Sacile Partecipata e Sostenibile

ovvio che l'erba cresce ... o no??? PDF Stampa E-mail
Lunedì 19 Agosto 2019 11:27

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.
Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile D.Zanette sono di nuovo invase dall'erba alta con grande gioia di zecche e altri animaletti vari e decisamente non domestici.
Peccato invece per gli anziani che qui trovano a due passi dal centro un luogo davvero tranquillo e piacevole:  la pista è frequentata quindi non ci sente soli, si trova ombra e c'è pure un piacevole rumore d'acqua.
Peccato davvero, proprio ora che il ponticello è stato finalmente sostituito ed è percorribile in tutta sicurezza.

In verità dopo la segnalazione sulla stampa LSM è subito intervenuta per lo sfalcio, ma ... natura è natura.

Siccome però di solito le segnalazioni su questo sito sono sempre accompagnate da proposte costruttive, anche questa volta sarà così.
A meno che non si debba fare una gara europea, a meno che non si debbano scomodare grandi menti ingegneristiche, a meno che non si debba rivolgersi a Renzo Piano, ci si chiede come mai nessuno ha pensato che panchine e cestini dei rifiuti NON si vanno a piazzare IN MEZZO all'erba?!



Perchè non posizionare le panchine e i cestini lungo la pista su piccoli spazi lastricati con piastre da pochi Euro???

Ovviamente facendo anche attenzione all'ombreggiatura ... o chiedo troppo?!
Anche in tal caso allora avrei un suggerimento: si fermi il primo nonno che passa in bicicletta e lui saprà sicuramente indicare quali sarebbero i posticini migliori per metterci 4 panchine!

 

 

Questo dunque avrebbe dovuto esser sin da subito un modo indiscutibilmente poco costoso per prevenire un problema ovvio.
Visto che siamo in tema di prevenzione (e mi rivolgo in particolare all'ass. all'Ambiente perchè intervenga con LSM) sarebbe il caso di fare ben attenzione alle protezioni in plastica che sono state messe (grande trovata anche questa) intorno agli alberelli piantati lungo la pista ciclo-pedonale: di fatto ad ogni intervento con il decespugliatore le protezioni si frantumano e schizzano via lungo l'argine. Sicuramente son finiti già in acqua dopo le piene avvenute.
Quest'anno tutti paiono essersi attivati contro la dispersione della plastica, persino la Lega, ma poi pare proprio che quanto di più semplice sta davanti agli occhi di tutti nessuno lo veda.
LSM provveda dunque a raccogliere i pezzi dopo ogni intervento di sfalcio!
Chiedo ancora troppo?!

Infine non resta che ricordare che la manutenzione è una cosa seria e sicuramente anche costosa. E' notorio che l'erba cresce e che la vernice sbiadisce. Perciò si dovrebbe fare il possibile per evitare sin dall'inizio i problemi.
Chiedo sempre troppo?!

Ricordo che non è solo questione di decoro o di fruibilità, ma di sicurezza, come nel caso della segnaletica orizzontale sparita, nel caso di tabelle totalmente illegibili o di pali pericolanti.
Chiedo troppo, sì.

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Agosto 2019 13:24
 
Articoli correlati :

» Quando la fiducia è mal riposta

Visto quanto successo al Punto di Primo Intervento di Maniago, chiuso in un baleno senza preavviso al Sindaco per reperire personale medico Covid e ad oggi non ancora riaperto, e visto che le sorti degli ex Ospedali di Maniago e di Sacile sono...

» caso dott. Vendramin: certezze e interrogativi

Nel caso del giovane dott. Nicola Vendramin, "reo" di aver espresso la sua opinione rispetto ad una eventuale sostituzione del reparto RSA di Sacile con un reparto Covid, le certezze sono quelle del Direttore generale dell'Asfo, Joseph Polimeni,...

» Totale incidenti 2019 ... e non solo: svelato mistero

Sono stati in totale 99 gli incidenti rilevati nell'arco del 2019 nel nostro territorio comunale da Polizia Municipale, Radiomobile CC di Sacile e Polstrada di PN. con un totale di 69 feriti e un decesso.Sottolineo ancora una volta che mettere...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» Sottopasso e Covid19: esposto al Prefetto

Bene, anzi male, come concluso con sulla presunta impossibilità di intervenire sul sottopassaggio di Sacile, mi riservavo di tener aperto uno 0,1% di possibilità...e questa è stata purtroppo data dalla situazione che stiamo vivendo in tempi di...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, terza puntata

Eccoci finalmente alla terza puntata della risposta scritta del Sindaco di Sacile relativa al della stazione.Anche in questo caso il Coronavirus aveva bloccato la verifica di un  - chiamiamolo – dettaglio, che invece è di primaria importanza!...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, seconda puntata

Per la seconda puntata () riporto la fine della risposta del Sindaco di Sacile, perchè non ci vogliono lunghe considerazioni, rispetto a quanto verrà esposto invece nella terza puntata.Nell'ultimo capoverso si legge che "in ragione del fatto che...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, prima puntata

Come promesso, ecco la pubblicazione della risposta scritta da parte del Sindaco di Sacile, Carlo Spagnol, alla . Preciso subito che la risposta del Sindaco è arrivata pochi giorni dopo, ma prima la ricerca di una gentile mano esperta in disegno e...

» L'incrocio che contribuisce all'aumento dei costi sociali

Uscita di via Pordenone sulla Pontebbana: l'incrocio a San Giovanni del Tempio che invita agli incidenti e che aumenta i costi sociali dell'incidentalità del Friuli Venezia Giulia. Per l'intero tratto di viale S. Giovanni d. Tempio servirebbe poi...

» Sacile e l'offensiva della mobilità elettrica!!!

Gennaio 2020: dopo mesi di articoli su tutta la stampa locale e nazionale su una situazione di inquinamento ormai gravissima da Torino a Roma, vediamo . Vediamo quale potente offensiva l'amministrazione sacilese sta opponendo ad un'aria dove nei...