Sacile Partecipata e Sostenibile

prevedere il futuro e prepararsi con largo anticipo DOVREBBE essere ... compito della buona politica PDF Stampa E-mail
Domenica 26 Luglio 2015 11:20

Utile di oltre 4 milioni: più 33% rispetto al 2013 (in questi tempi di crisi) e addirittura più 73% rispetto al 2012. Primi in Italia per indice di reddittività.
Immobili di proprietà per un valore di oltre 100 milioni distribuiti su tutto il territorio nazionale.
Facilità di accesso al credito bancario con nuovi 80 milioni in vista di 10 nuovi progetti.
1500 dipendenti e 3000 posti letto distribuiti in 50 residenze sanitarie assistite ubicate in posti di pregio architettonico e ambientale.
Lo sguardo già rivolto a nuove strutture, oltre che per anziani autosuffcienti e non, alla più specifica specializzazione nel settore delle patologie

neurodegenerative dell'anziano, così come alla problematica emergente delle disabilità fisiche e psichiatriche, in particolare di preadolescenti e adolescenti.

Questi risultati grazie al binomio vincente della "vocazione socio-sanitaria unitamente a quella edilizia".

Perfetto.
Vi aspettate che stiamo parlando - visto che parliamo di "vocazione" - del Pubblico?
Vi aspettate che stiamo citando politici, amministratori ed esperti vari che da anni ci mostrano le diapositive dell'OMS che presentano il trend dell'invecchiamento della nostra società occidentale?
Vi aspettate che stiamo parlando di Case di Riposo, RSA, Centri Diurni, "Condomini Solidali" o progetti di "Casa Facile" per anziani autosufficienti, ecc. PUBBLICI?
Vi aspettate che ci riferiamo anche al famoso "ampliamento" della nostra Casa di Riposo di Sacile annunciato dal Sindaco nel 2012? Vi aspettate che confrontiamo i tempi da questo annuncio a quelli che son bastati alla SpA per costruire una delle ultime RSA, inaugurata a fine agosto a Momo (NO) e costruita per 80 posti letto in SOLI DUE ANNNI?

Bravi. NON ve lo aspettavate.

Infatti:
Si tratta dei risultati della SpA friulana dell'ex consigliere di Forza Italia, Massimo Blasoni, conosciuta come "Sereni Orizzonti".

Non ci resta che dire: sereni orizzonti! ... con i nostri amministratori ... e Auguri! a tutti noi ... di potercelo un giorno permettere.

Guarda caso, le nostre perplessità sul tema non fanno altro che aumentare già pochi giorni dopo con la pubblicazione della querelle tra Regione e  “La nostra famiglia” per il paventato taglio di posti letto che il governo regionale intendeva applicare (ora congelato dal solito “valuteremo”) al famoso Isituto, i cui meriti tutti conosciamo da decenni. Meriti che, i politici non dovrebbero dimenticare, evidentemente coprono anche la solita falla del sistema pubblico.
Ecco dunque le nostre perplessità in relazione al buon andamento finanziario della SpA di cui sopra. Ci chiediamo: se un imprenditore così avveduto in fatto di residenze per anziani, ora annuncia anche un futuro rivolto alla accoglienza e  riabilitazione in campo della neuropsichiatria infantile, intuizione che oggettivamente sarà stata ben vagliata e che – purtroppo – avrà trovato le sue motivazioni anche finanziarie, come mai si va a tagliare dove i posto letto già esistono e dove da decenni la qualità è testimoniata da chi vi ha dovuto ricorrere? Con quale faciloneria si dice che questi bimbi andranno d'ora in poi in Pediatria, così come siamo all'osso delle risorse pubbliche che già non fanno fronte alla riabilitazione degli anziani (vedi caso Maniago dove “per intanto” in mancanza di fisioterapisti la cronicità, leggi gli anziani, deve aspettare?). Vogliamo, prima di tagliare, dimostrare di AVER PRONTA l'alternativa? Vogliamo verificare se e quale aumento dei casi davvero si prevede o ci mostreranno le famose diapositive sull'aumento del bisogno di neuroriabilitazione infantile quando ormai l'esigenza sarà una emergenza? Perchè pare davvero troppo strano che i dati in mano agli amministratori poubblici cidano che non vi sia necessità visti i pochi casi, mentre una società di servizi privata e finora di gran successo volga il suo sguardo esattamente a quella problematica.
Residenze per anziani docet ... o no???
Altrimenti tutto va a finire su un paventato “risparmio nella sanità” di poca durata che invece non fa altro che ingrassare il privato.

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Maggio 2017 20:17
 
Articoli correlati :

» L'incrocio che contribuisce all'aumento dei costi sociali

Uscita di via Pordenone sulla Pontebbana: l'incrocio a San Giovanni del Tempio che invita agli incidenti e che aumenta i costi sociali dell'incidentalità del Friuli Venezia Giulia. Per l'intero tratto di viale S. Giovanni d. Tempio servirebbe poi...

» Sacile e l'offensiva della mobilità elettrica!!!

Gennaio 2020: dopo mesi di articoli su tutta la stampa locale e nazionale su una situazione di inquinamento ormai gravissima da Torino a Roma, vediamo . Vediamo quale potente offensiva l'amministrazione sacilese sta opponendo ad un'aria dove nei...

» Letterina alla Befana per chiedere il sottopasso

Ma guarda un pò?! Visto che la non ha portato in dono ai pendolari e ai cittadini di Sacile richiesto, qualcuno ha pensato bene di rivolgersi stavolta ... alla Befana!"Cara Befana, l'anno scorso Babbo Natale non è riuscito a portarci il...

» I conti dell'ex ass. Cazorzi son giusti, ma il risultato...NO

A dimostrazione di quanto detto nel titolo inizio proprio dalla giornata della pubblicazione di questo articolo su , cioè la linea Sacile Gemona, attualmente Sacile - Maniago (34km). Oggi, , è infatti un gran giorno per tutta la popolazione che...

» Via Fasan, si riaccende la richiesta di aiuto da parte dei residenti

Sono sicura che mi sarà concesso di intervenire sul nuovo caso problematico in fatto di viabilità che occupa attualmente lo spazio della stampa di Sacile, cioè via Fasan e il raggio di zona limitrofa.Non posso che concordare sulla ennesima...

» Dove metto la VETRORESINA???

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.Perchè?Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti...

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...