Sacile Partecipata e Sostenibile

svelato il mistero del silenzio dell'Amministrazione sacilese su Prà dei Gai! PDF Stampa E-mail
Giovedì 07 Febbraio 2013 13:55

Svelato il mistero del silenzio dell’Amministrazione sacilese sull’adesione alla mozione inviata a tutti i Sindaci, alla Provincia e al Presidente Tondo da parte del Comune di Prata contro l’intervento delle casse di espansione in località Prà dei Gai: l’abbandono dell’aula del Consiglio provinciale da parte della Lega ci lascia intendere che Sacile non si sia espressa proprio perchè ostaggio della stessa.
Sebbene Prata sia amministrata dalla Lega ovviamente il peso del Presidente Zaia, Governatore del Veneto, è ben maggiore. Alla faccia dunque dello slogan “padroni a casa nostra” appare palese che vale solo quando comoda. Il gruppo leghista ha abbandonato i lavori del Consiglio provinciale senza nemmeno ascoltare la relazione dell’esperto incaricato a dimostrazione che l’ordine di evacuazione era dettato a priori e non certo in base ad una posizione scientificamente fondata in favore del progetto.
SPS non ha certo guardato il colore dell’Amministrazione di Prata, ha solo considerata legittima l’opposizione ad un intervento così impattante sia sull’area in questione sia nelle sue possibili ripercussioni a monte, cioè nella nostra città. Le logiche non sono evidentemente quelle della salvaguardia del territorio nella sua fragilità e delle popolazioni in balia delle esondazioni. L’ordine è quello di non disturbare il manovratore più potente, cioè quello del Veneto. Si svela così anche il segreto del PdL sacilese: non si è mai espresso, non perchè confidasse sulla riuscita dello scempio previsto nella zona di Prà dei Gai (in questo caso ci avrebbe fornito da tempo motivazione scientifica a sostegno), ma perchè semplicemente e ancora una volta vassallo della Lega e degli interessi superiori dei giochi delle alleanze politiche.

Ultimo aggiornamento Giovedì 07 Febbraio 2013 14:01
 
Articoli correlati :

» Sul Liceo Musicale è calato il silenzio

E così pare calato il silenzio intorno alla futura collocazione del Liceo Musicale. Peccato, perchè visto che il mancato numero di iscrizioni ha fatto slittare di un anno l'avvio del nuovo corso, sarebbe stato bello leggere che l'amministrazione...

» Incidenti 2020

Ecco il tradizionale (purtroppo) report di SPS sul numero di incidenti stradali verificatisi nell'arco del 2020 nel territorio comunale di Sacile.Dopo aver finalmente e quelli forniti dale Forse dell'Ordine e dalla PM di Sacile, specifico anche...

» Un 6 gennaio da respirare a pieni polmoni!

Eh già, se il SEI gennaio 2021 una commissione di esperti fosse passata per valutare di fare a Sacile un polo di riabilitazione pneumologica, un centro di cura aerobica, insomma quello che un tempo si trovava in quegli eleganti "sanatori" immersi...

» La corsia ciclabile di v.le Zancanaro si è dimostrata per quel che è

Purtroppo non ci è voluto molto tempo per dimostrare che la corsia ciclabile di viale Zancanaro brilla di precarietà in fatto di sicurezza. Sapete che dall'inizio ero contraria e sapete che non la definisco "pista" bensì "corsia". Il primo...

» Una QUINTA sede per il Pujati?

In caso la nostra città riesca a resistere a San Vito e preservare la sede per il Liceo Musicale le aule verrebbero attrezzate in una parte dell'edificio della Vittorino da Feltre in via Ettoreo, dice il Sindaco. La proposta potrebbe passare in...

» Tutelare la salute dei dipendenti del SM alla Serenissima

Cari lettori, questa volta mi rivolgo nello specifico a chi frequenta abitualmente il supermercato Superone al CC Serenissima di Sacile. Da alcuni giorni noi clienti ci accorgiamo del freddo mentre siamo in fila alle casse. Una situazione che da...

» cantiere bloccato: Esposto al Prefetto

Gioie e dolori (più spesso i secondi) del "project financing" e dei "raggruppamenti temporanei".Lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da agosto il cantiere destinato alla costruzione della prima della serie di centraline idroelettriche su...

» Ci risiamo: l'amministrazione distratta sulle nuove norme

Ci risiamo. Dopo aver per anni negato in tutti i modi il dovuto rimborso per la depurazione, ora l'amministrazione sacilese DEVE affrettarsi a convocare la commissione competente per adeguare il Regolamento Edilizio al nuovo D.Lgs.48/2020. E...

» Quando la fiducia è mal riposta

Visto quanto successo al Punto di Primo Intervento di Maniago, chiuso in un baleno senza preavviso al Sindaco per reperire personale medico Covid e ad oggi non ancora riaperto, e visto che le sorti degli ex Ospedali di Maniago e di Sacile sono...

» caso dott. Vendramin: certezze e interrogativi

Nel caso del giovane dott. Nicola Vendramin, "reo" di aver espresso la sua opinione rispetto ad una eventuale sostituzione del reparto RSA di Sacile con un reparto Covid, le certezze sono quelle del Direttore generale dell'Asfo, Joseph Polimeni,...