Cultura della moderazione della velocità e zone 30 Stampa
Mercoledì 31 Marzo 2010 07:48

articolo_30zone.jpgIn appoggio alla serata promossa il 31 marzo da SpS  dal tema "30km/h – Una scelta culturale e politica" , ci è pervenuto il contributo dell'AIFVS che pubblichiamo volentieri e che manterremo pubblicato anche dopo l'iniziativa che ha fornito l'occasione della sua stesura, lo consideriamo infatti un autorevole stimolo di riflessione sulla vivibilità e sicurezza della nostra città:

L'Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus, che pone al primo posto il valore della vita, opera per "fermare la strage stradale e dare giustizia ai superstiti", convinta che senza sicurezza non esiste neanche giustizia. L'AIFVS promuove da anni la cultura della moderazione della velocità e la costruzione di zone 30 perché sia data sempre  precedenza alla vita. La sicurezza si costruisce: si costruisce stringendo le strade e allargando i marciapiedi, progettando percorsi protetti, illuminando bene i passaggi pedonali, posizionando i cassonetti dei rifiuti in modo che non impediscano la visibilità dei pedoni, sostituendo con rotonde di rallentamento gli incroci a raso.

Le città mandano messaggi chiari a chi le vive e le attraversa, messaggi di recupero degli spazi umani di cui noi stessi abbiamo bisogno: le zone 30 dicono che si è scelto di dare precedenza al diritto di vivere, di ridurre rumore, inquinamento, morti e feriti. Scegliere una mobilità dolce significa optare per uno stile di vita più civile, che permetta a tutti di vivere la città: l'utenza debole, pedoni, anziani, bambini, non corrono i rischi di un traffico insidioso e veloce, i marciapiedi con gli scivoli e le piste ciclabili permettono a carrozzine e a biciclette di circolare in tranquillità, godendo di un ambiente più gradevole e vivibile.

Assieme alla nostra presidente, di cui porto i saluti, apprezziamo la vostra iniziativa, pienamente congruente con le finalità dell'AIFVS ed auguriamo che diventi un esempio da promuovere per il cambiamento, per dare "precedenza alla vita".

Articolo inviato da: Anna Iori - Responsabile produzione e diffusione materiali AIFVS

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Aprile 2010 08:29
 
Articoli correlati :

» Totale incidenti 2019 ... e non solo: svelato mistero

Sono stati in totale 99 gli incidenti rilevati nell'arco del 2019 nel nostro territorio comunale da Polizia Municipale, Radiomobile CC di Sacile e Polstrada di PN. con un totale di 69 feriti e un decesso.Sottolineo ancora una volta che mettere...

» Tra promesse da marinaio e consigli della nonna

La Giunta sacilese procede tra promesse da marinaio e consigli della nonna e intanto la sicurezza stradale alle soglie del 2020 resta un miraggio.Che ci siano strade come la Pontebbana o la Cimpello - Sequals che sono molto più pericolose...

» A scuola con pericolo

Tra TRE settimane tutto il personale scolastico del Marchesini e del Pujati, sede Linguistico, sarà in piena attività e tra CINQUE settimane gli studenti si affolleranno di nuovo nelle rispettive due sedi. Ma p, al rifacimento degli...

» Austria: nuove regole per i ciclisti

Sulle strade austriache nuove regole per i ciclisti ... grandi e piccini. In una nazione che davvero ci crede .Nuovi inserimenti/revisioni di alcune regole dedicate ai ciclisti dal primo aprile 2019 nel codice stradale austriaco. Ve le riassumo come...

» Lavori perennemente rinviati: cataclismi naturali???

Unitamente alla comunicazione sul rinvio al prossimo anno (pare) dell'adeguamento antisismico alla scuola primaria Deledda di Sacile il Sindaco rassicura che "i progetti rinviati hanno copertura economica".Perplessità? Rabbia? Peste e corna? No,...

» e dai con la sicurezza, o meglio, con la memoria corta dei cittadini

Abbiamo letto le dichiarazioni del Presidente del Consiglio, Marco Bottecchia.Sempre uguale la Lega. Nel 2017 con la "sicurezza",Bottecchia afferma che per la sicurezza "va potenziato l'organico delle Forze dell'Ordine".Bene. Potremmo essere...

» WOW! a Sacile avremo anche i NONNI VIGILI!

Nella relazione di sintesi della Proposta di Progetto “Programma 3S: Sicurezza Stradale per Sacile” necessaria per partecipare al troviamo a pagina 47 una cosa davvero curiosa: al punto 4.5 si preannuncia infatti l'avvio del “servizio dei...

» accesso alla stazione da via Topaligo

SPS propone il seguente intervento per permettere l'accesso alla stazione ferroviaria di Sacile da due lati. Questo potrebbe avere duplice funzione per la sicurezza: permetterebbe a chi proviene dalla parte sud di entrare in stazione senza l'ormai...

» una rotonda per via Cartiera Vecchia

Come si può costruire un parcheggio da 300 posti senza prevedere una entrata/uscita in sicurezza? Lasciando tutto tranquillamente come quando i parcheggi erano poche decine?A maggior ragione sapendo benissimo che esattamente di fronte , non appena...

» triste ritornello: il Comune di Sacile sempre ...fuori

Fuori dai primi posti entro i quali ricevere il finanziamento , fuori dai fondi PISUS, fuori dal (assegnazione solo a fine 2015, vedremo ora quanto tempo passerà per la concretizzazione!) e ora fuori dal primo finanziamento per i progetti di...
SEO by Artio