Sacile Partecipata e Sostenibile

perchè l'incrocio di via Meneghini non è visibile??? PDF Stampa E-mail
Martedì 14 Maggio 2013 18:10

Come è successo per la questione di Via dei Masi di San Giovanni del Tempio è successo anche per l'incrocio tra Viale Trieste e Via Meneghini: i lavori non sono stati eseguiti secondo la progettazione originaria. Una proposta progettuale elaborata con sensibilità e competenza dai tecnici dei nostri stessi uffici comunali.
Infatti per il passaggio pedonale di Via Meneghini, finanziato con contributo regionale per il progetto “CamminaCammina”, era previsto innanzitutto che l'attraversamento pedonale fosse rialzato rispetto alla quota esistente e fosse realizzato in porfido. Inoltre si parlava di “aiuola spartitraffico”, definizione che evoca un manufatto leggermente maggiore e più visibile di quello attuale (dal quale peraltro dopo tre mesi già si staccava tutta la fascia gialla rifrangente che cingeva il bordo!). E, soprattutto, proprio per garantire visibilità al calar della luce naturale, il passaggio pedonale doveva essere illuminato da “idonea illuminazione”, cioè da un grande portale. Per la messa in sicurezza dell'area circostante era previsto anche il rifacimento del passaggio pedonale su Viale Trieste e di quello allo sbocco di Via Piccin su Via Meneghini.

Non lascia infatti dubbi la relazione tecnica che parla di “realizzazione di tre passaggi pedonali in porfido lievemente rialzati rispetto alla quota dell'asse stradale”, della “realizzazione di un'aiuola spartitraffico mediante la posa di adeguata cordonata e piantumazione di essenze floreali” e della “fornitura e posa di portale di illuminazione”.
Non ci resta che tristemente constatare ancora una volta che si parla di sicurezza per gli utenti non motorizzati, che si presentano anche alla popolazione progetti di messa in sicurezza per pedoni e ciclisti, ma che poi, al momento della realizzazione, chissà perchè, qualcosa si è perso – è il caso di dirlo – per strada. E pare proprio che ogni intervento perda per strada esattamente quello che poteva dar anche il più leggero fastidio agli utenti motorizzati.

Ma questa conclusione è sicuramente solo un'infondata impressione dei pochi che incautamente condividono la fantasiosa visione di mobilità sicura di SPS.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Maggio 2013 21:11
 
Articoli correlati :

» La storia finita, la storia INfinita e i prefabbricati per il Pujati

Cari lettori e sostenitori, so che ormai non vi preoccupate se il titolo vi sembra strano, perchè sapete che di seguito tutto verrà spiegato E provato nei dettagli.Andiamo per ordine:1) La storia finita è quella per cui dobbiamo tutti tirare un...

» inghippo nella riscossione tributi tramite l'AdE

Si pubblica volentieri di seguito la segnalazione di una cittadina sacilese:"Ma cosa c'è di più distensivo che andare al giovedì al mercato a Sacile?Il giro della piazza, le bancarelle, gli incontri casuali, fermarsi a bere un caffè e ascoltare...

» Risposta all'assessore alla sicurezza

Figurarsi se nn so che il Comando di Maniago è capofila di 6 Comuni associati e lo sanno tutti i cittadini che leggono il giornale perchè è sotto gli occhi di tutti. Perciò non perdo tempo a dire cose ovvie solo perchè non ho altri argomenti da...

» No corpo Polizia Municipale? Ahi ahi ... no finanziamenti!!!

Certamente gli articoli sulla stampa locale si lasciano scrivere e non possono che riportare quel che gli amministratori locali ufficialmente comunicano. Ciò non toglie che però noi cittadini sfogliamo tutte le pagine del giornale che abbiamo in...

» La storia finita del trasferimento della Collodi

E così è sfumata la possibilità di trasferire dalla sede dell’Aporti in un nuovo edificio scolastico la scuola dell’infanzia Collodi. Questo avrebbe permesso ai bimbi di avere una struttura adeguata ai moderni standard ambientali ed educativi...

» Incidenti 2021

Sono in totale 74 gli incidenti avvenuti nel 2021 nel nostro territorio comunale. 44 i feriti. Purtroppo mancano da alcuni anni i numeri della Polstrada, perchè il sistema in cui inseriscono i dati è regionale e risulta complicato estrarre i...

» Ipso facto, riforma costituzionale e giardinaggio nel giardino della Serenissima

Si pubblica con piacere il seguente articolo di Andrea GazzettaProbabilmente è solo una strana coincidenza, eppure suscita un po di sconcerto, dopo pochi giorni dall'approvazione delle modifiche alla Costituzione in materia di tutela...

» La storia finita del Liceo Musicale a Sacile

E così, con il mancato numero di iscrizioni per l'anno scolastico 2022-2023 si chiude purtroppo irrevocabilmente il capitolo per il tanto atteso Liceo Musicale nella nostra città, una città che in fatto di tradizione musicale non sta dietro a...

» Il risveglio tardivo della Lega pordenonese

Un pò nella tradizione della facilità con cui si possono, il 23 gennaio leggiamo sulla stampa che Sindaci e amministratori della Lega del Friuli occidentale hanno incontrato il Presidente della regione, Fedriga, per “sancire il filo diretto tra...

» Il Prefetto risolve l'attesa al freddo

Finalmente dopo quasi UN anno nessuno sarà più costretto ad addossarsi al muro per stare un pò al riparo in attesa di vaccinarsi. una seconda volta perchè evidentemente si era cercato di fare orecchie da mercante, ma da oggi, martedì 4 gennaio...