Tra promesse da marinaio e consigli della nonna Stampa
Sabato 10 Agosto 2019 10:37

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.

Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose dell'autostrada è risaputo. Certamente vi transitano migliaia di veicoli al giorno, guidati in genere da automobilisti responsabili, ma anche da alcune decine di guidatori potenziali assassini. Solo questione di tempo. Su queste strade è sicuramente più difficile intervenire, anche se spesso si continua a notare un irresponsabile fatalismo da parte di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo sulle competenze dei vari tratti di strada. Anche l'amministrazione sacilese è piuttosto attendista in fatto di grande viabilità se non addirittura poco attenta come dimostra il gravissimo ritardo nella messa in sicurezza dell'incrocio al confine est di San Giovanni del Tempio.

Tuttavia NULLA di estremamente complesso può invece giustificare gli incidenti che succedono in zone residenziali, come quello appena successo al ragazzo in bicicletta urtato da un'auto in via delle Valli, che poi è solamente uno della purtroppo lunga catena di incidenti in stradine apparentemente tranquille del nostro Comune. Esito mortale di bambini compreso.

Questo sito da anni ha fornito le tabelle dell'incidentalità del nostro Comune assemblando i dati della PM di Sacile, della Radiomobile CC di Sacile e della Polstrada. Non è facile ogni anno ottenere questi dati, è un lavoraccio poi spulciare strada per strada, e negli ultimi due anni infatti non si trova publicazione delle tabelle perchè non sono arrivati i dati della Polstrada. L'ultima tabella di SPS è del 2016.
Inutile dire che dovrebbe essere l'amministrazione comunale a fornire questo dato assemblato ogni anno, unitamente ad una tabella dove i numeri appaiono disaggregati per ogni singola via del nostro territorio.

Ma forse non si vuol mettere sotto la luce del sole questi numeri. Sì perchè già tenendo conto solamente dei numeri forniti dalla PM e dalla Radiomobile la situazione è molto preoccupante, in quanto ogni anno il numero di feriti si aggira sui 50. Se poi aggiungiamo che dovremmo impegnarci per il grande obiettivo della UE del dimezzamento degli incidenti stradali entro il 2020 e, ancor più, per una convinta adesione come quella di molte amministrazioni comunali europee alla "Visione Zero" che mira a neutralizzare gli incidenti sulla viablità comunale, beh, allora a Sacile siamo in grave gravissimo ritardo.


Invece di fornirci dettagli con una seria mappatura degli incidenti pubblicata anno per anno, gli assessori sacilesi ci forniscono ciclicamente dichiarazioni. Quelle sì.
Purtroppo però sappiamo che solo una Annunciazione ha avuto come risultato immediato un fatto concreto....

Facilmente si reperiscono esempi di annunci rimasti invece senza effetto concreto: come questo articolo della stampa locale del 2015 rimasto sulla carta, come si vede purtroppo ancora una volta oggi, a metà agosto 2019, dopo l'incidente in strada delle Valli.

Che dire....

Quando poi l'incidente invece avviene, allora il triste vuoto appare ancora più evidente con l'unica cosa che pare essere la strategia contro gli incidenti della nostra Giunta: "Mi raccomando la massima prudenza su quella strada" è il buon consiglio dell'ass. alla sicurezza.

PS: Così, giusto per rinfrescare la memoria, rileggete le puntate sinora pubblicate (ce ne saranno altre) dei benefici del 30km/h.....

Ultimo aggiornamento Lunedì 12 Agosto 2019 11:07
 
Articoli correlati :

» Dove metto la VETRORESINA???

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.Perchè?Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti...

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» A scuola con pericolo

Tra TRE settimane tutto il personale scolastico del Marchesini e del Pujati, sede Linguistico, sarà in piena attività e tra CINQUE settimane gli studenti si affolleranno di nuovo nelle rispettive due sedi. Ma p, al rifacimento degli...

» Austria: nuove regole per i ciclisti

Sulle strade austriache nuove regole per i ciclisti ... grandi e piccini. In una nazione che davvero ci crede .Nuovi inserimenti/revisioni di alcune regole dedicate ai ciclisti dal primo aprile 2019 nel codice stradale austriaco. Ve le riassumo come...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...
SEO by Artio