Sacile Partecipata e Sostenibile

Sacile e l'offensiva della mobilità elettrica!!! PDF Stampa E-mail
Giovedì 23 Gennaio 2020 18:11

Gennaio 2020: dopo mesi di articoli su tutta la stampa locale e nazionale su una situazione di inquinamento ormai gravissima da Torino a Roma, vediamo lo stato di avanzamento a Sacile della mobiltà del futuro. Vediamo quale potente offensiva l'amministrazione sacilese sta opponendo ad un'aria dove nei mesi invernali si potrebbe indire una grande caccia al tesoro per scovare le particelle di ossigeno.
Ricordiamo innanzitutto la definitiva sepoltura dei Birò non solo nel nostro Comune ma in tutti quelli che non si erano opposti all'inutile acquisto voluto dall'allora amministrazione provinciale di centro destra di PN:

 

 

 

 

 

 

 

Ricordiamo anche la brevissima vita del "progetto Pegaso", cioè di quelle bici che avrebbero dovuto servire a cittadini e turisti (vedete, cari lettori, che nemmeno conoscevate più il nome?!). Un nostro pensiero va anche ai fondi persi per la mobilità sostenibile (come altri bandi andati persi....). Intoniamo il Requiem per il progetto NeMo. E mandiamo anche un pensiero a quel regolamento edilizio che ancora non ha ottemperato al DECRETO LEGISLATIVO del 16 dicembre 2016 n°257 (entrato in vigore il 14/01/2917).

E già ne avremmo di lacrime da versare con tutti questi ricordi..... Ma per farci ancor più male e magari non andar però troppo lontano, vediamo come stanno andando ormai da anni le cose a pochi chilometri da noi, per es. a Villacco (il sito di SPS informa sempre tempestivamente per chi vuol sapere!) dove, oltre al distributore, ci sono postazioni di ricarica in ogni supermercato (gratis), in ogni scuola, al parcheggio dell'ospedale, davanti al cinema multisala, in centro città, ecc.


Ecco dunque la nuova domanda: a che punto è l'offensiva della nuova amministrazione di centro destra sacilese che conta Sindaco e assessori non appena insediati ma già presenti negli anni precedenti??? Come viene incentivata la mobilità elettrica??? Qanto sono diffuse, visibili e funzionanti in tutta la città le colonnine di ricarica e i parcheggi contrassegnati in verde???

ahi ahi ahi

L'unica colonnina che può vantare una città di quasi 20.000 abitanti si trova tristemente sola soletta lontana dal centro al parcheggio del Palamicheletto.

E' localizzabile da cittadini e turisti navigatori?
E' funzionante?
Ammesso che uno la trovi e ammesso che funzioni, si capisce subito COME procedere alla ricarica?

Perchè un pò il dubbio viene....
Infatti si vedono bene le informazioni per cosa serva e chi la abbia prodotta, poi si vede chiaramente una manina con una non ben identificata tesserina, ma poi???

 

 

 

 

 

 



Infine: QUANTI kw/h sono stati erogati dalla sua installazione ad oggi???

Mi sa che stavolta ... ho sbagliato il titolo ...

Lascio la conclusione ai due giornalisti del Messaggero Veneto che alcuni mesi fa avevano fatto un viaggio proprio per testare le ricariche nella nostra regione:

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Gennaio 2020 18:17
 
Articoli correlati :

» Per la TARI si sceglie il peggiore...

Si pubblica di seguito questo contributo del geom.Gaggiotti sulla questione della TARI:Il Consiglio Comunale di Sacile sceglie i peggiori.Sfuggita un po’ in sordina l’affidamento all’Agenzia delle Entrate di Pordenone la riscossione della...

» Ciclabile sul Meschio ok ... e poi?!

La notizia che la bella ciclabile lungo il Meschio potrebbe arrivare fino a Sacile è sicuramente una buona nuova. Conosco bene e frequento il tratto che da San Giacomo di Veglia porta a Vittorio Veneto. Nei giorni festivi più che una ciclabile è...

» Esternalizzazione dei PPI di Sacile e Maniago

Se fosse cosa certa l'annuncio che il PPI di Sacile verrà esternalizzato a tempo indeterminato ci pare davvero gravissimo.Poco ci interessa e di certo non ci stupiamo che siano già parole al vento quelle dell'assessore alla Salute, Riccardi, che...

» Quale nuova soluzione per l'ISIS Pujati?! Prima puntata

Ancora una volta sulle sorti delle scuole di Sacile si sceglie il minimo ribasso per sanare una situazione ormai da definire come emergenza. Parlare di urgenza oggi infatti è troppo blando, perchè le vicissitudini dell'ISIS Pujati so protraggono...

» Bollettino annuale e democrazia

E' arrivato nelle case dei sacilesi il bollettino dell'amministrazione. Ribadisco quanto sempre detto: segno di democrazia sarebbe lasciare alle fine due pagine di spazio alle minoranze. Non solo per principio democratico, ma perché l'impegno ...

» Le NON risposte alle preoccupazioni sui cantieri

Spiace molto, ma le spiegazioni apparentemente dettagliate dell'ass. Ceraolo apparse il giorno dopo sulla stampa locale in verità danno ben poche risposte a quanto , a parte apprendere che le asfaltature non sono ancora definitive. Quindi speriam...

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...