Sacile Partecipata e Sostenibile

per il ticket stessa identica medesima uguale situazione del 2013 PDF Stampa E-mail
Domenica 06 Aprile 2014 13:06

Ancora lunghe code e disagi agli sportelli dell'ufficio anagrafe sanitaria dell'Ass6 Friuli occ.le del Distretto ovest di Sacile ed al Punto sanitario di Aviano.

Sono infatti scadute il 31 marzo le esenzioni per età e reddito, e quindi gli anziani sono "costretti" a recarsi agli sportelli per rinnovare tali esenzioni. Si assistono così a lunghe code ed a disagi per gli anziani che si recano in tale ufficio. Anziani, molto spesso, anche con patologie gravi, con delle invalidità, e non completamente autosufficienti, costretti a recarsi agli sportelli, spesso accompagnati da badanti o da qualche parente.

Questa situazione incresciosa si ripete ormai dall'anno scorso, dove si era registrato lo stesso disagio, quando, a suo tempo avevamo denunciato analoga situazione. Ancora una volta, l'Ass6 di Sacile, non ha pensato di mettere in pratica e di realizzare tutte quelle procedure di semplice attuazione, che permetterebbero di annullare quasi del tutto questi disagi per gli anziani, e che sono già operative, ad esempio, nel vicino Veneto e che ha messo in campo anche l'Azienda sanitaria di Trieste; cioè, quella di stampare delle tessere sanitarie per la popolazione anziana con l'esenzione già presente con scadenza illimitata e di spedirle a casa. Gli anziani, in questo modo, sarebbero esonerati da recarsi ogni anno agli sportelli ed avrebbero l'esenzione per età e per reddito in maniera definitiva stampata sulla loro tessera sanitaria.
Anche gli stessi medici di base, che dai loro sistemi informatici, potrebbero risalire e vedere le esenzioni dei loro pazienti anziani, molto spesso, invitano i mutuati a recarsi agli sportelli dell'ufficio anagrafe sanitaria, aumentando così i disagi.
Non capiamo proprio come mai, i dirigenti preposti a risolvere tali problemi, lautamente pagati dai cittadini, non siano capaci e non abbiano forse la volontà di mettere in campo tutte le iniziative tali da risolvere in maniera definitiva tali problematiche.
Nel 2013 il problema era emerso con tutta evidenza, manifestando la disorganizzazione di chi dirige la struttura sanitaria. Avevamo chiesto ed ottenuto l'incontro con il responsabile dott. Castelletto, il quale era intervenuto prontamente affichè la questione fosse risolta. Notiamo invece con amarezza e delusione che il problema persiste, e che ancora una volta siamo costretti a denunciare la situazione.

 

SPS e ARS

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Aprile 2014 13:12
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...