Sacile Partecipata e Sostenibile

Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, seconda puntata PDF Stampa E-mail
Mercoledì 06 Maggio 2020 10:07

Per la seconda puntata (qui la prima) riporto la fine della risposta del Sindaco di Sacile, perchè non ci vogliono lunghe considerazioni, rispetto a quanto verrà esposto invece nella terza puntata.

Nell'ultimo capoverso si legge che "in ragione del fatto che il sottopasso deve prevedere una funzione ciclo-pedonale e della problematica relativa alla sicurezza della stazione rispetto ai percorsi che ne permettono il libero accesso, RFI proseguirà nella realizzazione del percorso gia ampiamente divulgato."

Non so voi, cari lettori, ma io continuo a non vedere nessun nesso tra il sottopassaggio esistente NELLA e DELLA stazione e il previsto sottopasso ciclo-pedonale da realizzarsi chissà quando in viale Lacchin in concomitanza alla chiusura del passaggio con le sbarre e alla apertura della famosa gronda est. Concordo in questo caso sul "ampliamente divulgato", anzi, fino alla nausea....

 

 

 

Faccio però gentilmente notare comunque che "ampliamente divulgato" non significa la trasformazione in realtà di quanto divulgato/promesso, come si può ben constatare proprio in tema di stazione e senza nemmeno dover ricorrere ai numerosi altri esempi nella storia di decenni di promesse per Sacile.

 

 

 

 

 

 

Ripeto che i due non hanno nulla in comune, UNO è il sottopassaggio usato dagli utenti che arrivano, posteggiano bici o auto, devono acquistare il biglietto perchè non sono pendolari, devono aspettare un pò a quindi scelgono di consumare qualcosa al bar, scelgono di starsene dentro l'edifico perchè fuori piove o fa freddo, ecc. Insomma è IL sottopasso ufficiale che continuerà ad esistere.Il SECONDO invece è un'opera che va a SOSTITUIRE un attraversamento che attualmente è anche per le auto e poi non più. Insomma si tratta di un'opera viaria.

D'altra parte che non ci sia alcuna relazione lo dicono i fatti: sfido chiunque ad affermare che al termine dei lavori per il secondo verrà chiuso il primo! Sia RFI sia l'amministrazione sacilese, non potendo affermare questo, smentiscono il collegamento tra i due sottopassi. Punto. Perciò basta tirare in ballo sempre viale Lacchin.

E nemmeno si potrà dire che con la realizzazione del secondo verrà eliminato il problema che il sottopasso della stazione è totalmente fuori norma (come risulta da quanto scrive il Sindaco stesso nelle righe precedenti che saranno oggetto della TERZA puntata)!

Quest'ultimo capoverso della risposta del Sindaco NON HA QUINDI NULLA A CHE FARE con la richiesta di prolungare il sottopassaggio della stazione ferroviaria, mettere a norma l'intero sottopasso e far aprire un secondo varco per motivi di sicurezza e di fruibilità.
I DUE sottopassi non hanno alcuna relazione tra loro e vanno fatti ENTRAMBI per le loro funzioni diverse, come sempre detto.

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Giugno 2020 17:19
 
Articoli correlati :

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, terza puntata

Eccoci finalmente alla terza puntata della risposta scritta del Sindaco di Sacile relativa al della stazione.Anche in questo caso il Coronavirus aveva bloccato la verifica di un  - chiamiamolo – dettaglio, che invece è di primaria importanza!...

» Sottopasso stazione: chiarezza SCRITTA, prima puntata

Come promesso, ecco la pubblicazione della risposta scritta da parte del Sindaco di Sacile, Carlo Spagnol, alla . Preciso subito che la risposta del Sindaco è arrivata pochi giorni dopo, ma prima la ricerca di una gentile mano esperta in disegno e...

» Risposta Prefetto alla mancata modifica dei Reg. Edil.

Riporto di seguito la risposta pervenuta dalla Prefettura di Pordenone da parte di molte amministrazioni comunali del D.Lgs. 257/16.Vi faccio notare che questa volta il Prefetto è andato oltre la risposta meramente formale. Si legge chiaramente (vi...

» L'incrocio che contribuisce all'aumento dei costi sociali

Uscita di via Pordenone sulla Pontebbana: l'incrocio a San Giovanni del Tempio che invita agli incidenti e che aumenta i costi sociali dell'incidentalità del Friuli Venezia Giulia. Per l'intero tratto di viale S. Giovanni d. Tempio servirebbe poi...

» Sacile e l'offensiva della mobilità elettrica!!!

Gennaio 2020: dopo mesi di articoli su tutta la stampa locale e nazionale su una situazione di inquinamento ormai gravissima da Torino a Roma, vediamo . Vediamo quale potente offensiva l'amministrazione sacilese sta opponendo ad un'aria dove nei...

» Letterina alla Befana per chiedere il sottopasso

Ma guarda un pò?! Visto che la non ha portato in dono ai pendolari e ai cittadini di Sacile richiesto, qualcuno ha pensato bene di rivolgersi stavolta ... alla Befana!"Cara Befana, l'anno scorso Babbo Natale non è riuscito a portarci il...

» I conti dell'ex ass. Cazorzi son giusti, ma il risultato...NO

A dimostrazione di quanto detto nel titolo inizio proprio dalla giornata della pubblicazione di questo articolo su , cioè la linea Sacile Gemona, attualmente Sacile - Maniago (34km). Oggi, , è infatti un gran giorno per tutta la popolazione che...

» Via Fasan, si riaccende la richiesta di aiuto da parte dei residenti

Sono sicura che mi sarà concesso di intervenire sul nuovo caso problematico in fatto di viabilità che occupa attualmente lo spazio della stampa di Sacile, cioè via Fasan e il raggio di zona limitrofa.Non posso che concordare sulla ennesima...

» Dove metto la VETRORESINA???

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.Perchè?Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti...

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...