdi Sinistra e Sacile Partecipata e Sostenibile: a Sacile è tempo di voltare pagina.Le recenti elezioni politiche hanno restituito anche a la presenza importante della sinistra ecologista e dei diritti, nel più ampio schieramento...

» La storia finita, la storia INfinita e i prefabbricati per il Pujati

Cari lettori e sostenitori, so che ormai non vi preoccupate se il titolo vi sembra strano, perchè sapete che di seguito tutto verrà spiegato E provato nei dettagli.Andiamo per ordine:1) La storia finita è quella per cui dobbiamo tutti tirare un...

» inghippo nella riscossione tributi tramite l'AdE

Si pubblica volentieri di seguito la segnalazione di una cittadina sacilese:"Ma cosa c'è di più distensivo che andare al giovedì al mercato a Sacile?Il giro della piazza, le bancarelle, gli incontri casuali, fermarsi a bere un caffè e ascoltare...

» Risposta all'assessore alla sicurezza

Figurarsi se nn so che il Comando di Maniago è capofila di 6 Comuni associati e lo sanno tutti i cittadini che leggono il giornale perchè è sotto gli occhi di tutti. Perciò non perdo tempo a dire cose ovvie solo perchè non ho altri argomenti da...

» No corpo Polizia Municipale? Ahi ahi ... no finanziamenti!!!

Certamente gli articoli sulla stampa locale si lasciano scrivere e non possono che riportare quel che gli amministratori locali ufficialmente comunicano. Ciò non toglie che però noi cittadini sfogliamo tutte le pagine del giornale che abbiamo in...

» La storia finita del trasferimento della Collodi

E così è sfumata la possibilità di trasferire dalla sede dell’Aporti in un nuovo edificio scolastico la scuola dell’infanzia Collodi. Questo avrebbe permesso ai bimbi di avere una struttura adeguata ai moderni standard ambientali ed educativi...

» Incidenti 2021

Sono in totale 74 gli incidenti avvenuti nel 2021 nel nostro territorio comunale. 44 i feriti. Purtroppo mancano da alcuni anni i numeri della Polstrada, perchè il sistema in cui inseriscono i dati è regionale e risulta complicato estrarre i...

» Ipso facto, riforma costituzionale e giardinaggio nel giardino della Serenissima

Si pubblica con piacere il seguente articolo di Andrea GazzettaProbabilmente è solo una strana coincidenza, eppure suscita un po di sconcerto, dopo pochi giorni dall'approvazione delle modifiche alla Costituzione in materia di tutela...

» La storia finita del Liceo Musicale a Sacile

E così, con il mancato numero di iscrizioni per l'anno scolastico 2022-2023 si chiude purtroppo irrevocabilmente il capitolo per il tanto atteso Liceo Musicale nella nostra città, una città che in fatto di tradizione musicale non sta dietro a...