Sacile Partecipata e Sostenibile

Tra promesse da marinaio e consigli della nonna PDF Stampa E-mail
Sabato 10 Agosto 2019 10:37

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.

Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose dell'autostrada è risaputo. Certamente vi transitano migliaia di veicoli al giorno, guidati in genere da automobilisti responsabili, ma anche da alcune decine di guidatori potenziali assassini. Solo questione di tempo. Su queste strade è sicuramente più difficile intervenire, anche se spesso si continua a notare un irresponsabile fatalismo da parte di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo sulle competenze dei vari tratti di strada. Anche l'amministrazione sacilese è piuttosto attendista in fatto di grande viabilità se non addirittura poco attenta come dimostra il gravissimo ritardo nella messa in sicurezza dell'incrocio al confine est di San Giovanni del Tempio.

Tuttavia NULLA di estremamente complesso può invece giustificare gli incidenti che succedono in zone residenziali, come quello appena successo al ragazzo in bicicletta urtato da un'auto in via delle Valli, che poi è solamente uno della purtroppo lunga catena di incidenti in stradine apparentemente tranquille del nostro Comune. Esito mortale di bambini compreso.

Questo sito da anni ha fornito le tabelle dell'incidentalità del nostro Comune assemblando i dati della PM di Sacile, della Radiomobile CC di Sacile e della Polstrada. Non è facile ogni anno ottenere questi dati, è un lavoraccio poi spulciare strada per strada, e negli ultimi due anni infatti non si trova publicazione delle tabelle perchè non sono arrivati i dati della Polstrada. L'ultima tabella di SPS è del 2016.
Inutile dire che dovrebbe essere l'amministrazione comunale a fornire questo dato assemblato ogni anno, unitamente ad una tabella dove i numeri appaiono disaggregati per ogni singola via del nostro territorio.

Ma forse non si vuol mettere sotto la luce del sole questi numeri. Sì perchè già tenendo conto solamente dei numeri forniti dalla PM e dalla Radiomobile la situazione è molto preoccupante, in quanto ogni anno il numero di feriti si aggira sui 50. Se poi aggiungiamo che dovremmo impegnarci per il grande obiettivo della UE del dimezzamento degli incidenti stradali entro il 2020 e, ancor più, per una convinta adesione come quella di molte amministrazioni comunali europee alla "Visione Zero" che mira a neutralizzare gli incidenti sulla viablità comunale, beh, allora a Sacile siamo in grave gravissimo ritardo.


Invece di fornirci dettagli con una seria mappatura degli incidenti pubblicata anno per anno, gli assessori sacilesi ci forniscono ciclicamente dichiarazioni. Quelle sì.
Purtroppo però sappiamo che solo una Annunciazione ha avuto come risultato immediato un fatto concreto....

Facilmente si reperiscono esempi di annunci rimasti invece senza effetto concreto: come questo articolo della stampa locale del 2015 rimasto sulla carta, come si vede purtroppo ancora una volta oggi, a metà agosto 2019, dopo l'incidente in strada delle Valli.

Che dire....

Quando poi l'incidente invece avviene, allora il triste vuoto appare ancora più evidente con l'unica cosa che pare essere la strategia contro gli incidenti della nostra Giunta: "Mi raccomando la massima prudenza su quella strada" è il buon consiglio dell'ass. alla sicurezza.

PS: Così, giusto per rinfrescare la memoria, rileggete le puntate sinora pubblicate (ce ne saranno altre) dei benefici del 30km/h.....

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Agosto 2019 11:07
 
Articoli correlati :

» Dedicato ai "grandi" ... sulle rotatorie

Certo, voi “grandi” avete sempre le vostre responsabilità quando ci sono confusioni e comportamenti fantasiosi, vero. Questo è piuttosto grave quando si tratta della vostra educazione stradale.Nel caso specifico vediamo che avete un po' un...

» A Sacile si rileva anche il PM2,5 ma ... nessuno lo sa!

Una buona notizia per quanti in questi anni hanno consultato i report mensili sui valori dell’inquinamento pubblicati ogni fine mese dal lontano novembre 2011 nel sito di sacilepartecipata: nel nuovo assetto del sito dell’ARPA si possono vedere...

» dillo alla Lega 8

E' di questi giorni la notizia apparsa sulla stampa locale che sono ormai oltre un CENTINAIO le richieste di attesa per un posto in casa di riposo a Sacile. Domande provenienti anche dai Comuni contermini.Dalla stampa e dai bollettini annuali...

» Gli ausiliari del traffico in aiuto per le multe

L’introduzione nel D. Lgs 30/04/1992 n. 285 dell’articolo 12 bis amplia i poteri della figura dell’ausiliario del traffico, nello specifico quello di applicare sanzioni, sempre che sia ovviamente volontà della singola amministrazione...

» CHI L'HA VISTA???

Chi l'ha vista la terza e-bike che dovrebbe essere parcheggiata al Palamicheletto?!Perchè a qualsiasi ora si passi UNA manca sempre. Le ipotesi possono essere due: o c'è un ciclista che ogni ogni ogni giorno la preleva alle 5 di mattina e la...

» Sospeso report mensile inquinamento a Sacile

Carissimi lettori e sostenitori, in particolare quelli sempre molto attenti alle gravi problematiche dell'inquinamento. Purtroppo per ora non so SE e QUANDO si potrà ripubblicare puntualmente mese per mese il pdf che vi mostrava ogni nel modo più...

» Primo comunicato stampa elezioni 2023

Alleanza Verdi Sinistra e Sacile Partecipata e Sostenibile: a Sacile è tempo di voltare pagina.Le recenti elezioni politiche hanno restituito anche a la presenza importante della sinistra ecologista e dei diritti, nel più ampio schieramento...

» Nessuna risposta dopo un mese per S.Giovanni d.T.

Purtroppo siamo alle solite. Finché si tratta di generiche promesse tutto è facile, ma quando si chiedono informazioni precise la risposta è fin troppo spesso il silenzio nella speranza che i cittadini si dimentichino.La promessa di sistemazione...

» AUSTRIA: nuove regole per la sicurezza dei più deboli

In Austria è stato fatto un nuovo passo nella sicurezza stradale in favore della salvaguardia degli utenti più indifesi e del clima.Per grandi e soprattutto per piccini andare a piedi o in bicicletta, così come per mamme con passeggini, anziani...

» La storia finita, la storia INfinita e i prefabbricati per il Pujati

Cari lettori e sostenitori, so che ormai non vi preoccupate se il titolo vi sembra strano, perchè sapete che di seguito tutto verrà spiegato E provato nei dettagli.Andiamo per ordine:1) La storia finita è quella per cui dobbiamo tutti tirare un...