Sacile Partecipata e Sostenibile

Vecchio problema delle strade private PDF Stampa E-mail
Mercoledì 19 Gennaio 2022 12:25

Ciclicamente i cittadini sono disorientati sulla questione delle strade private che necessitano di interventi perchè comunque aperte all'uso pubblico. Qui a San Giovanni del Tempio ricordiamo bene il problema illuminazione in via Aquileia, una via che non avrebbe potuto essere chiusa perchè avrebbe causato difficoltà a raggiungere via Venzone, via Cividale e via Palmanova, situate dietro e pubbliche. Anche via Aquileia ormai da molti anni è comunale.
Ma il problema si ripresenta ciclicamente in altre vie, la cui sorte non è stata mai chiarita.
Chi abita in via Bassano è ormai esasperato dal manto stradale dissestato e pericoloso per ciclisti e pedoni, in particolare anziani. Il problema è stato fatto presente da parte dei cittadini agli uffici e all'ass. ai Lavori Pubblici e alla Polizia Municipale, ma ad oggi non si è visto nessun intervento. Certamente gli amministratori si dedicano ad opere viarie di maggior peso, ma questo non significa lasciar irrisolte tutte le problematiche minori della viabilità anche periferica.

Via Bassano è una via privata, ma ad uso pubblico: il Comune ha fornito tutti i servizi come acquedotto, gas ecc, ha approvato i passi carrai, ha stabilito la numerazione civica e dichiarato la transitabilità, il che vuol dire ad es. che ci potrebbe passare il pulmino scolastico e che il postino recapita la posta alle singole abitazioni.
Inoltre l'art.37 punto 1 del Codice della Strada stabilisce che l'apposizione e la manutenzione della segnaletica, ad eccezione dei casi previsti nel regolamento per singoli segnali, fanno carico al comune anche sulle strade private aperte all'uso pubblico. Il che significa che l'amministrazione pubblica non può non occuparsi anche di queste strade e che, se qualcuno si infortuna, può anche rivalersi sul Comune.
Infine mi chiedo più in generale:
dal momento che non è certo solo via Bassano a trovarsi nella condizione di strada privata la cui superficie però deve per forza avere destinazione a viabilità aperta a tutti, il Comune ha mai pensato di risolvere il problema con l'adozione di procedure finalizzate ad accorpare queste strade al demanio stradale pubblico?  


Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Marzo 2022 13:18
 
Articoli correlati :

» un centro del riuso in un centro commerciale???

perchè l'amministrazione sacilese non ha alcuna intenzione di in verità riciclabili e utilizzabili, lanciamo il nostro appello a uno dei centri commerciali in zona.Per rendere più chiaro e motivato il nostro appello, come sempre, citiamo e...

» Proviamo una volta tanto ad ottenere un finanziamento?!

Proviamo.Dopo aver inutilmente perorato tante cause, mai accolte da questa amministrazione, non ci scoraggiamo di certo, anzi, oggi ve ne presentiamo una nuova nella forma anche se non nel contenuto, perchè è in linea con l'impegno di SPS in tema...

» le pene di via Canevon...

Le cose son semplici, del costo di pochi Euro, ma ... ugualmente irrisolvibili.E' quella che è la situazione della viabilità di via Canevon, dove gli abitanti chiedono semplicemente l'installazione di un segnale di divieto di accesso ai mezzi...

» Ha senso tra qualche anno che la nostra Amministrazione sia ancora "pubblica"?

Mah, visto che ci troviamo dinnanzi all'ennesimo annuncio di cedere patrimonio pubblico ai privati, dopo aver ceduto quasi tutti i servizi, si potrebbe direttamente pensare di prepararci a farci amministrare tra qualche anno da un bravo Manager...

» Parcheggio libero in piazza!!!

Aspettando la risposta del Prefetto, alla questione piazza SPS aggiunge un’ulteriore perplessità: Leggendo l’ordinanza n. 30/2012 ci pare di capire che in piazza del Popolo non sia stato istituito il divieto di sosta.Così come stanno le cose...

» Progetto ospedali riuniti ... Sacile chiude?

L’Associazione per il Rinnovamento della Sinistra e Sacile Partecipata e Sostenibile esprimono forte preoccupazione per aver appreso in data 9 ottobre dalla stampa locale che il progetto che porterà agli Ospedali riuniti non solo non è mai stato...