Sacile Partecipata e Sostenibile

Segnalazione giusta??? Ehhhh dipende da CHI la fa PDF Stampa E-mail
Domenica 18 Novembre 2018 09:53

Non cambia mai nulla. I risultati si rimandano di anni. I consensi guardano prima al mittente che all'oggetto.

Anche questa volta la solita capriola dei nostri amministratori: oggi l'assessore Ceraolo, nonchè ex Sindaco, dichiara di non esser per nulla contrario al prolungamento del sottopasso ..... la sua unica poreoccupazione è che non sia inteso "come sostitutivo" di quello che dovrebbe essere il sottopasso ciclopedonale di viale Lacchin.

E quando mai è stato detto???
Non traspare da nessuna riga dell'articolo che avevo scritto nel lontano (!!!) FEBBRAIO del 2016 (quindi ormai quasi TRE anni fa).

La domanda che sorge inevitabile è: come mai allora non ha accolto subito la proposta, visto che era il nostro Sindaco?
La stessa domanda ovviamente va fatta a tutte le forze politiche sedute in Consiglio Comunale, opposizioni comprese (ad eccezione dell'On. Isidoro Gottardo): come mai non hanno cercato di capire meglio, approfondire, valutare e poi presentare una mozione in consiglio per portare la proposta ufficialmente in un dibattito pubblico?

Magari OGGI saremo ben più avanti con tale proposta, magari si potrebbe anche avere qualche procedura avviata....

La cosa dunque pare ricadere nell'ormai palese meccanismo del consenso sacilese: non importa la bontà di una proposta, importa solo da parte di CHI viene fatta.
Se la fa persona non gradita per i più svariati motivi ... beh, allora può esser la miglior proposta del mondo, ma NESSUNO la accoglie.

Ma questa è questione secondaria. Sono abituata ormai a dire le cose giuste nel momento sbagliato, cioè troppo presto, cioè quando non sono ancora problema, non sono urgenza.

La questione politica è in questo momento rilevante: l'assessore Ceraolo ha fatto una dichiarazione personale o ha parlato a nome di Sindaco e Giunta che governano Sacile???
Perchè allora pare smentire il proprio Sindaco che, come apparso chiaramente sulla stampa, aveva chiuso la questione senza se e senza ma, bollando addirittura come "rigida e univoca" la posizione dei rappresentanti del comitato di cittadini nato in queste settimane.

Boh, ma forse è questa una nuova svolta - verso il basso - della "nuova" politica. Quella di smentirsi a vicenda, come vediamo ogni giorno fare a livello nazionale. Non importa la coerenza, non importa la lungimiranza di prevenire i problemi, è più importante tenersi abilmente a galla su una tavola da surf stando sempre attenti a individuare e cavalcare l'onda giusta: quella del consenso che va e viene a sua volta a seconda dei casi.

Una cosa è certa: se ci fosse stato vero interesse TRE anni fa a quest'ora avrebbe potuto esserci un dialogo già molto avanzato con RFI, forse anche un progetto e forse forse anche un cantiere.

Intanto basterebbe una dichiarazione ufficiale del Sindaco di Sacile, Carlo Spagnol.
La "presa di posizione rigida e univoca" non è certo quella dei cittadini, bensì la sua. I cittadini chiedono semplicemente quello che tutte le stazioni ad est (Fontanafredda img1) e ad ovest (Orsago img2) di Sacile hanno da tempo: un accesso anche da sud.

 

 

 

 

 

 



Un buon Sindaco direbbe che avrebbe fatto DI TUTTO per dialogare con RFI e riuscire ad ottenere un risultato che - in attesa di opere ben più costose - possa permettere un accesso più rapido e sicuro ai pendolari e, al tempo stesso, un attraversamento in sicurezza ai sacilesi che magari devono andare in farmacia o venire in centro da sud.
Insomma, un Sindaco non sgrida i suoi cittadini che semplicemente si accontentano di un intervento meno costoso, più rapido e di immediata efficacia per la sicurezza dei cittadini.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 05 Dicembre 2018 14:55
 
Articoli correlati :

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...

» Sui DUE sottopassi...mettiamo le mani avanti

Mettiamo le mani avanti su entrambi i sottopassi di Sacile: sia per il sottopasso interno alla stazione con il suo SEMPLICE PROLUNGAMENTO, sia per quello che si staglia in un lontano orizzonte in sostituzione delle sbarre di viale Lacchin.Per il...

» come un granello di sabbia diventa una guerra

Il semplice prolungamento di un sottopassaggio.Il paradosso dell'ennesima brutta pagina politica di Sacile: per un intervento che non sarebbe costato un solo Euro all'Amministrazione precedente, quella del Sindaco Ceraolo, oggi assessore ai lavori...

» Offfensiva casa di riposo!!!

E' iniziata l'offensiva delle case di riposo ... OVVIAMENTE private.Offensiva che si è ormai spinta al di qua del Tagliamento.Ovvio.Ovvio perchè la provincia di Trieste detiene quasi il 50% di posti letto di case di riposo, quindi la richiesta è...

» L'amministrazione sacilese aggiornerà il Regolamento Edilizio???

L'amministrazione sacilese del Sindaco Spagnol farà quello che non ha fatto l'amministrazione Ceraolo, visto che l'assessore Zanfrà sta di nuovo qua e che l'ex Sindaco pure ci sta di nuovo come assessore??? Faranno ora???A cosa mi riferisco? Beh,...

» La storia ancora lunga dell'ampliamento della casa di riposo di Sacile

Non occorre dire di concordare perfettamente con quanto dichiarato sulla stampa del 22 agosto 2018 dal Sindaco di Caneva, Andrea Gava.Non occorre, perchè la situazione è sotto gli occhi di tutti: a Sacile l'ampliamento della casa di riposo sta...

» Sempre meglio un uovo oggi che ...

Decisamente sempre meglio un uovo oggi che una gallina domani.In seguito alla segnalazione sulla stampa locale, secondo la quale succede che alle sbarre di viale Lacchin la gente attenda sotto il sole a volte anche mezz'ora prima di poter passare,...

» Capriole, salti mortali e tripli avvitamenti della Lega sacilese

Una cosa è certa: seguendo il solco del solito vecchio modo di far politica - criticato ma poi sempre premiato dagli elettori - la Lega sacilese non disdegna nemmeno la triste strategia di mettere uno contro l'altro i cittadini dello stesso...

» Accoglienza: come NON la racconta la Lega

Sono più o meno una ventina i cittadini stranieri ospitati ufficialmente nel nostro Comune di 19.500 abitanti.Lasciamo però la questione d'accordo o non d'accordo sull'accoglienza di esseri umani non solo alti e biondi e vediamola solo dal punto...

» risposta del Prefetto su ritardo ambulanza

E' pervenuta in data 12/06/2018 la risposta relativo al ritardo dell'arrivo dell'ambulanza per soccorrere un anziano di 82 anni in via Garibaldi.