Telecamere nella case di riposo del FVG? Stampa
Venerdì 26 Luglio 2019 13:09

Invece di buttare soldi in telecamere meglio investire in nuove strutture di qualità e in nuovi posti letto di Case di riposo pubbliche.
Sono ormai quasi 20 anni che da un lato a varie conferenze ci mostrano grafici che attestano l'aumento esponenziale della popolazione anziana e che ogni anno quando i Comuni danno alla stampa i dati sulla popolazione cresce vistosamente la percentuale degli ultra 65enni. Ma quando si chiedono lumi sulla carenza di posti letto la risposta è che le stime indicano come “sufficiente” l'offerta numerica in regione.
Ma quali calcoli fanno?
A parte eventuali strani coefficienti che questi esperti matematici pubblici usano, basta guardare ai numeri di posti letto che stan crescendo nel privato: senza contare quelli da poco inaugurati, tra la nuova struttura di Fontanafredda e quella di Porcia, appartenenti a due diversi gruppi di imprenditori privati, si arriva a 240 posti.
Ma sono così stolti questi due famosi gruppi da rischiare di avere 240 letti vuoti?
Allora sorge come sempre il dubbio tra due domande: abbiamo amministratori pubblici incapaci o che in modo perfettamente legale non ampliano l'offerta pubblica per lasciar fiorire riccamente il privato?
Ricordo che quasi il 50% di posti letto pubblici copre il territorio triestino, da sempre più attento ai servizi per gli anziani, e che, restando dunque al pordenonese le briciole, non a caso assistiamo a cospicui progetti edilizi privati di cui si è costretti col coltello alla gola a dire, ben vengano.
Anche se lì, e non nelle case di riposo pubbliche, cara Giunta regionale, a volte ci sono bei problemi, come è appena successo poche settimane fa a Udine dove una struttura è stata chiusa perchè 40 ospiti son stati trovati in stanze bollenti e in carenti condizioni igieniche.

Quando l'ass. Riccardi elegantemente sfugge nel dare risposta chiara su Sacile dicendo che “le residenze per anziani devono essere viste in un'ottica di sistema e non a spot nei singoli territori” ci si chiede, ma CHI deve, anzi doveva da tempo, costruire questa “ottica di sistema”? Proprio l'amministrazione pubblica, no?! Come mai l'ass. Riccardi nel frattempo non ci ha fatto ancora sapere QUALE è per Sacile la sua "ottica di sistema"? Perchè al privato di questo bel concetto non ne importa giustamente un bel nulla e le nuovissime case di riposo che stan nascendo tranquillamente “a spot” e che offrono ambienti moderni adibiti a svariate attività per il benessere degli ospiti anziani, stanze singole, bei giardini ed eventi accattivanti, di certo saran piene già sulla carte prima ancora di esser terminate.
Allora, perchè dotare Sacile di 50 posti letto in più se tra UN solo anno a Fontanfredda ce ne saranno 120?!

Non possiamo che ridere per non piangere per questo “spot” delle telecamere e questa ipocrita e palese mancanza di volontà di costruire moderne e belle strutture pubbliche.

Mi piacerebbe che nessun Direttore di Case di riposo pubbliche della nostra regione richiedesse dunque il cosiddetto “bollino di qualità” e che lanciassero invece una raccolta firme, ognuno nella propria struttura, di un “bollino di qualità” rilasciato dagli ospiti in grado di firmare e da tutte le loro famiglie, parenti e conoscenti che fan visita e vedono e sentono e toccano con mano le buone realtà.
Io firmerei per prima.

Per quanto riguarda i nostri amministratori sacilesi, beh, ho la stessa fiducia che avevo nelle due amministrazioni precedenti, cioè zero. Mi avevan dato detto che ero in malafede sulla collaborazione con Fontanafredda e invece nel lontano 2012 avrebbero fatto meglio a chiedere spiegazioni e impegni chiari e scritti, perchè ORA, 7 anni dopo, si è dimostrato che avevo detto il vero. Quindi, fiducia zero.

PS: Guarda caso, ma caso caso, tre giorni dopo pubblicaoto questo articolo arriva la conferma del successo privato: quasi raddoppiati i posti letto in soli TRE anni al ritmo di una struttura per anziani AL MESE. E ora ... pure espansione all'estero.

 

 

 

 


Che dire con tutto quello ormai detto da anni in questo sito???

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Agosto 2019 11:03
 
Articoli correlati :

» Offfensiva casa di riposo!!!

E' iniziata l'offensiva delle case di riposo ... OVVIAMENTE private.Offensiva che si è ormai spinta al di qua del Tagliamento.Ovvio.Ovvio perchè la provincia di Trieste detiene quasi il 50% di posti letto di case di riposo, quindi la richiesta è...

» La storia ancora lunga dell'ampliamento della casa di riposo di Sacile

Non occorre dire di concordare perfettamente con quanto dichiarato sulla stampa del 22 agosto 2018 dal Sindaco di Caneva, Andrea Gava.Non occorre, perchè la situazione è sotto gli occhi di tutti: a Sacile l'ampliamento della casa di riposo sta...

» Accoglienza: come NON la racconta la Lega

Sono più o meno una ventina i cittadini stranieri ospitati ufficialmente nel nostro Comune di 19.500 abitanti.Lasciamo però la questione d'accordo o non d'accordo sull'accoglienza di esseri umani non solo alti e biondi e vediamola solo dal punto...

» numeri di incidenti che ... non tornano

La relazione di sintesi che accompagnava nel 2015 la domanda di partecipazione al bando regionale per la realizzazione di zone a 30km/h continua a crearci perplessità.Oltre infatti a non aver ancora ricevuto risposta relativamente , che non sappiam...

» Case di luce ... e di speranza!

CASE DI LUCE è il nome del complesso condominiale di ben 61 appartamenti del progetto di rigenerazione urbana sostenibile ed architettura zero energy nel Comune di Bisceglie.Finito nell'ottobre 2016 si tratta del  complesso abitativo in canapa e...

» 50 posti in casa di riposo sfumati? Ma va?!

Apprendiamo dalla stampa locale che per l'ennesima volta : ben 60 le domande in lista di attesa per un posto in casa di riposo a Sacile, ma ... il posto non c'è. I famosi 50 posti promessi addirittura con "i soldi ci sono" (come mi era stato detto...

» appello dei 30 Sindaci contro il ddl regionale

Pubblichiamo di seguito il testo dell'APPELLO firmato da 30 Sindaci contro il disegno di legge regionale che accorpa servizio idrico e gestione rifiuti. Da anni presente al tavolo permanente per l'acqua, coordinato dal CEVI, SPS è contraria a...

» Speriamo di farcela?!

Speriamo di farcela a partecipare al che destina 10 milioni per l'efficientamento energetico delle scuole!Speriamo non vada a finire come al solito, con Sacile che brilla per assenza alla partecipazione o per eventuale presenza, ma solo nelle...

» triste ritornello: il Comune di Sacile sempre ...fuori

Fuori dai primi posti entro i quali ricevere il finanziamento , fuori dai fondi PISUS, fuori dal (assegnazione solo a fine 2015, vedremo ora quanto tempo passerà per la concretizzazione!) e ora fuori dal primo finanziamento per i progetti di...

» Risposta alle gravi dichiarazioni dell'ass.reg. all'Ambiente

COMUNICATO STAMPA DI Sacile Partecipata e Sostenibile:Gravissime le dichiarazioni dell'assessore regionale all'Ambiente, Sara Vito, come apparse sulla stampa del 3 gennaio 2016.Bollare come iniziative “spot” la richiesta di non accensione dei...
SEO by Artio