Sacile Partecipata e Sostenibile

una vera biblioteca per piccoli lettori PDF Stampa E-mail
Domenica 19 Gennaio 2014 13:18

Cogliendo l'occasione per fare i complimenti a tutti quanti in questi anni hanno promosso e sviluppato il progetto Biscù, al quale auguriamo ancora tanto successo, cogliamo anche il modo – noi “grandi” - di fermarci a riflettere quanto davvero facciamo però, che vada “fino in fondo” per i nostri bimbi.
La Biblioteca di Sacile, oltre a Biscù, si distingue per molte altre proposte di alto livello e di concreta ricaduta rivolte al pubblico dei piccoli. Dalle iniziative di lettura a quelle di creatività manuale, grazie alle instancabili responsabili della Biblioteca e all'alacre gruppo di volontari/e che si impegna nelle varie attività.
Ma “noi grandi”, come detto, chissà perchè le cose non le facciamo mai nel più totale ed esclusivo interesse dei piccoli: perchè, quando ancora i tempi erano economicamente più rosei, non siamo mai riusciti a creare uno spazio di letture per l'infanzia che fosse davvero tale?

Eppure i libri ci sono.
Eppure il pubblico di piccoli lettori è costante.
Eppure la sala da arredare non è enorme.

Invece no, attorniati dai loro bei libri, i piccoli lettori non trovano poi modo di sedersi, sdraiarsi, rotolarsi, accovacciarsi, raggomitolarsi, e quant'altro a loro piace fare presi dalla lettura, perchè l'arredamento è … per noi grandi.
Tavoli a livello di occhi di bambino e sedie di legno duro e scivoloso alla seduta.
No certo, non sarebbe costato un patrimonio arredare la sala lettura bimbi con cuscinoni, divanetti, sedie e tavoli e divisori sagomati con motivi fiabeschi in materiali colorati e specifici per tale uso.
Il problema è che NOI GRANDI NON CI ABBIAM PENSATO E NON CI PENSIAMO!

 





Esattamente come non pensiamo, quando allestiamo le mostre, comprese quelle delle scuole, ad allestirle “a misura di bambino”: esponiamo cioè i loro lavori ad altezza di occhi di noi grandi, non ci passa minimamente per la mente che i loro disegni, le loro foto, le loro poesie ecc. devone essere INNANZITUTTO ben visibili a loro! Al pubblico dei loro pari che verrà a visitare la mostra.
Non può essere così.
Ad una vera mostra di e per bimbi..... siamo noi grandi a doverci abbassare per vedere le loro opere!
Punto e basta.
E vedrete che non sarà solo il giusto tributo nei confronti dei piccoli artisti, ma sarà anche un divertimento per noi grandi, essere costretti ad assumere un “punto di vista” … diverso!

Non pretendiamo tanto, ma lasciate SPS anche, al solito, sognare.... Guardate un pò, in questa biblioteca tedesca cosa si son inventati: i lettori sdraiati su una enorme rete sopra le teste dei visitatori del piano sotto!
Che goduria!...

Ultimo aggiornamento Domenica 19 Gennaio 2014 17:20
 
Articoli correlati :

» Dove metto la VETRORESINA???

Se sei un cittadino virtuoso non hai vita facile. Questo ormai è certo. In particolare quando si tratta di voler smaltire i rifiuti in modo ineccepibile.Perchè?Perchè scopri che ci sono cose che ieri erano rifiuto qualsiasi e oggi sono rifiuti...

» ovvio che l'erba cresce ... o no???

Spiace, ma di solito c'è da aspettarselo: l'erba cresce con regolarità, a maggior ragione in zona umida e soleggiata come lungo il rio Paisa.Così dopo solo TRE settimane dalla prima segnalazione le panchine poste nel primo tratto della ciclabile...

» Pure la nuova scuola SLITTA e LIEVITA ...

Non voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un fratello in Senato. Nemmeno voglio pensare che è perchè il nostro Sindaco non ha un ex consigliere eletto nella sua lista poi promosso a consigliere regionale. Non voglio pensare che è...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» Acqua del Sindaco pericolosa?!

Già, l'acqua del Sindaco a Sacile è pericolosa. Speriamo non quella di rubinetto, ma certamente quella che sgorga allegra e apparentemente chiara e fresca dalle fontane pubbliche, di certo nuoce alla salute. Peccato, perchè è durata poco.Dopo la...

» Un salubre febbraio 2019

Onestà politica vorrebbe che NESSUN politico e/o amministratore sacilese degli ultimi 15 anni si esprimesse in modo teatralmente virtuoso sul grave fenomeno perdurante dell’inquinamento. Nessuno se ne è mai realmente preoccupato, anzi, al...

» Campa cavallo che l'erba cresce...

Si apprende dalla stampa locale che si è riacceso l'interesse per le sorti dell'ex Distretto Millitare, che si trova pressochè unanime consenso sul fatto di destinare gran parte ad usi abitativi alternativi e che ci sono professionisti sacilesi...

» Quale visione del sottopasso di viale Lacchin?

Visto che ad un tratto per avere il sottopasso al posto dell'attraversamento della ferrovia in viale Lacchin, rinnovo la richiesta che ci venga comunicato - vista anche già la cifra preventivata - quale sarà la scelta delle dimensioni del...

» La bocciatura del sottopasso - niente di nuovo a sud

E così apprendiamo poco prima di Natale che il "sopralluogo" (spiegherò dopo perchè virgolettato) da parte di RFI ha dato come responso che si realizzerà SOLO il sottopassaggio ciclopedonale di Viale Lacchin.Niente di nuovo a sud, si potrebbe...

» La storia finita del finanziamento per le ciclabili

Dal 3 aprile 2018 molti Comuni hanno inviato le richieste di ammissione al , il progetto del Credito Sportivo in collaborazione con Anci e Federciclismo che prevedeva la possibilità per i Comuni italiani di ottenere una buona possibilità di...