Sacile Partecipata e Sostenibile

prevedere il futuro e prepararsi con largo anticipo DOVREBBE essere ... compito della buona politica PDF Stampa E-mail
Domenica 26 Luglio 2015 11:20

Utile di oltre 4 milioni: più 33% rispetto al 2013 (in questi tempi di crisi) e addirittura più 73% rispetto al 2012. Primi in Italia per indice di reddittività.
Immobili di proprietà per un valore di oltre 100 milioni distribuiti su tutto il territorio nazionale.
Facilità di accesso al credito bancario con nuovi 80 milioni in vista di 10 nuovi progetti.
1500 dipendenti e 3000 posti letto distribuiti in 50 residenze sanitarie assistite ubicate in posti di pregio architettonico e ambientale.
Lo sguardo già rivolto a nuove strutture, oltre che per anziani autosuffcienti e non, alla più specifica specializzazione nel settore delle patologie

neurodegenerative dell'anziano, così come alla problematica emergente delle disabilità fisiche e psichiatriche, in particolare di preadolescenti e adolescenti.

Questi risultati grazie al binomio vincente della "vocazione socio-sanitaria unitamente a quella edilizia".

Perfetto.
Vi aspettate che stiamo parlando - visto che parliamo di "vocazione" - del Pubblico?
Vi aspettate che stiamo citando politici, amministratori ed esperti vari che da anni ci mostrano le diapositive dell'OMS che presentano il trend dell'invecchiamento della nostra società occidentale?
Vi aspettate che stiamo parlando di Case di Riposo, RSA, Centri Diurni, "Condomini Solidali" o progetti di "Casa Facile" per anziani autosufficienti, ecc. PUBBLICI?
Vi aspettate che ci riferiamo anche al famoso "ampliamento" della nostra Casa di Riposo di Sacile annunciato dal Sindaco nel 2012? Vi aspettate che confrontiamo i tempi da questo annuncio a quelli che son bastati alla SpA per costruire una delle ultime RSA, inaugurata a fine agosto a Momo (NO) e costruita per 80 posti letto in SOLI DUE ANNNI?

Bravi. NON ve lo aspettavate.

Infatti:
Si tratta dei risultati della SpA friulana dell'ex consigliere di Forza Italia, Massimo Blasoni, conosciuta come "Sereni Orizzonti".

Non ci resta che dire: sereni orizzonti! ... con i nostri amministratori ... e Auguri! a tutti noi ... di potercelo un giorno permettere.

Guarda caso, le nostre perplessità sul tema non fanno altro che aumentare già pochi giorni dopo con la pubblicazione della querelle tra Regione e  “La nostra famiglia” per il paventato taglio di posti letto che il governo regionale intendeva applicare (ora congelato dal solito “valuteremo”) al famoso Isituto, i cui meriti tutti conosciamo da decenni. Meriti che, i politici non dovrebbero dimenticare, evidentemente coprono anche la solita falla del sistema pubblico.
Ecco dunque le nostre perplessità in relazione al buon andamento finanziario della SpA di cui sopra. Ci chiediamo: se un imprenditore così avveduto in fatto di residenze per anziani, ora annuncia anche un futuro rivolto alla accoglienza e  riabilitazione in campo della neuropsichiatria infantile, intuizione che oggettivamente sarà stata ben vagliata e che – purtroppo – avrà trovato le sue motivazioni anche finanziarie, come mai si va a tagliare dove i posto letto già esistono e dove da decenni la qualità è testimoniata da chi vi ha dovuto ricorrere? Con quale faciloneria si dice che questi bimbi andranno d'ora in poi in Pediatria, così come siamo all'osso delle risorse pubbliche che già non fanno fronte alla riabilitazione degli anziani (vedi caso Maniago dove “per intanto” in mancanza di fisioterapisti la cronicità, leggi gli anziani, deve aspettare?). Vogliamo, prima di tagliare, dimostrare di AVER PRONTA l'alternativa? Vogliamo verificare se e quale aumento dei casi davvero si prevede o ci mostreranno le famose diapositive sull'aumento del bisogno di neuroriabilitazione infantile quando ormai l'esigenza sarà una emergenza? Perchè pare davvero troppo strano che i dati in mano agli amministratori poubblici cidano che non vi sia necessità visti i pochi casi, mentre una società di servizi privata e finora di gran successo volga il suo sguardo esattamente a quella problematica.
Residenze per anziani docet ... o no???
Altrimenti tutto va a finire su un paventato “risparmio nella sanità” di poca durata che invece non fa altro che ingrassare il privato.

Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Maggio 2017 20:17
 
Articoli correlati :

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...

» Quando la fiducia è mal riposta

Visto quanto successo al Punto di Primo Intervento di Maniago, chiuso in un baleno senza preavviso al Sindaco per reperire personale medico Covid e ad oggi non ancora riaperto, e visto che le sorti degli ex Ospedali di Maniago e di Sacile sono...

» caso dott. Vendramin: certezze e interrogativi

Nel caso del giovane dott. Nicola Vendramin, "reo" di aver espresso la sua opinione rispetto ad una eventuale sostituzione del reparto RSA di Sacile con un reparto Covid, le certezze sono quelle del Direttore generale dell'Asfo, Joseph Polimeni,...

» Totale incidenti 2019 ... e non solo: svelato mistero

Sono stati in totale 99 gli incidenti rilevati nell'arco del 2019 nel nostro territorio comunale da Polizia Municipale, Radiomobile CC di Sacile e Polstrada di PN. con un totale di 69 feriti e un decesso.Sottolineo ancora una volta che mettere...

» L'amministrazione sacilese spalanca le porte dell'ex Ospedale

L'amministrazione Spagnol e l'opposizione leghista spalancano le porte del nostro ex Ospedale....al privato:Il tono trionfalistico della notizia che maggioranza e opposizione hanno trovato una idilliaca unanimità con la votazione della mozione per...

» Sottopasso e Covid19: esposto al Prefetto

Bene, anzi male, come concluso con sulla presunta impossibilità di intervenire sul sottopassaggio di Sacile, mi riservavo di tener aperto uno 0,1% di possibilità...e questa è stata purtroppo data dalla situazione che stiamo vivendo in tempi di...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, terza puntata

Eccoci finalmente alla terza puntata della risposta scritta del Sindaco di Sacile relativa al della stazione.Anche in questo caso il Coronavirus aveva bloccato la verifica di un  - chiamiamolo – dettaglio, che invece è di primaria importanza!...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, seconda puntata

Per la seconda puntata () riporto la fine della risposta del Sindaco di Sacile, perchè non ci vogliono lunghe considerazioni, rispetto a quanto verrà esposto invece nella terza puntata.Nell'ultimo capoverso si legge che "in ragione del fatto che...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, prima puntata

Come promesso, ecco la pubblicazione della risposta scritta da parte del Sindaco di Sacile, Carlo Spagnol, alla . Preciso subito che la risposta del Sindaco è arrivata pochi giorni dopo, ma prima la ricerca di una gentile mano esperta in disegno e...